Cadenze in "All Of Me"

  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

28-05-18 18.43

Rieccoci a tutti emo

Sono di fronte a un nuovo cruccio, che probabilmente è una monata ma non ne vengo fuori.
Ultimamente con l'orchestra liscia è stato deciso di fare All of me, a ritmo di Fox, allora il problema è che sugli accordi di dominante, dove poi si cade sulla tonica minore (Per esempio il La7 - Remin della seconda riga), sento il chitarrista alternare il mi e il fa nell'accordo, quindi quinta e sesta minore, mentre io nel frattempo suono un La7 con il fa# perchè l'ho sentito fare su tante versioni che ho trovato su youtube di roba vecchia, gente famosa, vip vari ecc.. quindi mi sento di essere a posto con la coscienza.
Però il chitarista giustamente mi dice che teoricamente se l'accordo dove si cade è minore allora anche l'accordo di dominante deve comportarsi secondo la scala minore dove è destinato a cadere, quindi sul La7 sarebbe da giocare col fa naturale e non col fa#. (quindi stesso discorso riguardo la nona, bemolle o non bemolle?)

Mi chiedo allora, chi ha ragione, i jazzisti di quel tempo che quelle cose se le sono inventate o il mio chitarrista dell'orchestra liscia che ha imparato la teoria?
  • gabrieleagosta
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12936
  • Loc: Siracusa
  • Thanks: 827  

28-05-18 19.54

Io voto per i jazzisti di quel tempo, ma il chitarrista probabilmente non ha torto in linea generale. Trovate un accordo (emo) e fate le stesse cose, se no viene fuori una schifezza...
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21991
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2819  

28-05-18 20.24

@ gabrieleagosta
Io voto per i jazzisti di quel tempo, ma il chitarrista probabilmente non ha torto in linea generale. Trovate un accordo (emo) e fate le stesse cose, se no viene fuori una schifezza...
emo
  • violino999
  • Membro: Senior
  • Risp: 261
  • Loc:
  • Thanks: 45  

28-05-18 22.13

@ maxpiano69
emo
per la versione da ballo mi sa che sarebbe meglio accordi semplici, possibilmente tutti assieme. il pubblico balla meglio se sente cose semplici.
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9001
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

28-05-18 22.41

Ho cercato di colmare la mia ignoranza e per quanto assurde ed antimusicali mi sembrassero quelle note ho provato ad ascoltare varie versioni del brano.

Ho ascoltato questa , quest'altra , quast'altra ancora ...Boh, o ho capito male o avete capito male voi l'armonia... mettere quelle note proprio coincidenti con le note di fine frase...

...ve denuncio a tutt'e due alla polizia musicale! emo
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

28-05-18 23.46

@ gabrieleagosta
Io voto per i jazzisti di quel tempo, ma il chitarrista probabilmente non ha torto in linea generale. Trovate un accordo (emo) e fate le stesse cose, se no viene fuori una schifezza...
E infatti viene fuori una schifezzaemo
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

28-05-18 23.46

@ violino999
per la versione da ballo mi sa che sarebbe meglio accordi semplici, possibilmente tutti assieme. il pubblico balla meglio se sente cose semplici.
Molto saggio, però volevo confidare nel fatto che, se organizzato in modo decente da non fare pasticci, io possa trarne almeno un minimo di soddisfazione. Altrimenti suonare il pezzo e ad ogni dominante che eseguo, mentre la eseguo, penso che potevo colorarla con questa e quest'altra nota sarebbe frustrante.. come un guardare e non toccare.
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

28-05-18 23.47

@ vin_roma
Ho cercato di colmare la mia ignoranza e per quanto assurde ed antimusicali mi sembrassero quelle note ho provato ad ascoltare varie versioni del brano.

Ho ascoltato questa , quest'altra , quast'altra ancora ...Boh, o ho capito male o avete capito male voi l'armonia... mettere quelle note proprio coincidenti con le note di fine frase...

