Ma cos’è questo jazz?

  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9735
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 619  

12-08-18 01.39

qualunque cosa sia il jazz, per me fa assolutamente c....... xD
  • Spectrum
  • Membro: Expert
  • Risp: 1769
  • Loc: Livorno
  • Status:
  • Thanks: 71  

12-08-18 02.45

Stanotte hanno ridato il live a Umbria jazz 91 di Petrucciani su Rai5. Adam Holzman nelle "retrovie" supporta il lavoro di Michel in modo molto equilibrato, con le dinamiche orchestrali che emergono dal dx7 nei momenti propizi donando al sound complessivo attimi davvero suggestivi. Per non parlare del finale tutto suo, che il nostro compianto gli concede.
So poco di questo tastierista, mi date qualche info in più? Quali suoi lavori mi consigliate per un ascolto?
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 13511
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 440  

12-08-18 08.54

@ orange1978
qualunque cosa sia il jazz, per me fa assolutamente c....... xD
Capisco, del resto il jazz è una musica colta di nicchia non superficiale che ha bisogno di uno sforzo intellettuale per essere compresa
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 5080
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 281  

12-08-18 11.27

Spectrum ha scritto:
Stanotte hanno ridato il live a Umbria jazz 91 di Petrucciani su Rai5. Adam Holzman nelle "retrovie" supporta il lavoro di Michel in modo molto equilibrato, con le dinamiche orchestrali che emergono dal dx7 nei momenti propizi donando al sound complessivo attimi davvero suggestivi. Per non parlare del finale tutto suo, che il nostro compianto gli concede.
So poco di questo tastierista, mi date qualche info in più? Quali suoi lavori mi consigliate per un ascolto?

In ambito jazz lo conosco per le collaborazioni con Petrucciani (che non mi hanno mai convinto, nonostante lui desse tutto lo spazio richiesto dal piano), e la partecipazione a Tutu di Miles Davis. L'ho visto in live una volta che era a Bassano, vicino casa mia, per un workshop jazz estivo; aveva due moog voyager, un triton e uno scatolotto con cui gestiva delle sequenze (se non ricordo male). Era l'insegnante di un mio caro amico, che ricorda quando una volta uscì casualmente l'argomento Porcupine Tree per i quali si era speso in parole di elogio, specialmente per Steven Wilson con cui probabilmente in quel periodo era iniziata la loro collaborazione.
Infatti lo senti negli ultimi CD solisti e nei live del geniaccio inglese, che credo sia la sua attività più rilevante in questi ultimi anni. Detto ciò, complessivamente come tastierista non mi fa impazzire, preferisco altri.
  • fulezone
  • Membro: Expert
  • Risp: 2665
  • Loc: Palermo
  • Status:
  • Thanks: 73  

12-08-18 22.48

@ orange1978
qualunque cosa sia il jazz, per me fa assolutamente c....... xD
Quando non sai cosa è... allora è Jazz sempre dal pianista sull'oceano, una cosa può piacere oppure no ma non si può dire che fa cagare... vedi Luis Armstrong con Ella Fitzgerald e Billye Holiday... quel Summertime mi fa venire i brividi e One a wonderfull world è il brano definitivo... tutto ciò che è venuto dopo è inferiore quella voce rauca mischiata al suono graffiante della tromba è geniale
  • benjomy
  • Membro: Expert
  • Risp: 4600
  • Loc: Monza
  • Status:
  • Thanks: 135  

12-08-18 23.18

@ orange1978
qualunque cosa sia il jazz, per me fa assolutamente c....... xD
Beh certo come non essere d’accordo.. molto meglio gli oasys...emoemoemo
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 1663
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 57  

12-08-18 23.32

@ benjomy
Beh certo come non essere d’accordo.. molto meglio gli oasys...emoemoemo
Comunque conosco tantissima gente appassionata di ogni genere musicale, anche colto come il progressive, e preparati in ambito musicale, rock funk soul ecc, che però non riescono a apprezzare il jazz, non è che lo odiano, però non lo capiscono, e ne cercano i lati negativi (a loro parere) per giustificare la loro posizione.

