Click in cuffia e "acufene"

  • bellideapaolo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3346
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 216  

20-09-12 06.01

vin_roma ha scritto:
Mai capitato niente di questo a qualcuno di voi?


no... noi non siamo così pazzo emo


io non ne sofro, ma forse perchè ho sempre cercato di curare le mie orecchie... a lavoro uso le cuffie e quando suono con il gruppo gli auricolari. Questi auricolari sono molto isolanti e quindi posso suonare a basso volume senza distruggermi le orecchie emo
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7577
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 640  

20-09-12 06.22

Per quanto ne so e non so quanto siano dicerie senza fondamento, ho da sempre saputo che a far male all' udito non sia tanto la potenza (pressione) quanto la monotonia di un suono.

Chi è esposto continuamente ad un martello pneumatico, ad un maglio, a martellamento su lamiere è più soggetto ad un indurimento della membrana del timpano mentre, per assurdo, chi è esposto alla musica, al continuo variare di frequenze e pressione ha un udito migliore anche di chi tiene sempre l' orecchio a riposo.

Mentre cuffie, violini, viole, suoni di chitarra distorti e ad alto volume danno gli stessi problemi dei suoni monotoni e forti: l' indurimento della membrana.
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7577
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 640  

20-09-12 06.28

bellideapaolo ha scritto:
no... noi non siamo così pazzo emo

comunque mi associo.

Questa della radio in testa era una cosa di cui mi ero dimenticato, mi è rivenuta in mente leggendo quì degli acufeni e anche a me pare assurda anche se ora ricordo benissimo la sorpresa che da bambino mi dava questo fenomeno.
  • gunt
  • Membro: Senior
  • Risp: 297
  • Loc: -
  • Status:
  • Thanks: 21  

20-09-12 16.31

@ vin_roma
A proposito di rumori nelle orecchie...

So di dire una cosa bizzarra ma ricordo benissimo che da bambino, quando mi mettevo al letto e poggiavo un orecchio sul cuscino, mi capitava a volte, nel massimo silenzio, di sentire la "radio in testa".

Può sembrare folle ma lo ricordo benissimo. Avete idea di quando si sentono delle interferenze sui cavi dovuti a qualche trasmettitore radio troppo vicino, quel brusio elettrico... magari l' ombra di qualche nota musicale...?
mi ricordo benissimo di alcuni beep come di un telegrafo e anche dei sweep uguali a quelli che si sentivano cambiando frequenza in onde lunghe con le radio analogiche.

Alcune volte, incuriosito, andavo a mettere l' orecchio sul termosifone che mi stava vicino perché sembrava che il suono venisse da lì.

Da pazzi, eh? eppure questo ricordo è nitido anche perché molte volte non riuscivo a prendere sonno per l' inquietudine che mi dava questo fenomeno che peraltro era a livello quasi impercettibile.

Mai capitato niente di questo a qualcuno di voi?
emo

ANCHE A ME SUCCEDEVA e fin'ora sei l'unica persona a cui sento raccontare questo... io, da bambino, lo ricordavo come il rumore di un televisore non sintonizzato. mai venuto a capo della situazione... allucinazioni uditive? stimoli cerebrali che il cervello traduce come meglio può e li interpreta acusticamente? emo

cmq in compenso oggi ho anche gli acufeni... si convive con questo ronzio, a volte la sopportazione è al limite, altre volte si convive...

altro che "enjoy the silence".... e chi può più godere del silenzio?
  • musicaldoc
  • Membro: Senior
  • Risp: 209
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

20-09-12 16.55

ciao....sono un medico e anch'io ho un acufene bilaterale praticamente da sempre (ho 50 anni).
Ti hanno risposto tutti esaurientemente e soprattutto correttamente !...c'è chi è predisposto ad un facile "affaticamento uditivo" chi invece non sviluppa fischi transitori nemmeno dopo concerti "bomba", ma il fatto vero è che non si sa perchè si generino. La maggior parte delle volte, escludendo i casi da esplosioni sonore acute, gli acufeni da rumore "cronico" sono lesioni delle microciglia delle cellule della coclea deputate ad essere stimolate dalle alte frequenze (è intuitivo che vibrando di più si lesionino prima) e facendo parte del sistema nervoso centrale non si rigenerano.
I miei sono talemente pronunciati che li sento perfettamente anche di giorno, ma ci sono talmente abituato che, come detto da qualcun'altro, addirittura di notte metto i tappi per non sentire quelli che russano emoemo.
Insomma, più ci pensi e più ti innervosirai, tant'è che vengono pure dati ansiolitici a chi non li sopporta, ma saranno i tuoi compagni di viaggio per il resto della vita emo.