...ve denuncio a tutt'e due alla polizia musicale! emo
emo nooo siamo innocenti!!

Di quelli che hai postato avevo sentito la versione di B.Holiday, poi ho ascoltato F. Sinatra, E. Fitzgerald.. e qualcos'altro che non mi dava però gran spunto. Tutti e 3 questi fanno come faccio io, o meglio sono io che faccio come loro appunto perchè ho preso spunto proprio da la, cioè con la sesta maggiore, e anche con la nona maggiore nonostante la melodia tocchi la nona minore..
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9001
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

29-05-18 00.17

@ SavateVoeanti
emo nooo siamo innocenti!!

Di quelli che hai postato avevo sentito la versione di B.Holiday, poi ho ascoltato F. Sinatra, E. Fitzgerald.. e qualcos'altro che non mi dava però gran spunto. Tutti e 3 questi fanno come faccio io, o meglio sono io che faccio come loro appunto perchè ho preso spunto proprio da la, cioè con la sesta maggiore, e anche con la nona maggiore nonostante la melodia tocchi la nona minore..
Continuo a non sentire niente di quello che hai scritto, solo dei ritardi provenienti dalle precedenti dominanti e che con la 9- fungono (tipo nella soluzione in Re-) come accordi diminuiti.
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

29-05-18 00.39

@ vin_roma
Continuo a non sentire niente di quello che hai scritto, solo dei ritardi provenienti dalle precedenti dominanti e che con la 9- fungono (tipo nella soluzione in Re-) come accordi diminuiti.
Giusto non ho specificato, quelle note le sento nei fiati.
Io invece non sento la 9-.
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9001
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

29-05-18 01.15

@ SavateVoeanti
Giusto non ho specificato, quelle note le sento nei fiati.
Io invece non sento la 9-.
Giusto, nella vers. Fitzgerald, nel corrispettivo del Re- della tua pagina, lei va in La- (facendo il pezzo in Sol) e per andarci usa una sorta di 6^ (Si Re Fa Sol#) che suona come una diminuita che risolve sulla fondamentale di La- ma in pratica non è altro che il frammento senza basso di Mi7/9-/12 (la 12^ è la ripetizione in alto della sensibile Sol# che risolve sul La).

Trasposto in Do quindi parliamo, rispetto al Re-, di un accordo così composto: Mi Sol Sib Do# che ritarda per risolvere poi sul Re-.
Se all'accordo del ritardo Mi Sol Sib Do# aggiungi il basso La ottieni un La 7/9-. Perciò, quando l'ho ascoltato prima solo ad orecchio, ho sentito la 9- del La7 che ritardava a risolvere sul Re-.
Poi ho ascoltato per bene con la tastiera...
  • anonimo

29-05-18 08.56

@ SavateVoeanti
Rieccoci a tutti emo

Sono di fronte a un nuovo cruccio, che probabilmente è una monata ma non ne vengo fuori.
Ultimamente con l'orchestra liscia è stato deciso di fare All of me, a ritmo di Fox, allora il problema è che sugli accordi di dominante, dove poi si cade sulla tonica minore (Per esempio il La7 - Remin della seconda riga), sento il chitarrista alternare il mi e il fa nell'accordo, quindi quinta e sesta minore, mentre io nel frattempo suono un La7 con il fa# perchè l'ho sentito fare su tante versioni che ho trovato su youtube di roba vecchia, gente famosa, vip vari ecc.. quindi mi sento di essere a posto con la coscienza.
Però il chitarista giustamente mi dice che teoricamente se l'accordo dove si cade è minore allora anche l'accordo di dominante deve comportarsi secondo la scala minore dove è destinato a cadere, quindi sul La7 sarebbe da giocare col fa naturale e non col fa#. (quindi stesso discorso riguardo la nona, bemolle o non bemolle?)

