Ma si potrà suonare con la band di fronte a un pub

  • Matto
  • Membro: Senior
  • Risp: 863
  • Loc: Foggia
  • Thanks: 17  

18-05-21 00.15

Ma alla fine questa estate si potrà suonare con la propria band di fronte ad un locale? Che restrizioni ci sono a riguardo?
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

18-05-21 00.27

@ Matto
Ma alla fine questa estate si potrà suonare con la propria band di fronte ad un locale? Che restrizioni ci sono a riguardo?
Aldilà delle restrizioni, credo che il problema più grande sia la disponibilità economica degli esercenti, già vessata dai divieti imposti in zone rosse e arancioni. Ergo, la vedo dura. A meno che tu non voglia suonare gratis o per un panino...
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3626
  • Loc: Udine
  • Thanks: 246  

18-05-21 06.48

@ anonimo
Aldilà delle restrizioni, credo che il problema più grande sia la disponibilità economica degli esercenti, già vessata dai divieti imposti in zone rosse e arancioni. Ergo, la vedo dura. A meno che tu non voglia suonare gratis o per un panino...
Bisogna pur ripartire... Anche gratis si può fare per dare una mano con la ripartenza all'inizio...
  • Roberto_Forest
  • Membro: Expert
  • Risp: 3733
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 519  

18-05-21 07.30

Anche i musicisti sono stati vessati dalle zone rosse e arancioni. O almeno i professionisti e semi professionisti. Quindi ok andare incontro, ma gratis non mi pare il caso...vorrebbe dire proprio svilire e considerare inutile un'intera categoria.
  • Matto
  • Membro: Senior
  • Risp: 863
  • Loc: Foggia
  • Thanks: 17  

18-05-21 08.06

@ Roberto_Forest
Anche i musicisti sono stati vessati dalle zone rosse e arancioni. O almeno i professionisti e semi professionisti. Quindi ok andare incontro, ma gratis non mi pare il caso...vorrebbe dire proprio svilire e considerare inutile un'intera categoria.
so stati periodi duri per tutti ma un gestore che vuol far suonare una band di fronte al proprio locale lo puo fare tranquillamente oppure ha obblighi anticovid particolari oltre al distanziamento fra tavoli?
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24841
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3389  

18-05-21 08.10

@ Matto
so stati periodi duri per tutti ma un gestore che vuol far suonare una band di fronte al proprio locale lo puo fare tranquillamente oppure ha obblighi anticovid particolari oltre al distanziamento fra tavoli?
Non capisco la domanda, "quest'estate" sarà tra 1 mese quindi dipenderà dalla situazione e relative norme che verranno emanate da qui ad allora, l'aspettativa é che si vada verso la normalitá ma nessuno ha la sfera di cristallo; al momento valgono quelle in essere da ieri, quindi a patto di rispettare coprifuoco alle 23 e distanziamenti e farlo all'aperto, in teoria si puó giá.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 13631
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 2081  

18-05-21 08.10

La situazione normativa e la sua "interpretazione" è complessa. Ti posso però dire che dalle mie parti qualcuno è già "ripartito" con aperitivo in musica.
Anche con il mio gruppo siamo in procinto di ripartire, con lo spostamento del coprifuoco si potranno ipotizzare delle prove tipo dalle 20 alle 22, noi abbiamo la fortuna che la cantante ha la casa in campagna, quindi nel suo giardino si può suonare. Anche i vicini sembrano ben disposti.
Per i compensi si vedrà, una mano la daremo volentieri, gratis però...
  • Matto
  • Membro: Senior
  • Risp: 863
  • Loc: Foggia
  • Thanks: 17  

18-05-21 08.30

@ maxpiano69
Non capisco la domanda, "quest'estate" sarà tra 1 mese quindi dipenderà dalla situazione e relative norme che verranno emanate da qui ad allora, l'aspettativa é che si vada verso la normalitá ma nessuno ha la sfera di cristallo; al momento valgono quelle in essere da ieri, quindi a patto di rispettare coprifuoco alle 23 e distanziamenti e farlo all'aperto, in teoria si puó giá.
lo chiedo perchè ho un amico musicicsta convinto che un ristoratore debba per forza di cose far tamponare tutti i clienti i musicisti se vuole far suonare di fronte al proprio locale
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 24841
  • Loc: Torino
  • Thanks: 3389  