Una cosa importantissima invece!!!....se capita di avere una ipoacusia acuta improvvisa che non passa in pochi secondi ma perdura, correte in ospedale, perchè con un'adeguata terapia infusionale si recupera l'udito, ma la finestra utile prima che il danno sia permanente è di pochissime ore.
Ciao a tutti e ricordate che l'organo del Corti non ama la musica a palla emo
  • angelo72
  • Membro: Expert
  • Risp: 2433
  • Loc: Potenza
  • Status:
  • Thanks: 46  

20-09-12 17.00

@ musicaldoc
ciao....sono un medico e anch'io ho un acufene bilaterale praticamente da sempre (ho 50 anni).
Ti hanno risposto tutti esaurientemente e soprattutto correttamente !...c'è chi è predisposto ad un facile "affaticamento uditivo" chi invece non sviluppa fischi transitori nemmeno dopo concerti "bomba", ma il fatto vero è che non si sa perchè si generino. La maggior parte delle volte, escludendo i casi da esplosioni sonore acute, gli acufeni da rumore "cronico" sono lesioni delle microciglia delle cellule della coclea deputate ad essere stimolate dalle alte frequenze (è intuitivo che vibrando di più si lesionino prima) e facendo parte del sistema nervoso centrale non si rigenerano.
I miei sono talemente pronunciati che li sento perfettamente anche di giorno, ma ci sono talmente abituato che, come detto da qualcun'altro, addirittura di notte metto i tappi per non sentire quelli che russano emoemo.
Insomma, più ci pensi e più ti innervosirai, tant'è che vengono pure dati ansiolitici a chi non li sopporta, ma saranno i tuoi compagni di viaggio per il resto della vita emo.

Una cosa importantissima invece!!!....se capita di avere una ipoacusia acuta improvvisa che non passa in pochi secondi ma perdura, correte in ospedale, perchè con un'adeguata terapia infusionale si recupera l'udito, ma la finestra utile prima che il danno sia permanente è di pochissime ore.
Ciao a tutti e ricordate che l'organo del Corti non ama la musica a palla emo
Ti ringrazio caramente del tuo supporto medico/tecnico, infatti la cosa più difficile è abituarsi all'idea che non passerà mai...
cercherò di non pensarci troppo e continuare come ho sempre fatto
emo
  • THeBeuN
  • Membro: Senior
  • Risp: 418
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 16  

20-09-12 17.34

Quel che capita a me sono dei fischi in entrambe le orecchie (alta frequenza.. non saprei, 10 kHz "stimati") dopo aver ascoltato musica a palla: i concerti non mi provocano quasi mai problemi, data la lontananza dei diffusori, al contrario se ascolto le mie casse di "soli" 230 watt x 2, ma in casa a pochissimi metri di distanza (non ho detto condominio eh emo ) ho fischi più intensi. Stessa cosa dicesi per le prove con il gruppo rock: fischi, che generalmente anche nel peggiore dei casi perdono intensità in pochi minuti per sparire dopo al massimo mezz'ora-un'ora.

La cosa strana che a volte mi succede, è che, senza motivo apparente, anche in un ambiente silenzioso da ore, in UN solo orecchio (a volte l'uno a volte l'altro) avverto una leggera diminuzione dell'udito unita a un fischio a frequenza fissa (boh.. 5 kHz? comunque una frequenza ben inferiore a quella da stress da sala prove o ascolto ravvicinato di casse ad alto volume).. che scompare da solo gradualmente in pochi minuti.. boh.. ma di notte mai nessun problema.
Edited 20 Set. 2012 15:36
  • anonimo
  • Membro: Senior
  • Risp: 268
  • Loc: -
  • Status:
  • Thanks: 34  

20-09-12 18.14

THeBeuN ha scritto:
La cosa strana che a volte mi succede, è che, senza motivo apparente, anche in un ambiente silenzioso da ore, in UN solo orecchio (a volte l'uno a volte l'altro) avverto una leggera diminuzione dell'udito unita a un fischio a frequenza fissa (boh.. 5 kHz? comunque una frequenza ben inferiore a quella da stress da sala prove o ascolto ravvicinato di casse ad alto volume).. che scompare da solo gradualmente in pochi minuti.. boh.. ma di notte mai nessun problema.


