Ingaggio da comune

  • Supermario_jazz

12-07-09 18.05

@ Asterix
Questa è la legge da citare per l'esenzione dagli adempimenti ENPALS:

L’articolo 1, comma 188, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, pubblicata sulla
Gazzetta ufficiale n. 299 del 17 dicembre 2006

Se mi dai un email ti spedisco il formato in PDF della circolare emessa dall'ENPALS dove è specificato ogni cosa, così puoi stamparlo e portarlo sempre con te onde evitare inutili discussioni con persone che non sanno di questa legge
  • mc_comb
  • Membro: Senior
  • Risp: 485
  • Loc: Bari
  • Thanks: 42  

13-07-09 11.05

Art. 39-quater.

Modifiche all'articolo 1, comma 188, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, in materia di esenzione contributiva per esibizioni musicali in spettacoli di intrattenimento.

1. All'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, al comma 188, primo periodo, le parole da: «in spettacoli musicali» fino a: «l'importo di 5.000 euro» sono sostituite dalle seguenti:
«musicali dal vivo in spettacoli o in manifestazioni di intrattenimento o in celebrazioni di tradizioni popolari e folkloristiche effettuate da giovani fino a diciotto anni, da studenti fino a venticinque anni, da soggetti titolari di pensione di età superiore a sessantacinque anni e da coloro che svolgono una attività lavorativa per la quale sono già tenuti al versamento dei contributi ai fini della previdenza obbligatoria ad una gestione diversa da quella per i lavoratori dello spettacolo, gli adempimenti di cui agli articoli 3, 4, 5, 6, 9 e 10 del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 16 luglio 1947, n. 708, ratificato, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 1952, n. 2388, e successive modificazioni, sono richiesti solo per la parte della retribuzione annua lorda percepita per tali esibizioni che supera l'importo di 5.000 euro».

fonte (Art. 39-quater)

  • Asterix
  • Membro: Senior
  • Risp: 613
  • Loc: Milano
  • Thanks: 138  

14-07-09 11.39

Ho sviscerato e chiarito tutti gli aspetti con il responsabile dell'ufficio ragioneria del mio comune.

CONCLUSIONE:

E' possibile fornire una prestazione occasionale a un ente pubblico anche NON essendo provvisti di partita iva e NON essendo iscritti a cooperative di lavoro di musicisti.
Si viene pagati tramite ritenuta d'acconto e si rilascia all'ente organizzatore la autodichiarazione di esenzione dagli obblighi E.N.P.A.L.S..

Aspetto a giorni di sapere se è possibile avere una parte del compenso come rimborso spese (quindi non soggette a ritenuta), es: spostamenti per le prove, etc...

La parte di ritenuta d'acconto è un acconto sulle tasse sul reddito e quindi sebbene non li abiamo in mano è qualcosa che non pagaremo più avanti in sede di dichiarazione dei redditi.

Ringrazio quanti mi hanno aiutato a reperire le informazioni.
Stefano
  • Supermario_jazz

14-07-09 12.55

@ Asterix
Ho sviscerato e chiarito tutti gli aspetti con il responsabile dell'ufficio ragioneria del mio comune.

CONCLUSIONE:

E' possibile fornire una prestazione occasionale a un ente pubblico anche NON essendo provvisti di partita iva e NON essendo iscritti a cooperative di lavoro di musicisti.
Si viene pagati tramite ritenuta d'acconto e si rilascia all'ente organizzatore la autodichiarazione di esenzione dagli obblighi E.N.P.A.L.S..

Aspetto a giorni di sapere se è possibile avere una parte del compenso come rimborso spese (quindi non soggette a ritenuta), es: spostamenti per le prove, etc...

La parte di ritenuta d'acconto è un acconto sulle tasse sul reddito e quindi sebbene non li abiamo in mano è qualcosa che non pagaremo più avanti in sede di dichiarazione dei redditi.

Ringrazio quanti mi hanno aiutato a reperire le informazioni.
Stefano
emo