Improvvisazione veloce jazz

  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5876
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 438  

18-02-19 20.49

@ benjomy
SimonKeyb ha scritto:
Per imparare il fraseggio di Cory Henry basta studiare Chick Corea.

non sono d'accordo... non sit ratta di far ei pappagalli.. il talento, oltre allo studio che è imprescindibile, fa la differenza
altrim,enti tutti studiando chick corea saremmo dei fenomei..
Se uno dopo che studia diventa un pappagallo come dici, o non riesce per qualche motivo a mettere in mostra il proprio talento, significa che l'ha fatto male o in modo incompleto. Ovviamente se uno viene dal nulla può risultare più difficile.

Quel che volevo dire è che Cory è molto influenzato da Chick, e che se qualcuno volesse assimilare un pò il suo modo di improvvisare e le figure che utilizza, è facile che possa reperire materiale più dettagliato sul Maestro.
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5901
  • Loc: Monza
  • Thanks: 311  

18-02-19 23.13

@ orange1978
mah io ti dico, di quel musicista non me ne frega nulla, non solo...proprio sinceramente é agli ultimi posti della gente con cui vorrei parlare e fargli mille domande.

billie currie, vince clarke, jean michel jarre, mike oldfield, john lennon, paul mc cartney, liam gallagher, mick jagger, lou reed....ma altri mille ce ne sono prima di un organista gospel con un cappello da minchione e quelle collane / braccialetti neri.
Quanta presunzione ...quanta superficialità in quello he dici.. io resto ogni volta sbalordito ( in negativo) dalle tue parole... cappello da minchione... ma come fai a esprimerti cosi.. e poi critichi i “burini” del gospel... emo
  • anumj
  • Membro: Staff
  • Risp: 17916
  • Loc: Cuneo
  • Thanks: 1134  

19-02-19 00.15

@ benjomy
Quanta presunzione ...quanta superficialità in quello he dici.. io resto ogni volta sbalordito ( in negativo) dalle tue parole... cappello da minchione... ma come fai a esprimerti cosi.. e poi critichi i “burini” del gospel... emo
Orange ha ragione.
Il personaggio in questione è sopravvalutato da gente come voi, che appena sente una mitragliata di note grida al miracolo. Oggi capisco che va di moda cosi, esce il fenomeno sul tubo e diventa virale.

Non guardo il look, anche se si veste come una minchia bollita, ma ognuno è libero per carità.

Herbie Hancock a 30 anni aveva già in attivo una decina di dischi da solista. Non dischi del cazzo, ma capolavori che hanno spostato musicalmente l'asse terrestre, come Takin Off, Speak Like a Child, Maiden Voyage etc... Senza contare i dischi con Miles Davis come Seven steps to heaven, Sorcerer, ESP, Nefertiti, etc...

Ora vi chiedo, questo come cazzo si chiama, cosa ha fatto alla veneranda età di 30 anni?

  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 4041
  • Loc: .
  • Thanks: 420  

19-02-19 00.35

@ anumj
Orange ha ragione.
Il personaggio in questione è sopravvalutato da gente come voi, che appena sente una mitragliata di note grida al miracolo. Oggi capisco che va di moda cosi, esce il fenomeno sul tubo e diventa virale.

Non guardo il look, anche se si veste come una minchia bollita, ma ognuno è libero per carità.

Herbie Hancock a 30 anni aveva già in attivo una decina di dischi da solista. Non dischi del cazzo, ma capolavori che hanno spostato musicalmente l'asse terrestre, come Takin Off, Speak Like a Child, Maiden Voyage etc... Senza contare i dischi con Miles Davis come Seven steps to heaven, Sorcerer, ESP, Nefertiti, etc...

Ora vi chiedo, questo come cazzo si chiama, cosa ha fatto alla veneranda età di 30 anni?

