Korg Kronos o Korg Nautilus?

  • Gerba65
  • Membro: Guest
  • Risp: 3
  • Loc:
  • Thanks: 0  

18-02-24 18.57

Salve a tutti, sono fermo da parecchi anni e fino al 2015 ho utilizzato, a partire dal 2011, una Kronos 88, per musica soul, funky e un po' di fusion. Oggi, chiamato a suonare in una band (musica leggera leggera leggera) e volendo proseguire sulla strada Kronos, domando se sia un azzardo andare direttamente sulla Nautilus. Mi pare di capire che l'una sia cugina dell'altra, con il vantaggio di pesare qualche chilo in meno. Preciso, non sono un esperto di workstation synth ecc., soltanto che sulla Kronos avevo imparato a pastrocchiare un po'. Grazie a tutti.
  • michelet
  • Membro: Staff
  • Risp: 16739
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 2375  

19-02-24 08.51

@ Gerba65
Salve a tutti, sono fermo da parecchi anni e fino al 2015 ho utilizzato, a partire dal 2011, una Kronos 88, per musica soul, funky e un po' di fusion. Oggi, chiamato a suonare in una band (musica leggera leggera leggera) e volendo proseguire sulla strada Kronos, domando se sia un azzardo andare direttamente sulla Nautilus. Mi pare di capire che l'una sia cugina dell'altra, con il vantaggio di pesare qualche chilo in meno. Preciso, non sono un esperto di workstation synth ecc., soltanto che sulla Kronos avevo imparato a pastrocchiare un po'. Grazie a tutti.
Se sei già abituato alla logica operativa di Kronos, ti troverai senz'altro a tuo agio con Nautilus che ne ricalca praticamente la struttura, a meno di KARMA - per alcuni utile, per altri del tutto ininfluente ai fini della composizione e dell'arrangiamento. Non andrei alla ricerca di un Kronos usato, se non altro perché l'eventuale riparazione potrebbe rappresentare qualche difficoltà, se non essere del tutto impossibile.
D'altro canto, il motore di Kronos / Nautilus, per quanto ancora molto valido, inizia ad avere la sua età e, per quanto il secondo sia stato infarcito da tutta una serie di librerie che con il primo erano a pagamento, comunque si tratta di un progetto che ha superato abbondantemente i due lustri.
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2340
  • Loc: L'Aquila
  • Thanks: 134  

19-02-24 09.03

Le ho avute entrambe e per circa 1 anno e forse più le ho tenute una di fianco l'altra. Hanno la stessa potenza e la stessa qualità sonora. Su Nautilus i pianoforti più belli sono già inclusi. Inoltre alcune logiche di funzionamento sono state semplificate e nel complesso l'ho reputata più immediata e facile da utilizzare. Io prenderei Nautilus, anche perché un Nautilus nuovo lo prendi al prezzo di una Kronos usata.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24483
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3332  

19-02-24 09.41

Se non ti servono i 9 fader ed il Karma punterei anch'io u un Nautilus, attenzione però che la prima serie non ha l'aftertouch (presente invece su Kronos) ma che è stato aggiunto nel "nuovo" Nautilus AT, quindi in funzione del fato che sia un controllo che abitualmente usi o meno, valuta quale versione di Nautilus prendere (se non lo usi, puoi risparmiare parecchio cercando un Nautilus non-AT, anche usato).
  • Gerba65
  • Membro: Guest
  • Risp: 3
  • Loc:
  • Thanks: 0  

19-02-24 10.18

@ Gta_v6_24v
Le ho avute entrambe e per circa 1 anno e forse più le ho tenute una di fianco l'altra. Hanno la stessa potenza e la stessa qualità sonora. Su Nautilus i pianoforti più belli sono già inclusi. Inoltre alcune logiche di funzionamento sono state semplificate e nel complesso l'ho reputata più immediata e facile da utilizzare. Io prenderei Nautilus, anche perché un Nautilus nuovo lo prendi al prezzo di una Kronos usata.
Mi consigli l'aftertouch? Non riesco a rendermi conto se e quanto possa tornarmi utile, soprattutto (immagino) per i pad.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24483
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3332  

19-02-24 10.34

@ Gerba65
Mi consigli l'aftertouch? Non riesco a rendermi conto se e quanto possa tornarmi utile, soprattutto (immagino) per i pad.
Magari sarò semplicistico, ma se dopo aver avuto Kronos per un tot di anni hai ancora il dubbio mi viene da pensare che tu non l'abbia mai usato (o l'hai fatto ma non te ne sei accorto)?

