Rcf art 735-A MK4 vs FBT HimaxX 40a

  • cd1958
  • Membro: Senior
  • Risp: 422
  • Loc: Bolzano
  • Thanks: 17  

23-01-23 09.52

@ pier92
Per avere più gittata potresti pensare anche a un sistema Array compatto, vedi evox 12 o meglio ancora Mpe go compact 15, o Db es 1203. L'mpe è l'unico ad avere il "sub" da 15 e i Woofer del modulo array da 5" mentre gli altri ce li hanno da 3,5 o massimo da 4" se non ricordo male.
Da possessore mpe compact 15 e per nostro gusto personale (suono in una band di 6 elementi) vanno molto bene. Le abbiamo scelte dopo aver valutato molte array (p. es. Bose, rcf, ld, fbt e altre). Poi ripeto: gusto personale. Potenti, efficienti, essendo un tre vie non si avverte lo "scalino" frequenze più o meno presente negli array a due vie.
  • angelow
  • Membro: Senior
  • Risp: 771
  • Loc: Lecco
  • Thanks: 17  

23-01-23 18.47

@ cd1958
Da possessore mpe compact 15 e per nostro gusto personale (suono in una band di 6 elementi) vanno molto bene. Le abbiamo scelte dopo aver valutato molte array (p. es. Bose, rcf, ld, fbt e altre). Poi ripeto: gusto personale. Potenti, efficienti, essendo un tre vie non si avverte lo "scalino" frequenze più o meno presente negli array a due vie.
Beh io purtroppo i miei pieno le ho mai sentite perché dalle parti mie tutti hanno queste benedette rcf e quelli che ne capiscono un po' di più hanno FBT.. come giustamente dici tu un discorso a parte lo merita la serie tre ma soprattutto le 310 a che sono qualcosa di incredibile.. davvero belle devo vedere se usate si trovano perché appena metto un po' di soldi da parte me le prendo..
Il modulo digipro 600 è tutto un pezzo parte dsp alimentazione e finale, mentre il vecchio mille Era diviso in tre pezzi, amplificatore e alimentatore erano avvitate sulla stessa basetta di alluminio coperti dalla griglia con la ventola, ed il più amplificatore che non era dsp ma bensì analogico con operazionali... Purtroppo questi moduli che venivano montate su queste casse si dice che col tempo gli abbiano migliorati nei sub, ma all'epoca le revision erano quelle che si rompevano e quindi tutte le 7xx serie 1 sono fallate, Infatti tutti i musicisti lamentano che o si sono rotti finali oppure che suonano in maniera diversa una più alta una più bassa una con più bassi e così via.. questo perché i musicisti hanno la cattiva abitudine di mettere a metà le casse e mettere a rosso fisso il mixer, e in quel caso più distorsione arriva agli operazionali più scaldano.. infatti in alcune che ho smontato quella gomma che si trova tra la scheda e la piastra era praticamente sciolta 🤦🤦🤦 sarebbe stato un buon progetto perché a livello di parte alta soprattutto avevano driver di buona qualità non come i cinesi di ora..

Ritornando al discorso mpe Io non capisco per quale assurdo motivo utilizzino solo componenti in ferrite, già le casse hanno un amplificazione di tipo tradizionale che a livello fonico può anche essere migliore ma che pesa..
Che poi la colpa di una scarsa qualità si dà spesso alla classe D ma è un errore perché è di classe D ci sono tantissime tecnologie. Io ad esempio ho dei finali Lab group e che utilizzo con un impianto Martin che spesso ho utilizzato con le caber CR 500 che ha gli stessi componenti di una Max 4 però in legno.. e la qualità si sente.. se prendo un behringer in classe D probabilmente non ho la stessa qualità.. è normale che se prendo un modulino con quattro componenti che pesa 500 grammi e magari affidiamo la sua dissipazione a un pezzo di plastica così come avviene con le alette di raffreddamento nelle Opera (plastica!!!) È ovvio che non possiamo pretendere un suono di qualità qualità!