Siamo arrivati a: il mio è più grosso del tuo emo
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1484
  • Loc: Cuneo
  • Thanks: 39  

19-02-19 00.43

@ benjomy
Quanta presunzione ...quanta superficialità in quello he dici.. io resto ogni volta sbalordito ( in negativo) dalle tue parole... cappello da minchione... ma come fai a esprimerti cosi.. e poi critichi i “burini” del gospel... emo
Comunque Cory,essendo anche batterista,suona l’hammond in modo analogo,e sara’ pure un nuovo stile,ma forse e’ meglio ascoltarsi tutti i dischi di Jimmy Smith,e poi trarne le dovute conclusioni.
O dal lato pianistico,la discografia completa di Bill evans,questi sono i capolavori da gustare,e poi se ne riparlera.👌
  • anumj
  • Membro: Staff
  • Risp: 17916
  • Loc: Cuneo
  • Thanks: 1134  

19-02-19 01.00

pianomanvictor ha scritto:
Salve mi chiedevo come fosse possibile a mostri come Cory Henry e tanti altri di suonare veloce estemporaneamente


Lascia stare Cori ocomeminchiasichiama e gli altri 'fenomeni' da youtube. Lascia stare 'suonare veloce'. Lascia stare i pattern. Lascia stare le puttanate che trovi nei tutorial.

Fase 1
Esci domani e compra A Love Supreme di J.Coltrane e My Funny Valentine e Kind of Blue di M.Davis. Compra, non scaricare a sbuffo! Devi avere un contatto materiale con questi capolavori, sono un dono di dio. Dio ama l'arte, se no ci avrebbe fatto restare come degli scimmioni del cazzo.

Fase 2
Ascolta attentamente fino a quando sei in grado di canticchiare nota per nota ogni tema, anche quando stai cagando in bagno, mentre mangi, mentre trombi, mentre dormi, sogni.. sempre! Esercitati con un buon libro per consolidare la diteggiatura, rinforzare le dita deboli etc... e poi scale, scale, scale, scale e ancora scale.
Continua ad ascoltare quei 3 dischi fino a quando inizierai a cantare i soli mentre guidi con il finestrino aperto anche se la gente ti prende per coglione. Tu continua e ascolta e suona e canta.

Sarai finalmente pronto a passare alla Fase 3 quando all'improvviso un giorno, ascoltando un assolo, ti renderai conto che non sei più un semplice ascoltatore, ma il fortunato destinatario in grado di accettare quel dono che dio ci ha regalato.

Fase 3
Non ascoltare il consiglio di nessuno, manco quello di questo coglione che ti sta scrivendo adesso. Sii libero, ama, soffri e fai un po' come cazzo ti pare, perchè questa è l'essenza del jazz.
  • lele49
  • Membro: Expert
  • Risp: 1484
  • Loc: Cuneo
  • Thanks: 39  

19-02-19 01.32

@ anumj
pianomanvictor ha scritto:
Salve mi chiedevo come fosse possibile a mostri come Cory Henry e tanti altri di suonare veloce estemporaneamente


Lascia stare Cori ocomeminchiasichiama e gli altri 'fenomeni' da youtube. Lascia stare 'suonare veloce'. Lascia stare i pattern. Lascia stare le puttanate che trovi nei tutorial.

Fase 1
Esci domani e compra A Love Supreme di J.Coltrane e My Funny Valentine e Kind of Blue di M.Davis. Compra, non scaricare a sbuffo! Devi avere un contatto materiale con questi capolavori, sono un dono di dio. Dio ama l'arte, se no ci avrebbe fatto restare come degli scimmioni del cazzo.

Fase 2
Ascolta attentamente fino a quando sei in grado di canticchiare nota per nota ogni tema, anche quando stai cagando in bagno, mentre mangi, mentre trombi, mentre dormi, sogni.. sempre! Esercitati con un buon libro per consolidare la diteggiatura, rinforzare le dita deboli etc... e poi scale, scale, scale, scale e ancora scale.
Continua ad ascoltare quei 3 dischi fino a quando inizierai a cantare i soli mentre guidi con il finestrino aperto anche se la gente ti prende per coglione. Tu continua e ascolta e suona e canta.