Strano...
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9735
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 619  

13-08-18 00.54

@ benjomy
Beh certo come non essere d’accordo.. molto meglio gli oasys...emoemoemo
semmai gli Oasis....Oasys é la pianola korg.
  • losfogos
  • Membro: Guru
  • Risp: 7394
  • Loc: Lecce
  • Status:
  • Thanks: 348  

13-08-18 12.04

@ orange1978
qualunque cosa sia il jazz, per me fa assolutamente c....... xD
Non si possono leggere certe cose, a prescindere dai gusti personali, che uno poi è libero di ascoltare, amare ed emozionarsi con ciò che gli fa battere il corazon.

Non capire lo spessore che c'è nel jazz, la grandezza di questa musica nella quale i grandi interpreti (es.pianisti come Jarrett e tanti altri) suonano all'impronta soli e introduzioni che sono capolavori della musica, vuol dire essere tarati nel proprio mondo.

Tu puoi dire che non andresti mai ad un concerto jazz, che al quarto minuto di jazz "te ne esci fuori dalla sala a raggiungere i due amici che si sono staccati da te, (Cettolaqualunque-docet)", ma non puoi dire che il jazz "fa cagare", perchè dimostri di essere un musicista con una testa molto "parziale". E non è un'offesa.
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9735
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 619  

13-08-18 12.14

@ losfogos
Non si possono leggere certe cose, a prescindere dai gusti personali, che uno poi è libero di ascoltare, amare ed emozionarsi con ciò che gli fa battere il corazon.

Non capire lo spessore che c'è nel jazz, la grandezza di questa musica nella quale i grandi interpreti (es.pianisti come Jarrett e tanti altri) suonano all'impronta soli e introduzioni che sono capolavori della musica, vuol dire essere tarati nel proprio mondo.

Tu puoi dire che non andresti mai ad un concerto jazz, che al quarto minuto di jazz "te ne esci fuori dalla sala a raggiungere i due amici che si sono staccati da te, (Cettolaqualunque-docet)", ma non puoi dire che il jazz "fa cagare", perchè dimostri di essere un musicista con una testa molto "parziale". E non è un'offesa.
ma jo in realta l'ho anche studiato e lo conosco, ho anche speso un bel po piu di 150 cd originali solo jazz, pero che ti devo dire non mi piace.

anche perche non fa parte della mia cultura e sono stanco di dover abbassare il c....ogni volta che arriva un nero che suona e tutti anche se fa schifo li a idolatrarlo solo perche é nero, guarda se in negozio suoni due studi di cramer che sono difficilissmi e rapidi o per esempio un brano di pozzoli cupo e struggente non gliene frega nulla a nessuno! arriva il nero fa due accordi di merda dissonanti ahhhhj geniale!!!! ma va va....

funziona cosi, colpa anche vostra che vi siete svenduti tutta la vostra cultura.

....ma tanto quella gente li non fará mai gli oasis o i blur o pozzoli perche non lo sono, e nemmeno possono fare carla boni o beniamino gigli della situazione e nemmeno aphex twin, questi siamo noi europei, mediterranei, british, tedeschi....qll sono neri e americani, sarai l'ultimo degli ultimi se fai quella musica a meno di non essere appunto un mostro come jarrett o petrucciani, ma se no che senso ha?

per questo m sono molto allontanato da quella musica perche tanto so che non sarei mai credibile quanto lo sarebbe thelonious monk, come loro non sarebbero mai credibili ne come musicisti italiani classici ne come artisti techno ne come un inglese di manchester.

bisogna fare delle scelte a un certo punto della vita anche di comodo a vlte, il jazz e il blues sono il mio nemico e io li combatto con le mie armi.