Ho anche le CR 800 attive che hanno un modulo powersoft , cono woofer 15 hpl 76 e driver de500
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 204
  • Loc: Bari
  • Thanks: 80  

23-01-23 19.33

@ angelow
Beh io purtroppo i miei pieno le ho mai sentite perché dalle parti mie tutti hanno queste benedette rcf e quelli che ne capiscono un po' di più hanno FBT.. come giustamente dici tu un discorso a parte lo merita la serie tre ma soprattutto le 310 a che sono qualcosa di incredibile.. davvero belle devo vedere se usate si trovano perché appena metto un po' di soldi da parte me le prendo..
Il modulo digipro 600 è tutto un pezzo parte dsp alimentazione e finale, mentre il vecchio mille Era diviso in tre pezzi, amplificatore e alimentatore erano avvitate sulla stessa basetta di alluminio coperti dalla griglia con la ventola, ed il più amplificatore che non era dsp ma bensì analogico con operazionali... Purtroppo questi moduli che venivano montate su queste casse si dice che col tempo gli abbiano migliorati nei sub, ma all'epoca le revision erano quelle che si rompevano e quindi tutte le 7xx serie 1 sono fallate, Infatti tutti i musicisti lamentano che o si sono rotti finali oppure che suonano in maniera diversa una più alta una più bassa una con più bassi e così via.. questo perché i musicisti hanno la cattiva abitudine di mettere a metà le casse e mettere a rosso fisso il mixer, e in quel caso più distorsione arriva agli operazionali più scaldano.. infatti in alcune che ho smontato quella gomma che si trova tra la scheda e la piastra era praticamente sciolta 🤦🤦🤦 sarebbe stato un buon progetto perché a livello di parte alta soprattutto avevano driver di buona qualità non come i cinesi di ora..

Ritornando al discorso mpe Io non capisco per quale assurdo motivo utilizzino solo componenti in ferrite, già le casse hanno un amplificazione di tipo tradizionale che a livello fonico può anche essere migliore ma che pesa..
Che poi la colpa di una scarsa qualità si dà spesso alla classe D ma è un errore perché è di classe D ci sono tantissime tecnologie. Io ad esempio ho dei finali Lab group e che utilizzo con un impianto Martin che spesso ho utilizzato con le caber CR 500 che ha gli stessi componenti di una Max 4 però in legno.. e la qualità si sente.. se prendo un behringer in classe D probabilmente non ho la stessa qualità.. è normale che se prendo un modulino con quattro componenti che pesa 500 grammi e magari affidiamo la sua dissipazione a un pezzo di plastica così come avviene con le alette di raffreddamento nelle Opera (plastica!!!) È ovvio che non possiamo pretendere un suono di qualità qualità!

Ho anche le CR 800 attive che hanno un modulo powersoft , cono woofer 15 hpl 76 e driver de500
Non ero a conoscenza del modulo digipro 600 e di come fosse costituito. Grazie per le info. Si riguardo la prima serie 7 so che montano componenti di qualità migliore, in neodimio, ne vidi una smontata e anche le piastre del cestello del midbass erano più spesse, e quindi più resistenti di quelle del nuovo, una roba che prendi con una mano e lo fai volare stile frisbee per come è leggero😂. Riguardo la scelta dei materiali di mpe, i neodimio costano leggermente di più visto che a livello commerciale ha raggiunto dei prezzi molto più alti rispetto al ferrite, quindi magari hanno adottato la scelta del ferrite per questo motivo...poi per qualche kg di differenza capirai, fai un cabinet più sottile e risolvi. Invece per i classe d si vabbè, si punta sempre il dito contro di lui quando non si è a conoscenza di come è costruito. Si possono fare imbrogli sulle potenze anche con l'ab spesso e volentieri ad esempio c'è un ampli, venduto su strumenti musicali, lo skytec spl500 ed spl1000 spacciati per 1000w a canale, pesano 5kg a finale e aprendolo trovi un toroidale minuscolo, 2 finali per canale da 40w l'uno e dei condensatori di cui qualcuno finto😁. Questo per dire che le potenze falsate esistono con tutti i tipi di classe di amplificazione, dipende anche da quanto investi su un modulo. Io ad esempio oltre al crest cpx3800 per pilotare le caber ho anche un t amp e1500 in classe H, è fatto davvero molto molto bene per costare €280, e la resa è davvero alta...certo i watt non rispecchiano la realtà, sono poco meno di quanto dichiarato (ho avuto modo di paragonarlo anche un un powersoft digam d3002 e con un crest ca20 in sede caber, erano ampli con più o meno la stessa potenza e il t amp ne aveva poco più del powersoft, dichiarato 820w su 4ohm, il t amp 1400 su 4ohm, c'era davvero poca differenza tra i due a livello di potenza, anche con il ca20, mentre per quanto riguarda la qualità sonora si è altrettanto difeso bene, anche se ha poca estensione sulle basse frequenze il t amp, e un acuto troppo marcato). Questo per dire che ormai si è raggiunto uno standard di produzione e se sai scegliere il brand, anche a buon prezzo riesci ad ottenere validi risultati, poi vabbè con il crest è tutt'un'altra storia, finali darlington, una batteria di condensatori elettrolitici, fusibile termico, insomma è fatto da dio. Ma tu fai service/riparazioni? Che impianto martin hai? Stimo molto martin audio e mi piacerebbe parlarne😁. Tu hai le vecchie cr quindi, perché sono nuove, montano il 15nw76 e il de550, in teoria dovresti avere quelle che montano la me45 come tromba. Sono dei carri armati, tienitele care care
  • angelow
  • Membro: Senior
  • Risp: 771
  • Loc: Lecco
  • Thanks: 17  