Sarai finalmente pronto a passare alla Fase 3 quando all'improvviso un giorno, ascoltando un assolo, ti renderai conto che non sei più un semplice ascoltatore, ma il fortunato destinatario in grado di accettare quel dono che dio ci ha regalato.

Fase 3
Non ascoltare il consiglio di nessuno, manco quello di questo coglione che ti sta scrivendo adesso. Sii libero, ama, soffri e fai un po' come cazzo ti pare, perchè questa è l'essenza del jazz.
Ahhh adesso capisco la puzza che sento quando passo da Cuneo,qualcuno sta canticchiando in bagno con la finestra aperta.
Scherzi a parte,hai detto cose interessanti,ma siamo vicini e stranamente non ci conosciamo? O forse si?
Fra conservatorio e pianobar ci ho passato 30 anni della mia vita.


  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11116
  • Loc: Milano
  • Thanks: 809  

19-02-19 05.20

@ benjomy
Quanta presunzione ...quanta superficialità in quello he dici.. io resto ogni volta sbalordito ( in negativo) dalle tue parole... cappello da minchione... ma come fai a esprimerti cosi.. e poi critichi i “burini” del gospel... emo
...cosa cé di superficiale? io ho detto solo che ci sono centinaia di musicisti con cui vorrei parlare prima di incontrare un cory henry, ai quali vorrei fare parecchie domande come a colin angus degli shamen x esempio, oppure a vince clarke degli erasure/yazoo...o se rimaniamo in ambito puramente tastieristico eddie jobson degli uk/curved air/roxy music.

sono scelte personali, sinceramente che ci sia o non ci sia nel mondo cory henry la mia vita procede nello stesso identico modo, la sua presenza ha sulla mia vita lo stesso effetto di un peto di farfalla.

e non perche non amo molto il "jazz", sono scelte personali, per dire oscar peterson se fosse vivo ci passerei molto tempo a chiacchierare e suonare insieme, e mi piacerebbe anche farmi dare qualche lezione e dritta da uno come lui, eccome...oppure da ray brown il suo contrabbassista, magari poterci studiare un paio di anni contrabbasso, anche se non ho fatto un anno di contrabbasso con l'idea di fare jazz ma sarebbe bellissimo lo stesso e un esperienza musicale e umana assurda.

oppure prendere qualche lezione da rick wakeman, ma non perche sia cosi meglio di me, la sua tecnica non é cosi irraggiungibile e ci sono pianisti che conosco personalmente anche piu abili di lui, ma per la sua arte, il suo modo di essere cosi british, inglese, da gentleman, sarebbe emozionante parlarci e suonarci assieme, e parlare di musica, degli yes, dei suoi strumenti, dei suoi vari progetti, degli anni 60....altro che cory minchia li ma daaai....di che vuoi parlare con quel tipo pieno di collanine e il cappellino di lana alla zawinul dei poveri....di keyscape? dei dentoni e della mascellona del suo amico Eric Piercing? del nuovo reverendo della chiesa anglicana di detroit? ma su....rick wakeman tutta la vita sinceramente (e chissa quante cose scoprirei, ne sentirei delle belle se mi raccontasse la sua carriera!)

sai che una volta rick venne qui a milano con gli yes un mio conoscente che lo conosce bene mi racconto un fatto...quando andó non so dove in giro a milano ed era con la moglie/compagna, incontro un ragazzino che lo riconobbe e rimase tutto esaltato nel vedere il suo tastierista preferito li davanti.