Certo, l'AT si può usare per comandare l'apertura del filtro e/o il volume di un pad come tante altre cose (vibrato o pitch bend di un lead, swell di una sezione di brass, perfino il Leslie di un organo...), ovviamente lo stesso si può fare anche con un pedale (anche se non è esattamente la stessa cosa), dipende da come sei abituato tu; alcuni l'AT non lo sanno usare, lo trovano scomodo e preferiscono non averlo, per altri invece è "mai più senza"...
  • Deckard
  • Membro: Expert
  • Risp: 1741
  • Loc: Roma
  • Thanks: 174  

19-02-24 10.54

@ Gerba65
Mi consigli l'aftertouch? Non riesco a rendermi conto se e quanto possa tornarmi utile, soprattutto (immagino) per i pad.
Per me, come per molti altri invero, l’AT è “inutile come un buco di culo su un braccio” cit…è anche vero che molti invece non possono farne senza, per come la vedo io, tutto quello che ci si può fare si può anche per vie alternative…discorso diverso invece per quello polifonico, ma non è questo il caso.
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2340
  • Loc: L'Aquila
  • Thanks: 134  

19-02-24 11.07

@ Gerba65
Mi consigli l'aftertouch? Non riesco a rendermi conto se e quanto possa tornarmi utile, soprattutto (immagino) per i pad.
Personalmente mai usato. Riguardo Nautilus con aftertouch, comunque non sostituisce quello senza, ma lo affianca (addirittura la versione 73 la fanno solo senza aftertoch).

Detto questo, la versione AT secondo me inizia a costare un po' troppo, quindi la prenderei solo se proprio non potessi fare a meno di questa funzionalità. Aggiungo che la keybed di Nautilus (avevo la 88 ed ho avuto di passaggio una 73), mi è sembrata leggermente migliore di quella di Kronos (avevo la 73). Sarebbe da capire se fosse per via della diversa usura dei 2 strumenti o proprio per il fatto che la Nautilus non avendo l'aftertouch rispondesse meglio.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24483
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3332  

19-02-24 13.12

@ Deckard
Per me, come per molti altri invero, l’AT è “inutile come un buco di culo su un braccio” cit…è anche vero che molti invece non possono farne senza, per come la vedo io, tutto quello che ci si può fare si può anche per vie alternative…discorso diverso invece per quello polifonico, ma non è questo il caso.
Miii come sei scurrile emo

Dipende sempre da cosa devi fare e come vuoi (o puoi) farlo. L'AT non è indispensabile (siamo d'accordo), ma neanche così inutile.

Caso d'uso, magari non comune ma neanche impossibile: mano sx che suona un piano (da gestire col pedale sustain, non in maniera statica, ad esempio ogni cambio di accordo) + pad (da far entrare e/o aprire gradualmente, tramite pedale d'espressione, quindi considerando anche il sustain ho "finito i piedi" emo) + un lead con cui sto facendo un solo (mano dx) in cui voglio poter controllare il vibrato e/o in generale il suono: senza AT (e senza poter staccare la mano sx per accedere alla ModWheel) come lo gestiresti? emo

(Domanda seria, magari c'è una soluzione che non mi viene in mente)
  • Deckard
  • Membro: Expert
  • Risp: 1741
  • Loc: Roma
  • Thanks: 174  

19-02-24 14.04

@ maxpiano69
Miii come sei scurrile emo

Dipende sempre da cosa devi fare e come vuoi (o puoi) farlo. L'AT non è indispensabile (siamo d'accordo), ma neanche così inutile.

Caso d'uso, magari non comune ma neanche impossibile: mano sx che suona un piano (da gestire col pedale sustain, non in maniera statica, ad esempio ogni cambio di accordo) + pad (da far entrare e/o aprire gradualmente, tramite pedale d'espressione, quindi considerando anche il sustain ho "finito i piedi" emo) + un lead con cui sto facendo un solo (mano dx) in cui voglio poter controllare il vibrato e/o in generale il suono: senza AT (e senza poter staccare la mano sx per accedere alla ModWheel) come lo gestiresti? emo

(Domanda seria, magari c'è una soluzione che non mi viene in mente)
Purtroppo le citazioni non possono essere censurate emo