23-01-23 22.18

@ Ettore
Non ero a conoscenza del modulo digipro 600 e di come fosse costituito. Grazie per le info. Si riguardo la prima serie 7 so che montano componenti di qualità migliore, in neodimio, ne vidi una smontata e anche le piastre del cestello del midbass erano più spesse, e quindi più resistenti di quelle del nuovo, una roba che prendi con una mano e lo fai volare stile frisbee per come è leggero😂. Riguardo la scelta dei materiali di mpe, i neodimio costano leggermente di più visto che a livello commerciale ha raggiunto dei prezzi molto più alti rispetto al ferrite, quindi magari hanno adottato la scelta del ferrite per questo motivo...poi per qualche kg di differenza capirai, fai un cabinet più sottile e risolvi. Invece per i classe d si vabbè, si punta sempre il dito contro di lui quando non si è a conoscenza di come è costruito. Si possono fare imbrogli sulle potenze anche con l'ab spesso e volentieri ad esempio c'è un ampli, venduto su strumenti musicali, lo skytec spl500 ed spl1000 spacciati per 1000w a canale, pesano 5kg a finale e aprendolo trovi un toroidale minuscolo, 2 finali per canale da 40w l'uno e dei condensatori di cui qualcuno finto😁. Questo per dire che le potenze falsate esistono con tutti i tipi di classe di amplificazione, dipende anche da quanto investi su un modulo. Io ad esempio oltre al crest cpx3800 per pilotare le caber ho anche un t amp e1500 in classe H, è fatto davvero molto molto bene per costare €280, e la resa è davvero alta...certo i watt non rispecchiano la realtà, sono poco meno di quanto dichiarato (ho avuto modo di paragonarlo anche un un powersoft digam d3002 e con un crest ca20 in sede caber, erano ampli con più o meno la stessa potenza e il t amp ne aveva poco più del powersoft, dichiarato 820w su 4ohm, il t amp 1400 su 4ohm, c'era davvero poca differenza tra i due a livello di potenza, anche con il ca20, mentre per quanto riguarda la qualità sonora si è altrettanto difeso bene, anche se ha poca estensione sulle basse frequenze il t amp, e un acuto troppo marcato). Questo per dire che ormai si è raggiunto uno standard di produzione e se sai scegliere il brand, anche a buon prezzo riesci ad ottenere validi risultati, poi vabbè con il crest è tutt'un'altra storia, finali darlington, una batteria di condensatori elettrolitici, fusibile termico, insomma è fatto da dio. Ma tu fai service/riparazioni? Che impianto martin hai? Stimo molto martin audio e mi piacerebbe parlarne😁. Tu hai le vecchie cr quindi, perché sono nuove, montano il 15nw76 e il de550, in teoria dovresti avere quelle che montano la me45 come tromba. Sono dei carri armati, tienitele care care
Capone metteva ciò che aveva 😁, magari uno voleva qualcosa di più leggero e metteva il de500, delle cr 800 che ho visto in un pub avevano il de500... Artigianale e allo stesso tempo versatile! Le mie hanno un sistema analogico stile montarbo, ora usano un dsp powersoft.