Succede anche a me, ma ho idea che succeda un po a tutti, forse non ci fanno caso. In alcuni momenti hai dei "picchi", che poi gradualmente tornano al livello nominale.
  • musicaldoc
  • Membro: Senior
  • Risp: 209
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 11  

20-09-12 18.21

THeBeuN ha scritto:
La cosa strana che a volte mi succede, è che, senza motivo apparente, anche in un ambiente silenzioso da ore, in UN solo orecchio (a volte l'uno a volte l'altro) avverto una leggera diminuzione dell'udito unita a un fischio a frequenza fissa (boh.. 5 kHz? comunque una frequenza ben inferiore a quella da stress da sala prove o ascolto ravvicinato di casse ad alto volume).. che scompare da solo gradualmente in pochi minuti.. boh.. ma di notte mai nessun problema


di quello non preoccuparti, tanto per cambiare non si sa perchè succeda, sembra sia una transitoria alterazione del microcircolo. Uno dei consigli è infatti di reclinare il capo per aumentare l'afflusso ematico all'orecchio interno, capita anche a me e facendo così il quel fischio che hai descritto a frequenza più bassa di quello fisso che ho sparisce prima...insomma, gli acufeni vengono amichevolmente detti "la tomba dell'otorino"...il che dice tutto sulla comprensione di tale fenomeno emo

Comunque non ci piove...per quanto amiamo la musica, il nostro orecchio non è fatto per volumi alti e il muscoletto che tende la membrana timpanica per irrigidirla e porre un limite alla sua vibrazione è solo un meccanismo inventato dalla natura prima dell'avvento dei TERAWATT emoemo
  • anonimo
  • Membro: Guest
  • Risp: 2
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 0  

22-10-16 02.54

--
  • Mazz56
  • Membro: Senior
  • Risp: 351
  • Loc: Bologna
  • Status:
  • Thanks: 31  

22-10-16 12.11

Mi unisco anche io, ipoacusia all'orecchio sinistro calo del 70%, alcune frequenze sparite completamente, acufene continuo come una portante, + un altro sempre continuo che sembra un rubinetto aperto., come ciliegina sulla torta, questo orecchio malato percepisce i suoni mezzo tono superiore all'altro, immaginatevi quando devo tirare giu' dei pezzi!!!!!!!, o quando devo rimixare un pezzo e lavorare con i Pan Pot!!!.

Come dice la maggior parte di voi , non c'e' nulla da fare, abituatevi, non spendete soldi da medici specialisti privati, la maggior parte di loro vuole solo vendervi delle protesi dai costi ASSURDI!!!! CHE DIFFICILMENTE RISOLVONO. Gli acufeni NON si curano, chi li ha se li tiene, bisogna cercare di concentrarsi su altro e non pensarci, solo cosi' non li senti. Una Workstation delle migliori costa 3.000 euro circa, per una protesi all'orecchio dagli effetti infinitesimali quasi nulli , 5.000 euro, ladri!!, e per fortuna che malato e' solo il sinistro!!!
  • BrunoG
  • Membro: Guest
  • Risp: 4
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

17-12-18 13.14

@ bellideapaolo
vin_roma ha scritto:
Mai capitato niente di questo a qualcuno di voi?


no... noi non siamo così pazzo emo


io non ne sofro, ma forse perchè ho sempre cercato di curare le mie orecchie... a lavoro uso le cuffie e quando suono con il gruppo gli auricolari. Questi auricolari sono molto isolanti e quindi posso suonare a basso volume senza distruggermi le orecchie emo
Bravo la prevenzione è sempre la cosa migliore da fare emo Se vuoi informarti meglio puoi leggere qui. Trovi anche una bella infografica che ti spiega quali sono i rumori che possono dar vita ad acufeni. E i livelli di db che diventano rischiosi se superano una certa soglia per molto tempo. Spero di esserti stato utile, ciao :)
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 4145
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 166  

17-12-18 13.28

Ecco un altro che non dormiva la notte e si è dovuto iscrivere per farcelo sapere. (cit. Markelly) emoemoemo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2008
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 112  

17-12-18 15.09

vin_roma ha scritto:
quando mi mettevo al letto e poggiavo un orecchio sul cuscino, mi capitava a volte, nel massimo silenzio, di sentire la "radio in testa".
Può sembrare folle ma lo ricordo benissimo. Avete idea di quando si sentono delle interferenze sui cavi dovuti a qualche trasmettitore radio troppo vicino, quel brusio elettrico..