(...che poi cmq tutta questa figata nel jazz o nel blues non la vedo, sinceramente musicalmente sto benissimo cosi)

PS magariiii essere limitati come dici tu, poter fare una sola cosa e bene come ad esempio fanno i blur o i radiohead, o carla boni...hanno il loro stile e fine, sono sempre loro.
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 5080
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 281  

13-08-18 12.45

io non capisco perchè nell'ultimo periodo il passatempo del forum è diventato "convertire Orange al jazz" emo

che poi mi chiedo se uno è serio o meno quando parla di "svendere la propria cultura" o "i neri lo fanno meglio" solo per giustificare il fatto (lecito e sacrosanto) che il jazz gli fa cagare.... è un alibi di Orange o è una presa per il culo alla nostra intelligenza? Peccato perchè ho letto anche delle cose interessanti, ma qui il livello della discussione mi sembra basso abbastanza solo per fare rissa
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9735
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 619  

13-08-18 12.50

@ SimonKeyb
io non capisco perchè nell'ultimo periodo il passatempo del forum è diventato "convertire Orange al jazz" emo

che poi mi chiedo se uno è serio o meno quando parla di "svendere la propria cultura" o "i neri lo fanno meglio" solo per giustificare il fatto (lecito e sacrosanto) che il jazz gli fa cagare.... è un alibi di Orange o è una presa per il culo alla nostra intelligenza? Peccato perchè ho letto anche delle cose interessanti, ma qui il livello della discussione mi sembra basso abbastanza solo per fare rissa
no x me é una scelta di vita puramente personale, non mi va di perdere tempo ad occuparmi di una cosa che non fa per me perche non mi rappresenta, e come si dice per convincere gli altri bisogna prima convincere se stessi, quale jazzista puo definirsi credibile se x primo non crede in cio che fa?

alibi non direi anzi sono convinto che se mi cimentassi seriamente otterei grandi risultati ma sicuro lo pagherei con sacrifici immani e sforzi tutto per cosa....per voler essere cio che non sono? non capisco cosa ci sia di strano nella mia scelta.
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 5080
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 281  

13-08-18 13.32

orange1978 ha scritto:
no x me é una scelta di vita puramente personale, non mi va di perdere tempo ad occuparmi di una cosa che non fa per me perche non mi rappresenta

Vorrei spiegarmi meglio: tu nel tuo discorso parti da alcuni preconcetti razziali in primo luogo, e generalisti in secondo, per quanto riguarda il fatto che chiunque ascolti o pratichi il giass corrisponda a un profilo che tu inquadri arbitrariamente. In questo senso parlavo di "alibi", perchè una cosa la devi sentire a pelle e ti deve piacere non perchè piace ad altri o per diventare "grande", ma per la soddisfazione che è in grado di darti.
Io credo che nessuno debba fare una colpa a nessuno se qualcosa non è di suo gusto, ma in questo caso si sta discutendo anche su delle motivazioni abbastanza irrazionali, o che tentano di essere razionali basandosi su argomenti opinabili.

Poi se posso riferirmi al fatto del "blacks do it better": a rigor di logica quando Usain Bolt era in circolazione chiunque avrebbe dovuto abbandonare la corsa per non sfigurare davanti al più forte di tutti i tempi, o per lo meno evitare di dedicarsi a questo sport allo scopo di eccellere, specie per quanto riguarda i bianchi, che notoriamente hanno un certo svantaggio per via della differente struttura fisica. Fortunatamente il mondo non funziona così.
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 13511
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 440  

13-08-18 14.06

@ SimonKeyb
io non capisco perchè nell'ultimo periodo il passatempo del forum è diventato "convertire Orange al jazz" emo

che poi mi chiedo se uno è serio o meno quando parla di "svendere la propria cultura" o "i neri lo fanno meglio" solo per giustificare il fatto (lecito e sacrosanto) che il jazz gli fa cagare.... è un alibi di Orange o è una presa per il culo alla nostra intelligenza? Peccato perchè ho letto anche delle cose interessanti, ma qui il livello della discussione mi sembra basso abbastanza solo per fare rissa
Convertire orange al jazz? Mi sa che non hai capito bene
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 5080
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 281  