.....sapete cosa ha fatto rick? ha riaccompagnato a casa la moglie, e ha chiesto a questo ragazzino di mostrargli la tastiera ed é rimasto tipo il pomeriggio a casa sua a suonare con lui!

cioe ma di cosa stiamo parlando? questi sono personaggi che varrebbe la pena incontrare un giorno altro che gli you tuber, poi magari cory é ancora piu disponibile chissa....ma a pelle, ne dubito fortemente e non chiedetemi perche.
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5901
  • Loc: Monza
  • Thanks: 311  

19-02-19 08.44

@ orange1978
...cosa cé di superficiale? io ho detto solo che ci sono centinaia di musicisti con cui vorrei parlare prima di incontrare un cory henry, ai quali vorrei fare parecchie domande come a colin angus degli shamen x esempio, oppure a vince clarke degli erasure/yazoo...o se rimaniamo in ambito puramente tastieristico eddie jobson degli uk/curved air/roxy music.

sono scelte personali, sinceramente che ci sia o non ci sia nel mondo cory henry la mia vita procede nello stesso identico modo, la sua presenza ha sulla mia vita lo stesso effetto di un peto di farfalla.

e non perche non amo molto il "jazz", sono scelte personali, per dire oscar peterson se fosse vivo ci passerei molto tempo a chiacchierare e suonare insieme, e mi piacerebbe anche farmi dare qualche lezione e dritta da uno come lui, eccome...oppure da ray brown il suo contrabbassista, magari poterci studiare un paio di anni contrabbasso, anche se non ho fatto un anno di contrabbasso con l'idea di fare jazz ma sarebbe bellissimo lo stesso e un esperienza musicale e umana assurda.

oppure prendere qualche lezione da rick wakeman, ma non perche sia cosi meglio di me, la sua tecnica non é cosi irraggiungibile e ci sono pianisti che conosco personalmente anche piu abili di lui, ma per la sua arte, il suo modo di essere cosi british, inglese, da gentleman, sarebbe emozionante parlarci e suonarci assieme, e parlare di musica, degli yes, dei suoi strumenti, dei suoi vari progetti, degli anni 60....altro che cory minchia li ma daaai....di che vuoi parlare con quel tipo pieno di collanine e il cappellino di lana alla zawinul dei poveri....di keyscape? dei dentoni e della mascellona del suo amico Eric Piercing? del nuovo reverendo della chiesa anglicana di detroit? ma su....rick wakeman tutta la vita sinceramente (e chissa quante cose scoprirei, ne sentirei delle belle se mi raccontasse la sua carriera!)

sai che una volta rick venne qui a milano con gli yes un mio conoscente che lo conosce bene mi racconto un fatto...quando andó non so dove in giro a milano ed era con la moglie/compagna, incontro un ragazzino che lo riconobbe e rimase tutto esaltato nel vedere il suo tastierista preferito li davanti.

.....sapete cosa ha fatto rick? ha riaccompagnato a casa la moglie, e ha chiesto a questo ragazzino di mostrargli la tastiera ed é rimasto tipo il pomeriggio a casa sua a suonare con lui!

cioe ma di cosa stiamo parlando? questi sono personaggi che varrebbe la pena incontrare un giorno altro che gli you tuber, poi magari cory é ancora piu disponibile chissa....ma a pelle, ne dubito fortemente e non chiedetemi perche.
Infatti parli senza sapere .visto una settimana fa al blu note e a parte la mostruosa bravura tecnica ,sia per come suona sia per come canta sia per il tiro dell’esibizione (non so quanti riuscirebbero a reggere un hammond/batteria per un’ora e mezza ) dopo il secondo concerto (perché al bluenote in hna sera se ne fanno due E quindi ormai a mezzanotte ) si è fermato in sala a ridere scherzare e fare foto con tutti ...grandissima disponibilità.. Poi francamente non capisco questa moda ,che dilaga anche su Facebook , di criticare musicisti rispetto ai quali non si vale assolutamente niente e al massimo si è suonato nel salotto a Natale con zia Concetta. Poi c’è da fare un ulteriore discorso : se parliamo di musicisti , valutare l’uomo forse non ha troppo senso . prendiamo ad esempio Jarrett che non era certamente un mostro di simpatia ma era un mostro alla tastiera . smettiamo di dire questo è più bravo dell’altro e fare inutili confronti . cerchiamo di godere di quello che ciascuno riesce singolarmente a dare
  • lucabbrasi
  • Membro: Expert
  • Risp: 4534
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 273  