Mi chiedo allora, chi ha ragione, i jazzisti di quel tempo che quelle cose se le sono inventate o il mio chitarrista dell'orchestra liscia che ha imparato la teoria?
suonati il brano e improvvisa mettendo un F# nel fraseggio alla quinta e sesta misura, sta bene secondo te?
  • gabrieleagosta
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12936
  • Loc: Siracusa
  • Thanks: 827  

29-05-18 09.58

@ anonimo
suonati il brano e improvvisa mettendo un F# nel fraseggio alla quinta e sesta misura, sta bene secondo te?
Secondo me sì, "jazzisticamente" parlando...anzi mi sa che io lo faccio spesso emo però chiaramente bisogna contestualizzare rispetto alla tua situazione musicale e ai tuoi colleghi.
  • anonimo

29-05-18 10.11

@ gabrieleagosta
Secondo me sì, "jazzisticamente" parlando...anzi mi sa che io lo faccio spesso emo però chiaramente bisogna contestualizzare rispetto alla tua situazione musicale e ai tuoi colleghi.
se lo metti di passaggio può starci (di passaggio ci sta tutto) ma se lo suoni pieno per me fa "cagare" emo anche perchè quel La che va ad un minore è bello farlo alterato e il fa# non ci sta a mio gusto
  • gabrieleagosta
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12936
  • Loc: Siracusa
  • Thanks: 827  

29-05-18 10.35

@ anonimo
se lo metti di passaggio può starci (di passaggio ci sta tutto) ma se lo suoni pieno per me fa "cagare" emo anche perchè quel La che va ad un minore è bello farlo alterato e il fa# non ci sta a mio gusto
Sì chiaramente non ci passo mezz'ora su quella nota emo però un passaggio tipico potrebbe essere (nel fraseggio) FA#-FA-MI, concludendo quindi sulla 9 di RE e sfruttando sia la 13 che la b13 di LA...e accontentiamo tutti emo
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5704
  • Loc: Monza
  • Thanks: 277  

29-05-18 10.35

Jaam ha scritto:
se lo metti di passaggio può starci (di passaggio ci sta tutto) ma se lo suoni pieno per me fa "cagare"

come dice qualcuno... come target note quel fa# proprio non ci sta...di passaggio ancora ancora...
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9001
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

29-05-18 11.09

Certamente impostando il tipo di arrangiamento si può inventare di tutto ma questo brano è costruito su una melodia così semplice e piantata sulle triadi base che è difficile trovare strade armonicamente alternative. Io, quei passaggi descritti da Savate, nei brani da lui linkati non li ho sentiti, ho sentito solo quel ritardo con i brass che è una sorta di diminuita che non può comprendere (nel caso della soluzione in Re-) nessun Fa o Fa#. Voi lo sentite?
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5704
  • Loc: Monza
  • Thanks: 277  

29-05-18 11.22

@ vin_roma
Certamente impostando il tipo di arrangiamento si può inventare di tutto ma questo brano è costruito su una melodia così semplice e piantata sulle triadi base che è difficile trovare strade armonicamente alternative. Io, quei passaggi descritti da Savate, nei brani da lui linkati non li ho sentiti, ho sentito solo quel ritardo con i brass che è una sorta di diminuita che non può comprendere (nel caso della soluzione in Re-) nessun Fa o Fa#. Voi lo sentite?
nein....
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

29-05-18 12.49

@ anonimo
suonati il brano e improvvisa mettendo un F# nel fraseggio alla quinta e sesta misura, sta bene secondo te?
Eh secondo me non è molto armonioso, ma adesso ho scoperto che il La7 è diviso in 2 allora ha piu senso.
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

29-05-18 12.49

vin_roma ha scritto:
Io, quei passaggi descritti da Savate, nei brani da lui linkati non li ho sentiti, ho sentito solo quel ritardo con i brass che è una sorta di diminuita che non può comprendere (nel caso della soluzione in Re-) nessun Fa o Fa#. Voi lo sentite?

Aspettà ora ho capito!
L'accordo di La7 è diviso in 2 parti, dove la prima ha la 6a maggiore e la 9a maggiore, e la seconda è come dici tu con nessuna sesta e con 9a minore!