Avevo il w8 ma l'ho venduto, ho tenuto i finali :) tra cui un fp14.000 inutilizzabile quasi con tutto , troppo esagerato 😁😁😁 ma un domani avrò dei mega sub.. magari . Boohh!!!
Comunque ho le cr800 clonate fatte con un modulo dsp e sempre un digimod 1000, uso i woofer delle art 745, mantengono bene e scendono più degli hpl76, ma sinceramente un woofer pro con cestello stampato non dissiperà mai come quello in alluminio.. tenendo conto anche di una superficie minore del magnete rispetto ai ferrite!
Per ora vanno, anche ben strapazzati... Non ci sta una grande differenza con quello delle vecchie 715 ecc, mentre il cono delle 715/735 attuali è inutile, una vera cinesata degna di behringer.. certo se non si rompessero le mk1 sarebbero belle perché l'nd350 era un signor driver! ogni rottura costa!!! E poi non si trovano più i ricambi...
Comunque tra 18nbx100 e 18tbx100 ovvero stesso woofer variante neodimio e ferrite ci sono circa 30 euro di differenza con fattura dal distributore (come service ci sta un po' più di sconto) .. al dettaglio saranno 40 euro, e se tu una coppia di casse invece di venderla a 1500 euro la vendi a 1600.. non so se mi spiego...
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 204
  • Loc: Bari
  • Thanks: 80  

23-01-23 22.29

@ angelow
Capone metteva ciò che aveva 😁, magari uno voleva qualcosa di più leggero e metteva il de500, delle cr 800 che ho visto in un pub avevano il de500... Artigianale e allo stesso tempo versatile! Le mie hanno un sistema analogico stile montarbo, ora usano un dsp powersoft.

Avevo il w8 ma l'ho venduto, ho tenuto i finali :) tra cui un fp14.000 inutilizzabile quasi con tutto , troppo esagerato 😁😁😁 ma un domani avrò dei mega sub.. magari . Boohh!!!
Comunque ho le cr800 clonate fatte con un modulo dsp e sempre un digimod 1000, uso i woofer delle art 745, mantengono bene e scendono più degli hpl76, ma sinceramente un woofer pro con cestello stampato non dissiperà mai come quello in alluminio.. tenendo conto anche di una superficie minore del magnete rispetto ai ferrite!
Per ora vanno, anche ben strapazzati... Non ci sta una grande differenza con quello delle vecchie 715 ecc, mentre il cono delle 715/735 attuali è inutile, una vera cinesata degna di behringer.. certo se non si rompessero le mk1 sarebbero belle perché l'nd350 era un signor driver! ogni rottura costa!!! E poi non si trovano più i ricambi...
Comunque tra 18nbx100 e 18tbx100 ovvero stesso woofer variante neodimio e ferrite ci sono circa 30 euro di differenza con fattura dal distributore (come service ci sta un po' più di sconto) .. al dettaglio saranno 40 euro, e se tu una coppia di casse invece di venderla a 1500 euro la vendi a 1600.. non so se mi spiego...
Se bernardo vedesse che hai messo i woofer delle 745 ti leverebbe la cittadinanza italiana ahahah. Lui stesso mi disse: le rcf vengono sfornate come i pavesini, casse da catena di montaggio. Frase più giusta non poteva dire. Ora le art se non erro montano il cd350 come driver, o un oem di quello, fatto sta che è l'unica cosa buona che hanno, peccato per quella tromba che hanno, perché in una in alluminio suonerebbe davvero bene. Non ho capito il riferimento all'nbx e al tbx, comunque l'nbx ha un xmax maggiore del tbx, il primo 10mm e il secondo 9mm, perché ha un BL maggiore il magnete. Peccato che hai venduto il w8, come sub avevi i w8s o i wsx? Ho sempre voluto sentirli ma non ho mai trovato nessuno che li abbia, come vanno? Non venderti l'fp assolutamente, infatti se ti farai dei suboni starai avvantaggiato. Riguardo behringer, non denigrarla poveretta, posso mandarti un video del teardown fatto con un amico al sub 1800xp, la componentistica è di livello, ampli fatto in maniera impeccabile, curato nell'assemblaggio, ha 5 finali, una batteria di condensatori e sezione alimentazione degna di riconoscimento. Il cabinet vabeh, per rientrare nel budget è fatto in compensato e la parte superiore e inferiore sono in plastica. Ha un buon isolamento acustico in fibra sintetica e ha gli angolari in metallo come rinforzi, tubi di accordo in cartone pressato. Per rientrare nel budget secondo me ci sta, e poi si comporta anche bene a livello di performance, quindi per me behringer non è da denigrare, letteralmente va meglio questo che l'8003as II di rcf che costa il doppio, il basso è lineare e non carico di subsoniche e sporco come l'rcf
  • angelow
  • Membro: Senior
  • Risp: 771
  • Loc: Lecco
  • Thanks: 17  

