Aiuto per compilazione pagamento licenza soundreef

  • Marcher
  • Membro: Senior
  • Risp: 511
  • Loc: La Spezia
  • Thanks: 31  

13-07-22 21.00

Ciao a tutti sto creando un evento live con soundreef-lea....i pezzi che saranno eseguiti sono totalmente gestiti da soundreef-lea e dunque la siae non avrebbe ragione di esistere, ma al momento della compilazione per il pagamento il format mi chiede il valore forfettario siae...qualcuno ne sa qualcosa?
grazie
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9000
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

14-07-22 00.42

Per quello che ne so si paga sempre alla SIAE perché è l'unica in Italia ad avere una struttura di controllo e distribuzione dei diritti d'autore capillare ed efficiente e sarà sempre la SIAE a redistribuire alle altre società.
Con la liberalizzazione è successo quello che è stato per i telefoni... nuovi gestori affittano a prezzi stracciati parti della rete TIM (ex Telecom ex Sip) che rivendono a prezzi concorrenziali... Noi crediamo di aver fatto bingo ma intanto tutte le società stanno in semiasfissia economica e il territorio è sempre più pieno di precari del settore pagati una miseria se non afddirittura licenziati in favore di lavoratori in sedi albanesi o indiane. Poi, con meno dipendenti con stipendi sufficienti, si vendono meno pizze, meno scarpe, meno viaggi... ma siamo contenti di aver fottuto la SIAE o la TIM, anche se i disservizi e il caos sono diventati la normalità.
Per i diritti d'autore:
si paga meno, la SIAE trattiene comunque una quota per il servizio e all'utente finale arriva ...la lisca del pesce.
Penso che nessun pofessionista, che ci campa con il diritto d'autore, andrebbe a scegliere un servizio surrogato lasciando una struttura, anche se con tanti difetti, solida, storica e regolare nella tempistica.

La SIAE è nata nell'800 ed è certamente per lei tempo di rinnovamento, ma serio, studiato perché la strada, così come si sta delineando adesso, sembra piuttosto una giungla buia.
  • Marcher
  • Membro: Senior
  • Risp: 511
  • Loc: La Spezia
  • Thanks: 31  

15-07-22 12.52

@ vin_roma
Per quello che ne so si paga sempre alla SIAE perché è l'unica in Italia ad avere una struttura di controllo e distribuzione dei diritti d'autore capillare ed efficiente e sarà sempre la SIAE a redistribuire alle altre società.
Con la liberalizzazione è successo quello che è stato per i telefoni... nuovi gestori affittano a prezzi stracciati parti della rete TIM (ex Telecom ex Sip) che rivendono a prezzi concorrenziali... Noi crediamo di aver fatto bingo ma intanto tutte le società stanno in semiasfissia economica e il territorio è sempre più pieno di precari del settore pagati una miseria se non afddirittura licenziati in favore di lavoratori in sedi albanesi o indiane. Poi, con meno dipendenti con stipendi sufficienti, si vendono meno pizze, meno scarpe, meno viaggi... ma siamo contenti di aver fottuto la SIAE o la TIM, anche se i disservizi e il caos sono diventati la normalità.
Per i diritti d'autore:
si paga meno, la SIAE trattiene comunque una quota per il servizio e all'utente finale arriva ...la lisca del pesce.
Penso che nessun pofessionista, che ci campa con il diritto d'autore, andrebbe a scegliere un servizio surrogato lasciando una struttura, anche se con tanti difetti, solida, storica e regolare nella tempistica.

La SIAE è nata nell'800 ed è certamente per lei tempo di rinnovamento, ma serio, studiato perché la strada, così come si sta delineando adesso, sembra piuttosto una giungla buia.
Grazie della risposata ma se un repertorio di un musicista è gestito solo da soundreef-lea la sia non centra più niente....se invece il repertorio in scaletta ha pezzi depositati sia su soundreef che sia allora si deve fare un doppio bollettino che però non influenza il prezzo.
  • WTF_Bach
  • Membro: Expert
  • Risp: 1559
  • Loc: .
  • Thanks: 513  

15-07-22 14.15

Qui

Ma attenzione!!!

Anche qui
  • Marcher
  • Membro: Senior
  • Risp: 511
  • Loc: La Spezia
  • Thanks: 31  

15-07-22 17.47

@ WTF_Bach
Qui

Ma attenzione!!!

Anche qui
Si esatto resta il fatto che non ho ancora capito cosa sia il valore forfettario siae...
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9000
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

15-07-22 19.20

È un po' che non me ne interesso e vedo che le cose evolvono.
Tempo addietro era la SIAE a controllare sempre il tutto e ridistribuiva i proventi, ora cominciano ad essere più precisi ed autonomi.

Se gli indipendenti aumenteranno sarà una babele e penso che ci vorrà un organo superiore alle società di tutela che acquisisca introiti e spese e smisti poi alla gestione delle varie società altrimenti sai x un locale dover aprire 3/4 procedure diverse per ogni serata?
  • emma09
  • Membro: Guest
  • Risp: 5
  • Loc: Roma
  • Thanks: 6  

19-07-22 10.52

@ Marcher
Ciao a tutti sto creando un evento live con soundreef-lea....i pezzi che saranno eseguiti sono totalmente gestiti da soundreef-lea e dunque la siae non avrebbe ragione di esistere, ma al momento della compilazione per il pagamento il format mi chiede il valore forfettario siae...qualcuno ne sa qualcosa?
grazie
Ciao Marcher!
Se i brani sono al 100% in gestione Soundreef, non devi richiedere la licenza SIAE per l'evento.
Se però il sistema ti propone il fortettario SIAE, vuol dire che i brani che hai inserito non sono al 100% Soundreef.
Ad ogni modo, ti consiglio di scrivere al servizio clienti lea servizioclienti@leamusica.com
Sono molto gentili e sapranno aiutarti.
Ciao!