Quale Casio pianoforte digitale?

  • nicolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3548
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

06-09-20 17.40

Buonasera a tutti.
Non scrivo da tanto tempo, per vari motivi, non ultimo quello che non suono in pubblico quasi più.
Domenica ho suonato con un gruppo ad una messa (con basso, chitarre, chitarre, coro, stupendo)
e pur possedendo un Roland FP50, per motivi di peso mi sono portato il Casio PX110. mi son trovato molto bene.

Allora ho pensato: a casa ho un verticale, vendo i due digitali (Casio e Roland) e mi prendo un altro Casio, magari top di gamma.

Mi allettano il peso ridottissimo e gli speaker, e vorrei fare un saltino di qualità rispetto al PX110.
Ho selezionato pxs1000 e pxs3000.

Ora: due domande.
Sono i top in casa Casio o c'è altro che mi è sfuggito?
Il 3000 è meglio perchè (migliori suoni, migliore keybed, magari)? Considerando che la sezione arranger non mi interessa affatto, volevo capire
su cosa mi conviene stare.
Non è una questione di prezzo.

GRAZIE a chi vorrà intervenire,

un caro saluto a tutti.
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7579
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 485  

06-09-20 18.48

@ nicolo
Buonasera a tutti.
Non scrivo da tanto tempo, per vari motivi, non ultimo quello che non suono in pubblico quasi più.
Domenica ho suonato con un gruppo ad una messa (con basso, chitarre, chitarre, coro, stupendo)
e pur possedendo un Roland FP50, per motivi di peso mi sono portato il Casio PX110. mi son trovato molto bene.

Allora ho pensato: a casa ho un verticale, vendo i due digitali (Casio e Roland) e mi prendo un altro Casio, magari top di gamma.

Mi allettano il peso ridottissimo e gli speaker, e vorrei fare un saltino di qualità rispetto al PX110.
Ho selezionato pxs1000 e pxs3000.

Ora: due domande.
Sono i top in casa Casio o c'è altro che mi è sfuggito?
Il 3000 è meglio perchè (migliori suoni, migliore keybed, magari)? Considerando che la sezione arranger non mi interessa affatto, volevo capire
su cosa mi conviene stare.
Non è una questione di prezzo.

GRAZIE a chi vorrà intervenire,

un caro saluto a tutti.
Beh, pxs 1000 è praticamente un entry level, il 3000 ha più dotazione di suoni ma il pianoforte sostanzialmente è quello. Però questo non toglie che potrebbero essere un salto di qualità rispetto al 110. Consiglio: vai a provarli e ti fai un idea.
  • nicolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3548
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

06-09-20 19.10

Intanto grazie. Si, i suoni di contorni come p.el., clavicembalo, organo, mi interessano molto. Quindi può valere la pena il 3000 rispettoal 1000, se ho ben capito, in quest'ottica.
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 7579
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 485  

06-09-20 19.21

@ nicolo
Intanto grazie. Si, i suoni di contorni come p.el., clavicembalo, organo, mi interessano molto. Quindi può valere la pena il 3000 rispettoal 1000, se ho ben capito, in quest'ottica.
Il 1000 l'ho provato. Direi che va bene, ma ha pochi suoni. Non ricordo se ha quelli che cerchi tu, prova a cercare sulle demo in YT, sul sito mi pare che non dica quali timbri ha.
  • mike71
  • Membro: Senior
  • Risp: 768
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 39  

06-09-20 20.14

Con gli altoparlanti ci sarebbe anche il PX560. Sarebbe la generazione precedente: quindi i campioni di piano sono piu` ridotti, ma in compenso ha il touche screen ed una sezione synth piu` interessante. Con gli hex layer e tanta pazienza puoi tirare dei suoni molto interessante. sovrapponendo due layer hai 12 oscillatori, per ogni oscillatore hai un filtro indipendente.
Un tono ha decine di parametri modificabili. Comune ti consiglio di provarlo dal vivo per capire se e` quello che ti interessa.
  • nicolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3548
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

06-09-20 20.51

@ mike71
Con gli altoparlanti ci sarebbe anche il PX560. Sarebbe la generazione precedente: quindi i campioni di piano sono piu` ridotti, ma in compenso ha il touche screen ed una sezione synth piu` interessante. Con gli hex layer e tanta pazienza puoi tirare dei suoni molto interessante. sovrapponendo due layer hai 12 oscillatori, per ogni oscillatore hai un filtro indipendente.
Un tono ha decine di parametri modificabili. Comune ti consiglio di provarlo dal vivo per capire se e` quello che ti interessa.
Vado a studiarlo
  • Riccardo_Gerbi
  • Membro: Expert
  • Risp: 1145
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 247  

06-09-20 22.38

nicolo ha scritto:
Sono i top in casa Casio o c'è altro che mi è sfuggito?