23-01-23 23.17

@ Ettore
Se bernardo vedesse che hai messo i woofer delle 745 ti leverebbe la cittadinanza italiana ahahah. Lui stesso mi disse: le rcf vengono sfornate come i pavesini, casse da catena di montaggio. Frase più giusta non poteva dire. Ora le art se non erro montano il cd350 come driver, o un oem di quello, fatto sta che è l'unica cosa buona che hanno, peccato per quella tromba che hanno, perché in una in alluminio suonerebbe davvero bene. Non ho capito il riferimento all'nbx e al tbx, comunque l'nbx ha un xmax maggiore del tbx, il primo 10mm e il secondo 9mm, perché ha un BL maggiore il magnete. Peccato che hai venduto il w8, come sub avevi i w8s o i wsx? Ho sempre voluto sentirli ma non ho mai trovato nessuno che li abbia, come vanno? Non venderti l'fp assolutamente, infatti se ti farai dei suboni starai avvantaggiato. Riguardo behringer, non denigrarla poveretta, posso mandarti un video del teardown fatto con un amico al sub 1800xp, la componentistica è di livello, ampli fatto in maniera impeccabile, curato nell'assemblaggio, ha 5 finali, una batteria di condensatori e sezione alimentazione degna di riconoscimento. Il cabinet vabeh, per rientrare nel budget è fatto in compensato e la parte superiore e inferiore sono in plastica. Ha un buon isolamento acustico in fibra sintetica e ha gli angolari in metallo come rinforzi, tubi di accordo in cartone pressato. Per rientrare nel budget secondo me ci sta, e poi si comporta anche bene a livello di performance, quindi per me behringer non è da denigrare, letteralmente va meglio questo che l'8003as II di rcf che costa il doppio, il basso è lineare e non carico di subsoniche e sporco come l'rcf
Io intendevo l'nd350, molto più pulito e brillante!!!
In effetti avevo la vecchia serie delle b812 neo, al neodimio, signor ampli... Altro che rcf!!! Poi le hanno fatte in economia e si rompevano i finali
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 204
  • Loc: Bari
  • Thanks: 80  

23-01-23 23.48

@ angelow
Io intendevo l'nd350, molto più pulito e brillante!!!
In effetti avevo la vecchia serie delle b812 neo, al neodimio, signor ampli... Altro che rcf!!! Poi le hanno fatte in economia e si rompevano i finali
Sisi no era per dire che ora in teoria montano il cd350 che è la versione in ferrite dell'nd350. Peccato che rcf faccia delle casse così sprecate, anche la serie TT non è il massimo, componenti top ma resa sonora scadente, lavorano male via dsp. Quell'azienda ha un potenziale mostruoso e si limita davvero tanto, si è adeguata all'ignoranza che sta ora in giro, basti fare un breve throwback a quello che faceva 20 anni fa, come le 4pro6001 o le event 6000, o i mitici sub esw1018 a cui si sono ispirati noti progettisti diy come Stipe Ergegovic per fare i mini scoop, gli ms46 e gli mtl46.
  • angelow
  • Membro: Senior
  • Risp: 771
  • Loc: Lecco
  • Thanks: 17  

24-01-23 07.40

@ Ettore
Sisi no era per dire che ora in teoria montano il cd350 che è la versione in ferrite dell'nd350. Peccato che rcf faccia delle casse così sprecate, anche la serie TT non è il massimo, componenti top ma resa sonora scadente, lavorano male via dsp. Quell'azienda ha un potenziale mostruoso e si limita davvero tanto, si è adeguata all'ignoranza che sta ora in giro, basti fare un breve throwback a quello che faceva 20 anni fa, come le 4pro6001 o le event 6000, o i mitici sub esw1018 a cui si sono ispirati noti progettisti diy come Stipe Ergegovic per fare i mini scoop, gli ms46 e gli mtl46.
Eh già! Io ho le tt22a prima serie, ora i moduli sono in riparazione , solito problema degli operazionali .. quello era il periodo in cui sperimentavano con gli smd ma li ci volevano componenti tradizionali come faceva caber e montarbo..

Il dsp o lo sai usare ...