Idem, "radio che si sintonizza".
Tuttavia a parte il mio, molto lieve, mia moglie ne soffre in maniera più seria, avendo avuto numerosi interventi all'orecchio anni fa. Avendo quindi avuto modo di parlarne con otorini di livello, posso assicurare che la musica, la cuffia, non c'entrano nulla, salvo uso dissennato.
  • pentatonic
  • Membro: Expert
  • Risp: 2027
  • Loc: Mantova
  • Status:
  • Thanks: 60  

17-12-18 15.26

@ giosanta
vin_roma ha scritto:
quando mi mettevo al letto e poggiavo un orecchio sul cuscino, mi capitava a volte, nel massimo silenzio, di sentire la "radio in testa".
Può sembrare folle ma lo ricordo benissimo. Avete idea di quando si sentono delle interferenze sui cavi dovuti a qualche trasmettitore radio troppo vicino, quel brusio elettrico..

Idem, "radio che si sintonizza".
Tuttavia a parte il mio, molto lieve, mia moglie ne soffre in maniera più seria, avendo avuto numerosi interventi all'orecchio anni fa. Avendo quindi avuto modo di parlarne con otorini di livello, posso assicurare che la musica, la cuffia, non c'entrano nulla, salvo uso dissennato.
soffro pure io di acufene; contestualmente al fischio ho perso circa il 5% dell'udito dall'orecchio sinistro, probabilmente perché di solito suono con la batteria a sinistra (e il fianco destro verso il pubblico).
Il medico che mi ha visitato mi ha confermato che noi musicisti siamo TUTTI, chi più chi meno, portatori insani di orecchie consumate.
Su suo consiglio mi sono fatto prendere il calco dell'orecchio e uso i tappi tutte le volte che la band pesta forte, quando posso in ear monitor - CON LIMITER!!!


  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 7577
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 640  

17-12-18 16.16

Capiamoci...
Io non sentivo effetti come quelli di una radio AM che cerca le stazioni, sentivo proprio la radio!!! Con sovrapposizioni, fruscii, ogni tanto qualche parola o musica!.
E, come dicevo, una volta mi sembrava che il suono che avevo in testa provenisse invece da un termosifone vicino alla testiera del letto. Devo dire che proprio davanti casa c'era un traliccio dell'alta tensione.
  • lipzve
  • Membro: Expert
  • Risp: 1848
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 36  

19-12-18 09.34

se può consolarvi, io avevo un fischio nelle orecchie per circa 2 anni ed è andato via da solo.
Se sono peggiorato e non lo sento piu, oppure se il cervello l'ha rimosso, oppure se effettivamente sia scomparso non ve lo so dire....

Ma almeno nel mio caso, non me lo sono tenuto a vita, quindi spero, per quanto poco, di darvi speranza.
  • CoccigeSupremo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3020
  • Loc: Latina
  • Status:
  • Thanks: 110  

20-12-18 00.55

Io ho avuto tinniti per un circa una settimana (in pratica è come avere una farfalla nell'orecchio, che ogni tanto decide di sbattere le ali in maniera irregolare, regalando ore e ore di agonia, pazzia e impossibilità di addormentarsi, anche piazzandosi tappi o cuffie nelle orecchie)...

Il motivo fu imputato (in pronto soccorso) ad una otite. A sostegno di questa tesi, timpani arrossati.
Pillole per 6 giorni, il "battito d'ali" passa.

Finite le pillole, sento un secondo specialista (avevo già prenotato la visita).
Mi dice "L'otite dovrebbe causarti dolore, non un semplice suono di ali nelle orecchie... Per me si son sbagliati... ti è passato? Facciamo vari test".
Tutto in ordine, pillole di vitamina b.