In gamma Privia sono i due portatili più recenti.
In sintesi, condividono la stessa meccanica: il PX-S1000 ha un set di timbriche che comprende organi, clavicembalo, ecc, mentre nel PX-S3000 la palette comprende una serie di varianti per ciascuna categoria.

Il problema è che - se non li provi - è difficile stabilire a distanza (o peggio, ascoltando demo su YouTube) se le timbriche dei nuovi modelli (e l'interazione con la meccanica) sono di tuo gusto.

Qui trovi il mio test del PX-S1000, e Qui quello del PX-S3000.

R.Gerbi
  • nicolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3548
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

10-09-20 21.10

@ Riccardo_Gerbi
nicolo ha scritto:
Sono i top in casa Casio o c'è altro che mi è sfuggito?


In gamma Privia sono i due portatili più recenti.
In sintesi, condividono la stessa meccanica: il PX-S1000 ha un set di timbriche che comprende organi, clavicembalo, ecc, mentre nel PX-S3000 la palette comprende una serie di varianti per ciascuna categoria.

Il problema è che - se non li provi - è difficile stabilire a distanza (o peggio, ascoltando demo su YouTube) se le timbriche dei nuovi modelli (e l'interazione con la meccanica) sono di tuo gusto.

Qui trovi il mio test del PX-S1000, e Qui quello del PX-S3000.

R.Gerbi
Il 3000 fa al caso mio, dopo varie indecisioni.
L’alternativa unica per me è ora il Dexibell p3, poco ingombrante.
Ho solo il dubbio che la TP40 sia leggerina, per un pianista come me...
  • keyboard7
  • Membro: Senior
  • Risp: 394
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 33  

10-09-20 21.20

@ nicolo
Il 3000 fa al caso mio, dopo varie indecisioni.
L’alternativa unica per me è ora il Dexibell p3, poco ingombrante.
Ho solo il dubbio che la TP40 sia leggerina, per un pianista come me...
il dexibell P3 , secondo me , è un prodotto superiore, e poi hai la libreria dexibell dove scaricare altri suoni. Ha un prezzo interessante, ci ho fatto un mezzo pensierino pure io ...
  • iMusikante

10-09-20 23.34

@ nicolo
Il 3000 fa al caso mio, dopo varie indecisioni.
L’alternativa unica per me è ora il Dexibell p3, poco ingombrante.
Ho solo il dubbio che la TP40 sia leggerina, per un pianista come me...
io lo scorso anno in estate ho usato il 3000 per una ventina di serate, posso dirti che è fatto veramente bene come hardware ad esempio le parti lucide non si rigano , nel mio piccolo posso dire che la meccanica era davvero notevole per come è compatto il casio. l'unico neo i suoni a parte i pianoforti acustici e elettrici che cmq sono buoni il resto è da buttare, non pensare di trovare un organo decente ad esempio.
  • hrestov
  • Membro: Expert
  • Risp: 2626
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 245  

11-09-20 08.32

Il dexibell P3 ha la tp100, non la tp40. Quindi un tasto abbastanza lento e faticoso, più duro che mollo. Il suo problema è che il tasto ritorna su lentamente. Devi provarlo prima di comprarlo.
Il px 3000 non lo ho provato, ma immagino sia come il px5 più o meno come tasto, ha il tasto migliore, ma non di molto, perché si parla sempre di tastiere che pesano pochi chili e non saranno mai al livello di tastiere da 20kg.
Dal punto di vista del suono e delle funzionalità il p3 è di 2 categorie superiore al Casio. Oltre ai tanti suoni interni, di ottima qualità, puoi anche importare soundfont esterni, dove se cerchi trovi tante belle cose. Il piano acustico è proprio su un altro pianeta rispetto a Casio.

Il prezzo di Casio px 3000 mi è sembrato da subito un po' esagerato, rispetto ai loro standard, in genere economici, costa come costava il px5, ma ha pochissime funzioni in confronto, ha solo forse un piccolo miglioramento sul suono di pianoforte. Alla fine è un piano entry level, con poche funzioni. Assimilabile in pratica a un Yamaha p125 e quel tipo di pianoforti lì. Non è uno stage piano come il px5, che era nelle categorie di cp4, rd800, e che quindi aveva senso costasse 750€, rispetto ai 1500 degli altri marchi.
Al px 3000 dovevano mettere qualche funzione in più per valere quel prezzo. Ora come ora non lo vedo così appetibile. Meglio il px1000 a quel punto, se a uno gli piace il suono e il tasto, che costa meno.