19-02-19 08.56

@ benjomy
Infatti parli senza sapere .visto una settimana fa al blu note e a parte la mostruosa bravura tecnica ,sia per come suona sia per come canta sia per il tiro dell’esibizione (non so quanti riuscirebbero a reggere un hammond/batteria per un’ora e mezza ) dopo il secondo concerto (perché al bluenote in hna sera se ne fanno due E quindi ormai a mezzanotte ) si è fermato in sala a ridere scherzare e fare foto con tutti ...grandissima disponibilità.. Poi francamente non capisco questa moda ,che dilaga anche su Facebook , di criticare musicisti rispetto ai quali non si vale assolutamente niente e al massimo si è suonato nel salotto a Natale con zia Concetta. Poi c’è da fare un ulteriore discorso : se parliamo di musicisti , valutare l’uomo forse non ha troppo senso . prendiamo ad esempio Jarrett che non era certamente un mostro di simpatia ma era un mostro alla tastiera . smettiamo di dire questo è più bravo dell’altro e fare inutili confronti . cerchiamo di godere di quello che ciascuno riesce singolarmente a dare
.....comunque è anche moda quella di dire "tu non puoi criticare questo musicista perchè non vali assolutamente niente"....non ho capito, si può criticare solo perchè ci si ritiene "unti dal Signore"?? ma che discorso è, la musica, in qualsiasi maniera venga prodotta, dal virtuoso fino allo spippolatore di groove box, ha sempre e solo un output: un suono. E lo si giudica con le orecchie e col cuore. Punto. Certo che ognuno ci mette la propria sensibilità, ampia o limitata che sia, ma è pur sempre un giudizio soggettivo, quindi NON soggetto a gare o competizioni. O, peggio, a sentenze tipo tribunale di Savonarola ("tu non giudicare perchè non sei al suo stesso livello!"). Ma cosa vuol dire? non posso giudicare Messi solo perchè non gioco a calcio professionalmente?
  • Jerrymusic
  • Membro: Senior
  • Risp: 314
  • Loc: Messina
  • Thanks: 62  

19-02-19 09.45

@ lucabbrasi
.....comunque è anche moda quella di dire "tu non puoi criticare questo musicista perchè non vali assolutamente niente"....non ho capito, si può criticare solo perchè ci si ritiene "unti dal Signore"?? ma che discorso è, la musica, in qualsiasi maniera venga prodotta, dal virtuoso fino allo spippolatore di groove box, ha sempre e solo un output: un suono. E lo si giudica con le orecchie e col cuore. Punto. Certo che ognuno ci mette la propria sensibilità, ampia o limitata che sia, ma è pur sempre un giudizio soggettivo, quindi NON soggetto a gare o competizioni. O, peggio, a sentenze tipo tribunale di Savonarola ("tu non giudicare perchè non sei al suo stesso livello!"). Ma cosa vuol dire? non posso giudicare Messi solo perchè non gioco a calcio professionalmente?
A mio parere, la maggior parte dei commenti sono frutto di una malsana invidia...
A chi non piacerebbe suonare come C. Henry? O come Herby o Chick?
Lo stesso dicasi di Zawinul o Wakemann, o Russell Ferrante?

Il fatto di non essere altrettanto bravi tecnicamente dipende dal talento e dallo studio, dal tempo a disposizione, da ciò che facciamo nella vita, dalle scelte che ci hanno condizionato...

Ciò a livello tecnico.
Dal punto di vista prettamente emozionale, cioè da come percepiamo la musica nel profondo, possiamo avere anche preferenza per la canzone di Nilla Pizzi, o per Oscar Paterson o per i Jethro Tull. Non possiamo ingabbiare la musica, possiamo preferire autori o generi, perchè ci provocano emozione più di altri, ma ciascuno avrà una percezione diversa.