Settimane dopo, ogni tanto sento un singolo "tra ta ta", ma roba di mezzo secondo.

Un mese dopo, a cena bevo vino (non toccavo alcool dai primi giorni del fastidio).
Il fastidio torna a fine pasto, e mi preoccupo parecchio. Svanisce nel giro di 2 ore.

5 giorni fa, mi trovo in un pub con amici, e bevo birra. A metà 0.5, torna il "battito d'ali" nell'orecchio, fastidioso come il primo giorno che l'ho avuto. Svanisce la sera stessa, dopo una mezz'ora di panico.

Morale, dopo varie ricerche internettiane, scopro che il bere alcool per lunghi periodi (e per circa 3/4 mesi ho bevuto birra quotidianamente) genera nell'orecchio interno distruzione di svariate cellule che probabilmente mai si rigenereranno, e crea una sorta di "ambiente tossico" all'interno dell'orecchio. Nello stesso tempo, aumenta la velocità del flusso sanguigno, e di conseguenza ciò che "sentivo" era dovuto all'alterazione della velocità del flusso sanguigno, della pressione, e della mancanza di queste cellule che non sono più in grado di "zittire" questo suono, causa ambiente "tossico" dell'orecchio.

Sembra una sorta di storia dell'orrore. Ho telefonato all'otorino e mi ha detto "potrebbe essere... Dovesse tornare da solo, non è quello il problema e faremo ulteriori analisi.
Dovesse tornare post birra, faremo comunque ulteriori analisi, ma abbiamo una base da cui partire. Da medico, evita gli alcolici. Nulla di ciò che esiste nel mondo alcolico fa bene alla salute...".

Sintesi... Addio alcolici :)
  • BrunoG
  • Membro: Guest
  • Risp: 4
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

11-02-19 15.20

@ angelo72
Ciao a tutti, era da un paio di mesi che la sera quando rientravo a casa lontano dai rumori giornalieri, sentivo un fruscio nelle orecchie, specialmente in quello sinistro... come quando si torna da un concerto o dalle prove col gruppo...
Ho pensato che fossero otturate e sono andato dal medico, effettivamente c'era un pò di cerume e lo abbiamo rimosso, ma il fruscio non è andato via, allora ho prenotato una visita dall'otorino...
Ho fatto la visita, l'udito è ottimo, però il fruscio è provocato dall'"Acufene", una patologia di cui non si conoscono bene le cause, e soprattutto la cura, in poche parole me la terrò fino alla morte!!!
Subito mi è venuto in mente che potesse dipendere dall'uso dell'auricolare che ascoltavo il click, infatti usavo quasi sempre quello sinistro per mia comodità, l'ho fatto presente al medico e mi ha detto che potrebbe essere, ma non è certezza... la cosa bella è che ormai è un anno che non suono più col gruppo con cui utilizzavo le cuffie, però mi ha spiegato che gli effetti spesso si manifestano dopo molto tempo....
L'idea di tenermi sto fruscio a vita non è delle migliori, perchè durante la giornata è quasi impercettibile, ma la sera è un tormento, specialmente se non si riesce subito a prendere sonno...
Lo scopo di questo post, è capire se altri che uscano gli auricolari hanno avuto questo problema quantomeno per un conforto morale...
Grazie
Ciao, purtroppo devo dire che hai ragione...soluzioni definitive per l'acufene non esistono e anche per quanto riguarda le cause ancora non si sa bene quali siano precisamente. Lutto in famiglia, febbre, rumore assordante, qualunque cosa può essere in grado di dar vita ad un acufene.
Per quanto riguarda il tuo caso specifico, credo che l'esposizione prolungata a suoni intessi possa essere la causa del tuo acufene (per approfondire guarda questa lista di cause sonore che possono portare all'acufene).
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11666
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 677  

12-02-19 00.33

Anche io ho fischi e fischietti da diversi anni..li sento solo la sera ma mi fanno compagnia e mi ci addormento senza rendermene conto..ho un udito ottimo anche se vado x i 50..di contro non ho mai tolto cerume o fatto pulizie quindi la causa potrebbe essere un tappo, ma mi hanno anche detto che questi tappi proteggono l orecchio e che se il cerume è troppo questo viene espulso dall’orecchio stesso..