Comunque io quando ho ascoltato le demo del px3000 ho risentito sempre il suono di piano del px5, non ho sentito miglioramenti. Ma dovrei provarlo di persona per giudicare meglio.
  • steeveJ
  • Membro: Senior
  • Risp: 818
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 29  

11-09-20 10.14

@ hrestov
Il dexibell P3 ha la tp100, non la tp40. Quindi un tasto abbastanza lento e faticoso, più duro che mollo. Il suo problema è che il tasto ritorna su lentamente. Devi provarlo prima di comprarlo.
Il px 3000 non lo ho provato, ma immagino sia come il px5 più o meno come tasto, ha il tasto migliore, ma non di molto, perché si parla sempre di tastiere che pesano pochi chili e non saranno mai al livello di tastiere da 20kg.
Dal punto di vista del suono e delle funzionalità il p3 è di 2 categorie superiore al Casio. Oltre ai tanti suoni interni, di ottima qualità, puoi anche importare soundfont esterni, dove se cerchi trovi tante belle cose. Il piano acustico è proprio su un altro pianeta rispetto a Casio.

Il prezzo di Casio px 3000 mi è sembrato da subito un po' esagerato, rispetto ai loro standard, in genere economici, costa come costava il px5, ma ha pochissime funzioni in confronto, ha solo forse un piccolo miglioramento sul suono di pianoforte. Alla fine è un piano entry level, con poche funzioni. Assimilabile in pratica a un Yamaha p125 e quel tipo di pianoforti lì. Non è uno stage piano come il px5, che era nelle categorie di cp4, rd800, e che quindi aveva senso costasse 750€, rispetto ai 1500 degli altri marchi.
Al px 3000 dovevano mettere qualche funzione in più per valere quel prezzo. Ora come ora non lo vedo così appetibile. Meglio il px1000 a quel punto, se a uno gli piace il suono e il tasto, che costa meno.

Comunque io quando ho ascoltato le demo del px3000 ho risentito sempre il suono di piano del px5, non ho sentito miglioramenti. Ma dovrei provarlo di persona per giudicare meglio.
non me ne vogliate, ma non è possibile paragonare casio a dexibell. Peccato, come già detto, per la tp100 ma con l'utilizzo si ammorbidisce(e si allenta purtroppo) ma sulla qualità dei suoni di piano e piano elettrico siamo su pianeti diversi proprio. Scusate tanto se ho urtato la sensibilità di qualcuno.
  • iMusikante

11-09-20 10.33

bah secondo me c'è da vedere poi in live, molti prodotti, hanno suoni pazzeschi, poi fuori fanno abbastanza schifo. il 3000 ha una buona resa, meccanica ottima, che non è uguale alla px5s. inoltre, non è possibile un confronto, il 3000 è proprio un altro prodotto un piano digitale con arranger . non ritengo sia di un'altra fascia rispetto al dexibel. quello che posso dire è che come piano digitale fa bene il suo lavoro, c'è anche l'arranger puo far comodo in dei frangenti e non è male. gli organi hammond non mi piacciono quello si. etichettare il 3000 come un piano entry level, direi proprio che è azzardato. un piano entry level è sui 550 euro non 800. partendo dal design, dalla meccanica, dalla cura dei materiali e cmq dai suoni di piano derivanti dall'hybrid non è un prodotto entry level. in live buca bene il mix ed è ben presente, cosa che i dexibel con tutti questa qualità che dichiara la casa non lo sò. Sul palco tutto questo stacco dagli altri non si vede proprio, tempo fa suonai con un gruppo gospel il pianista preferi uno yamaha cp33 ad una dexibel di primo pelo, mi disse che alla fine conta il risultato non i numeri del produttore, oggi gli dò pienamente ragione, alla fin fine conta il suono che cerchi.
  • nicolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3548
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

11-09-20 20.36

@ iMusikante
io lo scorso anno in estate ho usato il 3000 per una ventina di serate, posso dirti che è fatto veramente bene come hardware ad esempio le parti lucide non si rigano , nel mio piccolo posso dire che la meccanica era davvero notevole per come è compatto il casio. l'unico neo i suoni a parte i pianoforti acustici e elettrici che cmq sono buoni il resto è da buttare, non pensare di trovare un organo decente ad esempio.
Neanche un organo di chiesa decente???
  • steeveJ
  • Membro: Senior
  • Risp: 818
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 29  