Poi la vecchia tt usava b&o, ora non vorrei sbagliare ma usa powersoft o qualcosa pascal...

Powersoft ottimi prodotti ma potenza in eiaj con 1% di thd.. ovvero pompata del 20%
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 204
  • Loc: Bari
  • Thanks: 80  

24-01-23 08.16

@ angelow
Eh già! Io ho le tt22a prima serie, ora i moduli sono in riparazione , solito problema degli operazionali .. quello era il periodo in cui sperimentavano con gli smd ma li ci volevano componenti tradizionali come faceva caber e montarbo..

Il dsp o lo sai usare ...

Poi la vecchia tt usava b&o, ora non vorrei sbagliare ma usa powersoft o qualcosa pascal...

Powersoft ottimi prodotti ma potenza in eiaj con 1% di thd.. ovvero pompata del 20%
Si è vero, le tt vecchie sono tutt' un'altra storia, trasduttori migliori, infatti come driver montano l'nd3030 mi pare, usato da eaw pure, ora non più. Powersoft è montata in quelli di alta gamma tipo il sub tts56 e i ttl55, nelle altre non lo so, non mi sono mai interessato più di tanto alla serie tt. Si è vero, powersoft come montarbo usa i valori eiaj, il valore rms è calcolato con una distorsione armonica inferiore allo 0.5%...non a caso i watt non corrispondono con quelli dichiarati😁
  • angelow
  • Membro: Senior
  • Risp: 771
  • Loc: Lecco
  • Thanks: 17  

24-01-23 13.50

@ Ettore
Si è vero, le tt vecchie sono tutt' un'altra storia, trasduttori migliori, infatti come driver montano l'nd3030 mi pare, usato da eaw pure, ora non più. Powersoft è montata in quelli di alta gamma tipo il sub tts56 e i ttl55, nelle altre non lo so, non mi sono mai interessato più di tanto alla serie tt. Si è vero, powersoft come montarbo usa i valori eiaj, il valore rms è calcolato con una distorsione armonica inferiore allo 0.5%...non a caso i watt non corrispondono con quelli dichiarati😁
Ciò nonostante powersoft è un buon compromesso se si calcola sempre quel venti % in meno 😁

Comunque qui mi sembra di essere nel paradiso di fonici con le orecchie!
Tanti musicisti che chiedono come suonano gli impianti e si rendono conto di pregi e difetti mentre dal vivo mi trovo sempre con quelli che hanno comprato le 745 perché sono il top di gamma, casse da 1400 watt dicono... che quando alzi il volume però perdono i bassi 😁 se sapessero che il loro amplificatore tira in eiaj 300w + 150, di cui il canale che lavora a otto ohm sul driver probabilmente tirerà fuori nemmeno 50w limitati...
Poi parlano della pulizia del suono rcf, molti medioalti "scattarellanti" per niente medio-basso e simil basso impastato...

La vecchia serie pure tendeva ad avere questo suono equalizzato a v ma non quel brutto boost sulle medio-alte.. tra queste casse simil sub ricordo molto le maxx6a , chi però avevano una spinta esagerata, cosa dichiarando una improbabile potenza di 900 w..

E devo dire che spesso mi è capitato che qualcuno dicesse che quando c'è quel musicista o quell'altro e passa della musica registrata non si capiscono le parole delle canzoni, Certo se con una cassa vogliono simulare il suono del subwoofer togliendo i medi questi sono i risultati
  • Ettore
  • Membro: Senior
  • Risp: 204
  • Loc: Bari
  • Thanks: 80  

24-01-23 14.10

@ angelow
Ciò nonostante powersoft è un buon compromesso se si calcola sempre quel venti % in meno 😁

Comunque qui mi sembra di essere nel paradiso di fonici con le orecchie!
Tanti musicisti che chiedono come suonano gli impianti e si rendono conto di pregi e difetti mentre dal vivo mi trovo sempre con quelli che hanno comprato le 745 perché sono il top di gamma, casse da 1400 watt dicono... che quando alzi il volume però perdono i bassi 😁 se sapessero che il loro amplificatore tira in eiaj 300w + 150, di cui il canale che lavora a otto ohm sul driver probabilmente tirerà fuori nemmeno 50w limitati...
Poi parlano della pulizia del suono rcf, molti medioalti "scattarellanti" per niente medio-basso e simil basso impastato...

