Accompagnare un cantante al pianoforte

  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4593
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1000  

19-01-22 09.35

@ Sbaffone
Se hai problemi di repertorio basta fare un blues in tutte le tonalità e la serata è coperta, c’è gente che ci ha costruito carriere
Altrimenti basta proporre semplicemente la stessa canzone in tutte le tonalità ed è fatta emo
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 3149
  • Loc: Sassari
  • Thanks: 253  

19-01-22 09.40

@ d_phatt
Penso che cose di quel tipo di solito siano pensate per esercitarsi a fare i temi o dei soli, in effetti.
Non so davvero se esistono anche cose all'inverso, col tema o solo da accompagnare.
esistono gli "only voice", dove la voce è isolata e tu ci puoi suonare sopra.
Un esempio:



E' una cosa fantastica (che io personalmente utilizzo molto), perchè ti "obbliga" ad andare il più possibile a tempo.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24514
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3338  

19-01-22 09.43

@ emidio
esistono gli "only voice", dove la voce è isolata e tu ci puoi suonare sopra.
Un esempio:



E' una cosa fantastica (che io personalmente utilizzo molto), perchè ti "obbliga" ad andare il più possibile a tempo.
Interessante, thanks ad emidio
  • Sbaffone
  • Membro: Expert
  • Risp: 2927
  • Loc:
  • Thanks: 557  

19-01-22 09.48

melodyne questo sconosciuto emo
  • wildcat80
  • Membro: Guru
  • Risp: 6676
  • Loc: Genova
  • Thanks: 1424  

19-01-22 10.12

@ Sbaffone
melodyne questo sconosciuto emo
Ho provato Melodyne, è incredibile.
Anche per quel che costa emo

Comunque si trovano un mucchio di a cappella su cui potersi esercitare, ci sono siti specializzati tipo looperman ad esempio.
Per fare un buon lavoro personalmente creerei un progetto su DAW in cui inserire almeno un countdown di un paio di battute per prendere il giusto attacco, o anche semplicemente lasciar andare il metronomo in riproduzione.
Generalmente gli a cappella danno indicazioni sui bpm e sulla tonalità di riferimento, per cui il lavoro è veramente semplificato, perché volendo utilizzare pezzi noti si trovano anche l'armonizzazione estesa e non solo l'indicazione della tonalità di riferimento.
  • anonimo
  • Membro: Senior
  • Risp: 685
  • Loc:
  • Thanks: 130  

19-01-22 10.19

@ d_phatt
Penso che cose di quel tipo di solito siano pensate per esercitarsi a fare i temi o dei soli, in effetti.
Non so davvero se esistono anche cose all'inverso, col tema o solo da accompagnare.
lo scopo sarebbe esercitarsi emo
  • anonimo
  • Membro: Senior
  • Risp: 685
  • Loc:
  • Thanks: 130  

19-01-22 10.34

wildcat80 ha scritto:
Generalmente gli a cappella danno indicazioni sui bpm e sulla tonalità di riferimento, per cui il lavoro è veramente semplificato, perché volendo utilizzare pezzi noti si trovano anche l'armonizzazione estesa e non solo l'indicazione della tonalità di riferimento.


quelli su youtube vanno a ruota libera e devi corrergli dietro, cosa li mettono a fare senza riferimenti? emo
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 3149
  • Loc: Sassari
  • Thanks: 253  

19-01-22 11.59

@ anonimo
wildcat80 ha scritto:
Generalmente gli a cappella danno indicazioni sui bpm e sulla tonalità di riferimento, per cui il lavoro è veramente semplificato, perché volendo utilizzare pezzi noti si trovano anche l'armonizzazione estesa e non solo l'indicazione della tonalità di riferimento.


quelli su youtube vanno a ruota libera e devi corrergli dietro, cosa li mettono a fare senza riferimenti? emo
il "gusto" è proprio quello. Accompagnare in questo modo ti costringe ad andare (il più) possibile a tempo, E' un valido esercizio.
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 3149
  • Loc: Sassari
  • Thanks: 253  

19-01-22 12.12

@ maxpiano69
Interessante, thanks ad emidio
grazie, amico mio!
Questo è un esempio di una minchiat... Ehm, un esperimento che ho fatto quando avevo scoperto questo mondo su YT! emo
Tutto fatto "a braccio", senza clic.