Se volessi suonare con la perizia tecnica di un Cory Henry qualsiasi, dovrei prima valutare se ciò è nelle mie possibilità, sapendo che comporta verifica di un talento e dedizione assoluta. Meglio sarebbe studiare i fondamenti della musica e dello strumento e poi trovare la propria strada senza crucciarsi di non saper suonare "come...". Ne ricaveremmo tutti molti più benefici.
  • anonimo

19-02-19 10.41

orange1978 ha scritto:
.ma a voi piace cory henry? se io dovessi dire quello che penso di lui sarei bannato a vita da questo forum, posso pero dire in maniera molto diremmo "soft" che la sua musica e il suo modo di parlare non mi persuadono affatto, e appartengono a una cultura che non é la mia.

orange1978 ha scritto:
io credo che invece di continuare a voler imitare un mondo che non ci appartiene per nulla,

A me, invece, appartiene molto più quel mondo (Jazz, Blues, Gospel, Soul, Rhythm and Blues, Funky, Fusion), che le Canzoni Italiane di Nilla Pizzi, Claudio Villa, I Nomadi, I Camaleonti, I Dik Dik, I Cugini di Campagna, Claudio Baglioni, Nino D'Angelo, Gigi D'Alessio... guarda un po'... Non dico che non siano o non siano stati bravi: dico che quella della tipica Canzone Melodica Italiana è una Cultura che non mi appartiene, che non sento mia.

E' da quando ero ragazzino di 13-14 anni (adesso ne ho 54) che ascolto la cosiddetta "Black Music" e l'ho sempre sentita confacente al mio modo d'essere ed al mio modo di "sentire dentro" la Musica, quindi, quel tipo di Musica, fa parte della "Mia" Cultura.

C'è invece chi è cresciuto a Pane e Musica Italiana o Pane e Rock (e quando ci suoni insieme non riesci a fargli capire che un brano può anche terminare su un accordo di Settima Maggiore o di Nona, perché, non avendo mai ascoltato Jazz, non possono concepire che un brano termini in modo "sospeso"...)

Poi, io fossi in te, farei attenzione a dire che Elton John rappresenta il Brit-Rock: ho praticamente tutta la Discografia di Elton John e quindi so cosa dico: effettivamente qualche suo brano è tipicamente "Brit-Rock", ma Elton John ha più volte dichiarato in interviste pubbliche di ispirarsi anche al Blues ed al Country...

Poi, fossi in te, non mischierei il Jazz con il Rap: sono due mondi completamente diversi: sì, vengono tutti e due dall'America ma sono due generi Musicali completamente diversi: il Rap è molto scarno, praticamente solo Ritmo, con strofe "recitate" e non cantate; il Jazz, invece, è Melodia, Armonia, Ritmo e Improvvisazione e non credo che per suonare Jazz bisogna essere per forza degli Afroamericani nati e cresciuti nel Delta del Mississipi e che un Europeo non sappia o non possa fare Jazz perché non è la sua Cultura, vedi Paolo Fresu, Stefano Bollani, Danilo Rea, Toots Thielemans, Michel Petrucciani e molti altri, che sono (o sono stati) considerati a livello Internazionale, Jazzisti a tutti gli effetti...
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5901
  • Loc: Monza
  • Thanks: 311  

19-02-19 11.01

non hai capito nulla.....
la critica è sempre possibile, ovviamente, purchè sia seria, motivata , non dettata da invidie, pregiudizi, e sopratutto sia anche competente.
un conto è il gusto personale, le preferenze sullo stile, etc.
un conto è la critica becera
leggo critiche feroci a Musicisti ( con la M maiuscola) fatta da mediocri musicanti (su facebook è addirittura imbarazzante a volte leggere certo commenti) che sparano sentenze sia a livello tecnico che a livello personale senza averne le competenze.
gente che critica scelte tecniche, di set up, di esecuzione, senza aver mai suonato davanti a più di 10 persone...
lucabbrasi ha scritto:
Ma cosa vuol dire? non posso giudicare Messi solo perchè non gioco a calcio professionalmente?