La vecchia serie pure tendeva ad avere questo suono equalizzato a v ma non quel brutto boost sulle medio-alte.. tra queste casse simil sub ricordo molto le maxx6a , chi però avevano una spinta esagerata, cosa dichiarando una improbabile potenza di 900 w..

E devo dire che spesso mi è capitato che qualcuno dicesse che quando c'è quel musicista o quell'altro e passa della musica registrata non si capiscono le parole delle canzoni, Certo se con una cassa vogliono simulare il suono del subwoofer togliendo i medi questi sono i risultati
Nono assolutamente, io powersoft ce l'ho nel mio sub sempre caber, un clone del qsub con il 18ds115 (woofer che elogio costantemente per svariati motivi) e digimod3000pfc in bridge. Peccato solo che è un po' scavato sulle 60hz, non ha nessun boost, è usato in flat, infatti a volte può risultare leggermente vuoto, ma onestamente preferisco così, alzando il volume recupera tutte quelle perdite che ha a basso volume, poi è un cono che ha un MMS molto alto, pari a 400gr, quindi significa che avendo una massa mobile pesante occorre spingerlo quasi in full power per farlo funzionare a dovere, poi di natura ha un leggero calo sulle 60hz. Beh non pensare di essere nel paradiso dei fonici qui, ci sono molte idee discordi e non tutti conoscono pregi e difetti di determinati prodotti e la componentistica nel dettaglio, poi io sono un semplice dj che ama l'audio😄. Poi per constatare la potenza di un prodotto basta vedere l'assorbimento di corrente e l'amperaggio del fusibile...le art hanno un fusibile da 3ampere, moltiplicandolo per il voltaggio siamo sui 600w di assorbimento massimo, quindi in teoria con il modulo in full power, considerando anche la distorsione, arriva a produrre 600w...ma vabeh. Le maxx 900w di base non possono esserlo, i finali in totale possono arrivare a produrre quel wattaggio, ma se consideri che l'hpl76 che loro montano è 350w rms e 700w prg, e un cono a meno che fisicamente non viene concesso (di certo non è il caso dell'hpl con una massa mobile veramente leggera e un xmax di 4mm...la vedo dura che riesca a reggere 700w costanti) dalla sua fisica, non tiene botta. I 500/600w li fanno però.
  • angelow
  • Membro: Senior
  • Risp: 771
  • Loc: Lecco
  • Thanks: 17  

25-01-23 08.53

@ Ettore
Nono assolutamente, io powersoft ce l'ho nel mio sub sempre caber, un clone del qsub con il 18ds115 (woofer che elogio costantemente per svariati motivi) e digimod3000pfc in bridge. Peccato solo che è un po' scavato sulle 60hz, non ha nessun boost, è usato in flat, infatti a volte può risultare leggermente vuoto, ma onestamente preferisco così, alzando il volume recupera tutte quelle perdite che ha a basso volume, poi è un cono che ha un MMS molto alto, pari a 400gr, quindi significa che avendo una massa mobile pesante occorre spingerlo quasi in full power per farlo funzionare a dovere, poi di natura ha un leggero calo sulle 60hz. Beh non pensare di essere nel paradiso dei fonici qui, ci sono molte idee discordi e non tutti conoscono pregi e difetti di determinati prodotti e la componentistica nel dettaglio, poi io sono un semplice dj che ama l'audio😄. Poi per constatare la potenza di un prodotto basta vedere l'assorbimento di corrente e l'amperaggio del fusibile...le art hanno un fusibile da 3ampere, moltiplicandolo per il voltaggio siamo sui 600w di assorbimento massimo, quindi in teoria con il modulo in full power, considerando anche la distorsione, arriva a produrre 600w...ma vabeh. Le maxx 900w di base non possono esserlo, i finali in totale possono arrivare a produrre quel wattaggio, ma se consideri che l'hpl76 che loro montano è 350w rms e 700w prg, e un cono a meno che fisicamente non viene concesso (di certo non è il caso dell'hpl con una massa mobile veramente leggera e un xmax di 4mm...la vedo dura che riesca a reggere 700w costanti) dalla sua fisica, non tiene botta. I 500/600w li fanno però.
Ma lo stesso woofer , 4 ohm, nelle mie caber va a rosso fisso con 750w di powersoft in eiaj , ovvero 590 rms (come da manuale powersoft)

Non conta tanto la corrente, ma la forma d'onda! La classe d non squadra quasi mai , entra il limiter del modulo! La classe h invece no!