  • Jerrymusic
  • Membro: Senior
  • Risp: 314
  • Loc: Messina
  • Thanks: 62  

19-01-22 12.45

Piano e voce è la dimensione nella quale abbiamo la possibilità di creare un arrangiamento nuovo ad un brano.
E' logico che la struttura del brano sarà quella, ma se il cantante, con un minimo di cognizione tecnica, è in grado di seguire le dinamiche dell'arrangiamento, possono venire fuori delle belle cose.
Tempo fa ho registrato un provino di arrangiamento pianistico di "Amara terra mia" di Modugno per proporla ad un cantante. E' solo un abbozzo e la voce (stonata) è la mia, avrete pazienza!emo

https://1drv.ms/u/s!Amkw4hY-QvNb9SYsH9VVVE9qojEN?e=cThKlR
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 4323
  • Loc: Asti
  • Thanks: 364  

19-01-22 12.52

A parere mio per accompagnare bene un cantante ci vuole un grandissimo feeling con quest'ultimo, da raggiungere con continue prove, ma sicuramente un grandissimo talento...Non credo che ci siano tanti "turnisti" in Italia ora che abbiano il dono, in ambito pop, di sapere accompagnare un cantante in un contesto piano voce o perlomeno tanti non mi dicono nulla.
Il pop occorre saperlo suonare a volte basta essere essenziali, non suonare una marea di accordi, magari anche dei più complessi (tipo quelli jazz) emo, o arpeggi, o appoggi, ecc. ecc.
Per esempio prendiamo Fiorella Mannoia, ascoltatevi i brani accompagnati da Danilo Rea, Luca Scarpa, Claudio Storniolo poi dite la vostra: Danilo Rea si sente che si sforza a essere pop ma non gli riesce. Ma basta prendere anche Rea con Claudio Baglioni e poi ascoltare l'esecuzione di Walter Savelli: bellissimi i brani con lui (Savelli), totalmente inarrivabili da altri anche dallo stesso Reaemoemo.
Oppure Renato Zero accompagnato da Stefano Senesi!! Top emoemo..Ascoltate il Cielo con lui e poi me lo dite.
Prova a prendere questo brano e ad estrarre la voce...Poi ti registri e ascolti la differenza. Io comunque voto sempre, alla grande...., Luca Scarpa, al momento nessuno riesce a trasmettere certe emozioni al pianoforte in connubio con la voce (c'è una versione di Sally Mannoia che accompagna alla trasmissione Via con Me di roberto Saviano che non sono riuscito a trovare...spettacolare!!)
In generale sono musicisti che avendo provato talmente tanto non hanno bisogno di scrivere la partitura emo
Ciao
Paolo
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 3149
  • Loc: Sassari
  • Thanks: 253  

19-01-22 13.14

@ Jerrymusic
Piano e voce è la dimensione nella quale abbiamo la possibilità di creare un arrangiamento nuovo ad un brano.
E' logico che la struttura del brano sarà quella, ma se il cantante, con un minimo di cognizione tecnica, è in grado di seguire le dinamiche dell'arrangiamento, possono venire fuori delle belle cose.
Tempo fa ho registrato un provino di arrangiamento pianistico di "Amara terra mia" di Modugno per proporla ad un cantante. E' solo un abbozzo e la voce (stonata) è la mia, avrete pazienza!emo

https://1drv.ms/u/s!Amkw4hY-QvNb9SYsH9VVVE9qojEN?e=cThKlR
grande accompagnamento! emo
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 3149
  • Loc: Sassari
  • Thanks: 253  

19-01-22 13.14

@ berlex65
A parere mio per accompagnare bene un cantante ci vuole un grandissimo feeling con quest'ultimo, da raggiungere con continue prove, ma sicuramente un grandissimo talento...Non credo che ci siano tanti "turnisti" in Italia ora che abbiano il dono, in ambito pop, di sapere accompagnare un cantante in un contesto piano voce o perlomeno tanti non mi dicono nulla.
Il pop occorre saperlo suonare a volte basta essere essenziali, non suonare una marea di accordi, magari anche dei più complessi (tipo quelli jazz) emo, o arpeggi, o appoggi, ecc. ecc.
Per esempio prendiamo Fiorella Mannoia, ascoltatevi i brani accompagnati da Danilo Rea, Luca Scarpa, Claudio Storniolo poi dite la vostra: Danilo Rea si sente che si sforza a essere pop ma non gli riesce. Ma basta prendere anche Rea con Claudio Baglioni e poi ascoltare l'esecuzione di Walter Savelli: bellissimi i brani con lui (Savelli), totalmente inarrivabili da altri anche dallo stesso Reaemoemo.
Oppure Renato Zero accompagnato da Stefano Senesi!! Top emoemo..Ascoltate il Cielo con lui e poi me lo dite.
Prova a prendere questo brano e ad estrarre la voce...Poi ti registri e ascolti la differenza. Io comunque voto sempre, alla grande...., Luca Scarpa, al momento nessuno riesce a trasmettere certe emozioni al pianoforte in connubio con la voce (c'è una versione di Sally Mannoia che accompagna alla trasmissione Via con Me di roberto Saviano che non sono riuscito a trovare...spettacolare!!)
In generale sono musicisti che avendo provato talmente tanto non hanno bisogno di scrivere la partitura emo
Ciao
Paolo
eh, ti piace vincere facile! emo
  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4593
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1000  