madonna questa cosa l'ho letta un milione di volte.
certo che puoi dare una tua valutazione anche su Messi, ma sarà sempre una valutazione di uno seduto in poltrona.,.. che giudica sul fatto che avrebbe dovuto calciare meno di esterno e più di collo pieno, caricando molto di più la gamba di appoggio e proiettando il copro in avanti...peccato che tu sia seduto in poltrona con la birra in mano....e non sappia fare più di 5 palleggi di fila.. hai preso proprio un esempio(il mondo del calcio), pieno di ciarlatani che passano le giornate, e pure pagati, a criticare senza averne le competenze,..
ribadisco... trovo condivisibile affermare: a me quel musicista non piace, usa fraseggi che non mi colpiscono, è trovo tecnico e poco emozionante.. etc...
dire che è un coglione, che suona da schifo etc, ecco questo lo trovo francamente offensivo nei confronti della muscia in genrale.. un po' di umiltà fa sempre bene a tutti...
  • lucabbrasi
  • Membro: Expert
  • Risp: 4534
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 273  

19-02-19 11.04

@ benjomy
non hai capito nulla.....
la critica è sempre possibile, ovviamente, purchè sia seria, motivata , non dettata da invidie, pregiudizi, e sopratutto sia anche competente.
un conto è il gusto personale, le preferenze sullo stile, etc.
un conto è la critica becera
leggo critiche feroci a Musicisti ( con la M maiuscola) fatta da mediocri musicanti (su facebook è addirittura imbarazzante a volte leggere certo commenti) che sparano sentenze sia a livello tecnico che a livello personale senza averne le competenze.
gente che critica scelte tecniche, di set up, di esecuzione, senza aver mai suonato davanti a più di 10 persone...
lucabbrasi ha scritto:
Ma cosa vuol dire? non posso giudicare Messi solo perchè non gioco a calcio professionalmente?

madonna questa cosa l'ho letta un milione di volte.
certo che puoi dare una tua valutazione anche su Messi, ma sarà sempre una valutazione di uno seduto in poltrona.,.. che giudica sul fatto che avrebbe dovuto calciare meno di esterno e più di collo pieno, caricando molto di più la gamba di appoggio e proiettando il copro in avanti...peccato che tu sia seduto in poltrona con la birra in mano....e non sappia fare più di 5 palleggi di fila.. hai preso proprio un esempio(il mondo del calcio), pieno di ciarlatani che passano le giornate, e pure pagati, a criticare senza averne le competenze,..
ribadisco... trovo condivisibile affermare: a me quel musicista non piace, usa fraseggi che non mi colpiscono, è trovo tecnico e poco emozionante.. etc...
dire che è un coglione, che suona da schifo etc, ecco questo lo trovo francamente offensivo nei confronti della muscia in genrale.. un po' di umiltà fa sempre bene a tutti...
vabbè, manco leggo uno che esordisce "non hai capito nulla"...
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5901
  • Loc: Monza
  • Thanks: 311  

19-02-19 11.06

@ lele49
Comunque Cory,essendo anche batterista,suona l’hammond in modo analogo,e sara’ pure un nuovo stile,ma forse e’ meglio ascoltarsi tutti i dischi di Jimmy Smith,e poi trarne le dovute conclusioni.
O dal lato pianistico,la discografia completa di Bill evans,questi sono i capolavori da gustare,e poi se ne riparlera.👌
scusa ma.. che cavolo c'entra??
ci sarà sempre qualcuno migliore, qualcuno più emozionante, qualcuno più tecnico.... e via così
ma chi mette in discussione bill evans o gli altri Mostri sacri?
ma possiibile che sappiate solo cercare di distruggere la bravura di qualcuno, confrontandolo con qualcun'altro, invece di apprezzarne le doti??
è un atteggiamento che francamente non condivido e non capisco...
e cmq... vi invito a postare qualche vostro brano da confrontare con quell'"asino" di cory henry,,,,
  • cecchino
  • Membro: Expert
  • Risp: 4779
  • Loc: Roma
  • Thanks: 575  

19-02-19 11.19

benjomy ha scritto:
proiettando il copro in avanti...