13-08-18 15.18

@ Jaam
Convertire orange al jazz? Mi sa che non hai capito bene
illuminami allora emo
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9735
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 619  

13-08-18 17.51

@ SimonKeyb
illuminami allora emo
il problema della questione razziale esiste eccome! non é che uno si alza e pretende domani mattina di diventare un masai o un cantautore tipo salif keitha, non sará questione di razza intesa come razzismo ma culturalmente ci sono differenze tra un afroamericano e un polacco.

io non sarei credile in quelle vesti, lo stesso joe zawinul sostenva (ho l'intervista a casa e l'ho letta) di non essere un jazzista perche il jazz é uno stile di vita e io sono bianco e austriaco anziche nero e americano....la mia musica prende alcuni elementi e funzionalitá del jazz, ma non é jazz....

parole sue eh, che condivido sinceramente.
  • losfogos
  • Membro: Guru
  • Risp: 7394
  • Loc: Lecce
  • Status:
  • Thanks: 348  

13-08-18 18.02

Ma che c'entra ora la questione razziale e discorsi pseudo-antropologici?? Ma quando mai un europeo non puo' suonare jazz?? Zawinul con gli Wheather Report facevano una cosa, fusion o
come vogliamo definirla, grandissimi...ma gente come Pieranunzi, Bollani, Dado Moroni non sono jazzisti? in Europa ne e' pieno!
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9735
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 619  

13-08-18 18.06

@ losfogos
Ma che c'entra ora la questione razziale e discorsi pseudo-antropologici?? Ma quando mai un europeo non puo' suonare jazz?? Zawinul con gli Wheather Report facevano una cosa, fusion o
come vogliamo definirla, grandissimi...ma gente come Pieranunzi, Bollani, Dado Moroni non sono jazzisti? in Europa ne e' pieno!
....fatti loro....é una scelta quella di abbracciare in fondo una cultura che non é propria, sono scelte, che IO PER ME STESSO non condivido, gli altri facciano pure quello che vogliono.

certo che si puo suonare jazz se sei europeo, puoi essere anche un masai e metterti a fare yodel, o essere un finlandese e finire a fare il blues man in ciabatte rotte sul mississipi...tutto si puo fare se si crede in cio che si fa, il problema é che io non credo a queste cose percio ho scelto diversamente.
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 5080
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 281  

13-08-18 18.23

Gezz chi?

losfogos ha scritto:
gente come Pieranunzi, Bollani, Dado Moroni non sono jazzisti? in Europa ne e' pieno!

anche Esbjorn Svensson, non credo sia un problema di talenti emo però di jazzisti americani ne ho sentiti parecchi (bianchi, neri, gialli, blu) e mi hanno sempre impressionato per la freschezza del loro stile, mentre i nostri connazionali li sento molto legati a un'impostazione classica, che per dire è una sensazione che mi da anche Uri Caine.
Cmq sul fronte della questione razziale potrebbe esserci un fondo di verità, ma sicuramente non nella misura in cui lo riporta Orange, non sono d'accordo sull'esclusività di alcun genere, ma accetto le diversità geografiche che sono fisiologiche per la cultura con cui sei a contatto fin da piccolo. E questo storicamente è un dato che genera un arricchimento all'interno di un filone.

Un esempio pratico: Tigran Hamasyan, pianista armeno, ha vinto diversi premi internazionali e ha uno stile unico con molti elementi della musica tradizionale della sua terra; alla fine è un'artista jazz pur essendo catalogabile entro diversi sotto-generi.
  • Jaam
  • Membro: Supporter
  • Risp: 13511
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 440  

13-08-18 18.46

@ SimonKeyb
illuminami allora emo
È lui che trolla non perde occasione per ribadire che il jazz gli fa schifo, ok una volta due ma poi rompi i marroni emo