19-01-22 15.13

@ anonimo
lo scopo sarebbe esercitarsi emo
Puoi prendere come traccia base una di quelle cose solo vocali ottimamente consigliate da emidio, poi basta stamparsi uno spartito (che può essere anche la semplice struttura con gli accordi) e puoi esercitarti quanto vuoi!

Se come poi dice Wild fai un progetto in una DAW puoi inserire un metronomo/click sempre sincronizzato automaticamente con la traccia.
  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4593
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1000  

19-01-22 15.17

Jerrymusic ha scritto:
Piano e voce è la dimensione nella quale abbiamo la possibilità di creare un arrangiamento nuovo ad un brano.
E' logico che la struttura del brano sarà quella, ma se il cantante, con un minimo di cognizione tecnica, è in grado di seguire le dinamiche dell'arrangiamento, possono venire fuori delle belle cose.

Che poi è proprio quello di cui parlavo/chiedevo.

Bella roba gente (e anche tanta da ascoltare/cercare).
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24514
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3338  

19-01-22 15.21

Questo è uno dei brani più sfidanti che mi è capitato di dover arrangiare ed eseguire in piano e voce, prendendo come riferimento proprio questa versione "live in studio" (che è già quasi solo piano e voce ed è un bell'esempio di interplay in una situazione di quel tipo) Il suono della voce (Tosca - Live in studio)
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 3149
  • Loc: Sassari
  • Thanks: 253  

19-01-22 15.48

@ maxpiano69
Questo è uno dei brani più sfidanti che mi è capitato di dover arrangiare ed eseguire in piano e voce, prendendo come riferimento proprio questa versione "live in studio" (che è già quasi solo piano e voce ed è un bell'esempio di interplay in una situazione di quel tipo) Il suono della voce (Tosca - Live in studio)
eh, brano estremamamente intenso... la cosa più complicata credo sia seguire le dinamiche nella giusta maniera.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24514
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3338  

19-01-22 16.30

@ emidio
eh, brano estremamamente intenso... la cosa più complicata credo sia seguire le dinamiche nella giusta maniera.
dinamiche, cambi di ritmo/scansione e gli attacchi delle varie sezioni della canzone, tra le pause, soprattutto quando sono "dettati" (guidati) dal canto
  • anonimo
  • Membro: Senior
  • Risp: 685
  • Loc:
  • Thanks: 130  

19-01-22 16.57

@ d_phatt
Puoi prendere come traccia base una di quelle cose solo vocali ottimamente consigliate da emidio, poi basta stamparsi uno spartito (che può essere anche la semplice struttura con gli accordi) e puoi esercitarti quanto vuoi!

Se come poi dice Wild fai un progetto in una DAW puoi inserire un metronomo/click sempre sincronizzato automaticamente con la traccia.
niente daw, qui c'è gente che la pensa alla vecchia maniera, non vuole nemmeno software che ti aiuti con gli spartiti emo

youtube + spartito cartaceo e corri dietro al cantante senza alcun sincronismo informatico emo
  • d_phatt
  • Membro: Guru
  • Risp: 4593
  • Loc: Perugia
  • Thanks: 1000  

19-01-22 17.15

@ anonimo
niente daw, qui c'è gente che la pensa alla vecchia maniera, non vuole nemmeno software che ti aiuti con gli spartiti emo

youtube + spartito cartaceo e corri dietro al cantante senza alcun sincronismo informatico emo
"Alla vecchia maniera" e "YouTube" cozzano un po', ma vabbè emo