Tattica probabilmente efficace per disorientare gli avversari ma a mio parere passibile di ammonizione per gioco non regolamentare emo
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5901
  • Loc: Monza
  • Thanks: 311  

19-02-19 11.34

@ lucabbrasi
vabbè, manco leggo uno che esordisce "non hai capito nulla"...
emoemo
in effetti sarebbe bello avere una funzione "ignora".... la possiiblità di evitare di leggere i commenti di certi utenti,...
  • lucabbrasi
  • Membro: Expert
  • Risp: 4534
  • Loc: Firenze
  • Thanks: 273  

19-02-19 11.38

@ benjomy
emoemo
in effetti sarebbe bello avere una funzione "ignora".... la possiiblità di evitare di leggere i commenti di certi utenti,...
...la tua percentuale di spocchia aumenta come lo spread...
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 4041
  • Loc: .
  • Thanks: 420  

19-02-19 11.38

@ lucabbrasi
vabbè, manco leggo uno che esordisce "non hai capito nulla"...
Allora sono tanti quelli che non leggi, qui emo
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 4041
  • Loc: .
  • Thanks: 420  

19-02-19 12.20

@ benjomy
non hai capito nulla.....
la critica è sempre possibile, ovviamente, purchè sia seria, motivata , non dettata da invidie, pregiudizi, e sopratutto sia anche competente.
un conto è il gusto personale, le preferenze sullo stile, etc.
un conto è la critica becera
leggo critiche feroci a Musicisti ( con la M maiuscola) fatta da mediocri musicanti (su facebook è addirittura imbarazzante a volte leggere certo commenti) che sparano sentenze sia a livello tecnico che a livello personale senza averne le competenze.
gente che critica scelte tecniche, di set up, di esecuzione, senza aver mai suonato davanti a più di 10 persone...
lucabbrasi ha scritto:
Ma cosa vuol dire? non posso giudicare Messi solo perchè non gioco a calcio professionalmente?

madonna questa cosa l'ho letta un milione di volte.
certo che puoi dare una tua valutazione anche su Messi, ma sarà sempre una valutazione di uno seduto in poltrona.,.. che giudica sul fatto che avrebbe dovuto calciare meno di esterno e più di collo pieno, caricando molto di più la gamba di appoggio e proiettando il copro in avanti...peccato che tu sia seduto in poltrona con la birra in mano....e non sappia fare più di 5 palleggi di fila.. hai preso proprio un esempio(il mondo del calcio), pieno di ciarlatani che passano le giornate, e pure pagati, a criticare senza averne le competenze,..
ribadisco... trovo condivisibile affermare: a me quel musicista non piace, usa fraseggi che non mi colpiscono, è trovo tecnico e poco emozionante.. etc...
dire che è un coglione, che suona da schifo etc, ecco questo lo trovo francamente offensivo nei confronti della muscia in genrale.. un po' di umiltà fa sempre bene a tutti...
Condivido.

Col massimo rispetto per le idee di tutti, il thread parla di Cory Henry (e simili), musicista capace che fa buona musica, oggi.
Magari è meno emozionante di Thelonius Monk (quel pianista col berretto), ma anche Hiromi Hueara non è così appassionante, e quando suona ha tutta una gestualità strana.
Eppure credo che se uno vuole imparare a fare jazz, anche loro sono ottimi esempi da cui trarre beneficio.
Henry fa mille note al minuto? E allora? Anche Michel Camilo le fa.
Stiamo parlando di gente top, questa cosa del "eh ma vuoi mettere tizio? Il tuo beniamino in confronto fa cagare" è ridicola.
A meno di sostituire "tizio" con me stesso, e poi dimostrarlo! emo