11-09-20 20.51

@ iMusikante
bah secondo me c'è da vedere poi in live, molti prodotti, hanno suoni pazzeschi, poi fuori fanno abbastanza schifo. il 3000 ha una buona resa, meccanica ottima, che non è uguale alla px5s. inoltre, non è possibile un confronto, il 3000 è proprio un altro prodotto un piano digitale con arranger . non ritengo sia di un'altra fascia rispetto al dexibel. quello che posso dire è che come piano digitale fa bene il suo lavoro, c'è anche l'arranger puo far comodo in dei frangenti e non è male. gli organi hammond non mi piacciono quello si. etichettare il 3000 come un piano entry level, direi proprio che è azzardato. un piano entry level è sui 550 euro non 800. partendo dal design, dalla meccanica, dalla cura dei materiali e cmq dai suoni di piano derivanti dall'hybrid non è un prodotto entry level. in live buca bene il mix ed è ben presente, cosa che i dexibel con tutti questa qualità che dichiara la casa non lo sò. Sul palco tutto questo stacco dagli altri non si vede proprio, tempo fa suonai con un gruppo gospel il pianista preferi uno yamaha cp33 ad una dexibel di primo pelo, mi disse che alla fine conta il risultato non i numeri del produttore, oggi gli dò pienamente ragione, alla fin fine conta il suono che cerchi.
quanto è diversa la meccanica di un 1000 da quella di un 3000? Io ho provato quella del 1000, non quella del 3000 purtroppo. Non è infima certo, non ho detto questo ma secondo me si trova di meglio(ad esempio io preferisco la yamaha p125 come meccanica e suoni al 1000 o anche la semplice ed economica roland fp10 sempre come meccanica). Certo per il peso che ha un 1000 e il prezzo non si può chiedere troppo...ma il 3000 costa, non è un prodotto economico. Secondo me si può trovare di meglio al prezzo di un 3000 nuovo, andando su un buon usato di altre marche.
  • iMusikante

11-09-20 21.12

@ nicolo
Neanche un organo di chiesa decente???
eh.... hammond per carità, per il resto ci sono un paio di Principali "salvabili" ma l'è dura. se l'organo ti serve, vai su altro.
  • nicolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3548
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

13-09-20 11.09

Aggiornamento. Ho ordinato Dexibell p3.
Troppo allettanti i 73 tasti, speaker 35w x2, possibilità di aggiornamento, e speriamo di non avere problemi.
Poi mi intriga come marchio, nonostante l’ultima volta che ho suonato con impianto,
Il px110 Casio uscisse davvero bene, ma il pxs 3000 costa davvero troppo.
Il pxs 1000minvece l’ho scartato perché odio utilizzare i tasti del piano per cambiare suono, e poi aveva troppi pochi suoni.

In sintesi, spero di avere fatto bene. Almeno per le mie umili esigenze.
  • iMusikante

13-09-20 23.40

@ nicolo
Aggiornamento. Ho ordinato Dexibell p3.
Troppo allettanti i 73 tasti, speaker 35w x2, possibilità di aggiornamento, e speriamo di non avere problemi.
Poi mi intriga come marchio, nonostante l’ultima volta che ho suonato con impianto,
Il px110 Casio uscisse davvero bene, ma il pxs 3000 costa davvero troppo.
Il pxs 1000minvece l’ho scartato perché odio utilizzare i tasti del piano per cambiare suono, e poi aveva troppi pochi suoni.

In sintesi, spero di avere fatto bene. Almeno per le mie umili esigenze.
se sei un pianista con 73 tasti ci fai poco, se sei un tastierista ti basteranno sicuramente. Io stimo molto le aziende italiane, però dexibel la vedo molto sovraprezzata, ho suonato varie volte il combo j7 e sinceramente non vale neanche la metà di quello che lo fanno pagare.
  • nicolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3548
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

14-09-20 06.38

@ iMusikante
se sei un pianista con 73 tasti ci fai poco, se sei un tastierista ti basteranno sicuramente. Io stimo molto le aziende italiane, però dexibel la vedo molto sovraprezzata, ho suonato varie volte il combo j7 e sinceramente non vale neanche la metà di quello che lo fanno pagare.
Il p3 costa 895, sui livelli del Casio. Sulla carta non mi sembrava male. Sui 73 tasti... non so come mi troverò. È una vita che volevo provare.
  • keyboard7
  • Membro: Senior
  • Risp: 394
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 33  

14-09-20 06.55

nicolo ha scritto:
Ho ordinato Dexibell p3.

Complimenti emo
allora attendiamo una bella recensione appena ti arriva, anche perché mi sembra che sul P3 non ci siano recensioni sul sito. Per me hai fatto un ottimo acquisto, ha 73 tasti (ed è più trasportabile) ha il più bel CP80 che abbia mai sentito, e puoi sempre scaricare altri suoni dalla libreria dexibell. Piace anche a me, è uno dei tre che sto valutando (Dexibell P3, Roland RD88 e Korg Sv2, poi vediamo se la Studiologic tira fuori un nuovo Numa Stage...). Attendiamo aggiornamenti