18-05-21 09.03

@ Matto
lo chiedo perchè ho un amico musicicsta convinto che un ristoratore debba per forza di cose far tamponare tutti i clienti i musicisti se vuole far suonare di fronte al proprio locale
Se ha di questi dubbi e vuole toglierseli fa prima a chiedere direttamente alla Polizia Locale, piuttosto che ad un amico e/o su SM emo magari l'unico dubbio potrebbe essere se i musicisti debbano tenere o meno la mascherina. emo

18-05-21 09.05

@ giulio12
Bisogna pur ripartire... Anche gratis si può fare per dare una mano con la ripartenza all'inizio...
gratis??? emo
  • filigroove
  • Membro: Expert
  • Risp: 3804
  • Loc: Pistoia
  • Thanks: 319  

18-05-21 09.05

@ Matto
Ma alla fine questa estate si potrà suonare con la propria band di fronte ad un locale? Che restrizioni ci sono a riguardo?
Mah... io sabato dovrei suonare, ovviamente orario pomeridiano. Credo all’aperto e credo che le norme siano quelle del normale distanziamento.
A chi parla di “gratis”, invito a riflettere sul fatto che qualcuno vive di musica e che sono mesi che non fa un c@770.

18-05-21 09.07

@ paolo_b3
La situazione normativa e la sua "interpretazione" è complessa. Ti posso però dire che dalle mie parti qualcuno è già "ripartito" con aperitivo in musica.
Anche con il mio gruppo siamo in procinto di ripartire, con lo spostamento del coprifuoco si potranno ipotizzare delle prove tipo dalle 20 alle 22, noi abbiamo la fortuna che la cantante ha la casa in campagna, quindi nel suo giardino si può suonare. Anche i vicini sembrano ben disposti.
Per i compensi si vedrà, una mano la daremo volentieri, gratis però...
difatti, noi abbiamo ricominciato seppur a ritmi ridotti con "aperitivi" + djset.
fondamentalmente musica di ascolto ricercata ma senza opzione ballo...emo
per noi dj non e' esattamente il massimo, ma almeno e' un restart emo
  • divicos
  • Membro: Expert
  • Risp: 912
  • Loc: Aquila
  • Thanks: 151  

18-05-21 09.15

Appena approvato. Ho lasciato i punti che potrebbero interessare alla discussione.

Per ora è così, poi da qui a un mese può succedere di tutto!

Misure urgenti relative all'emergenza epidemiologica da COVID-19 (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Di seguito le principali:

- dall’entrata in vigore del decreto, il divieto di spostamenti dovuti a motivi diversi da quelli di lavoro, necessità o salute, attualmente previsto dalle ore 22.00 alle 5.00, sarà ridotto di un’ora, rimanendo quindi valido dalle 23.00 alle 5.00. A partire dal 7 giugno 2021, sarà valido dalle ore 24.00 alle 5.00. Dal 21 giugno 2021 sarà completamente abolito;

- dal 1° giugno sarà possibile consumare cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le 18.00, fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti;

(…)

- tutte le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi saranno di nuovo possibili dal 1° luglio;

- dal 15 giugno saranno possibili, anche al chiuso, le feste e i ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, tramite uso della “certificazione verde”. Restano sospese le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso;
  • artemiasalina
  • Membro: Expert
  • Risp: 1916
  • Loc: Napoli
  • Thanks: 159  

18-05-21 09.23

@ giulio12
Bisogna pur ripartire... Anche gratis si può fare per dare una mano con la ripartenza all'inizio...
Con tutti il rispetto e la comprensione... è per mentalità come questa che ho deciso di lasciare il gruppo (anche, non solo per questo).
Un professionista non lavora a gratis, la crisi l'hanno subita tutti, idem i musicisti. A gratis forse ci lavora colui che si trova a suonare per puro diletto, non certo uno che si è fatto il culo per 10 anni in un conservatorio. (Non faccio riferimenti a nessuno, sia chiaro, ma solo alla frase).
  • Roberto_Forest
  • Membro: Expert
  • Risp: 3733
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 519  

18-05-21 09.29

Comunque in zona bianca non c'è coprifuoco da quello che ho capito. E sono molte le regioni che dal 1 giugno oppure 7 giugno saranno in zona bianca.
Immagino che si possano fare anche i concerti al chiuso.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 13631
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 2081  

18-05-21 09.31

@ filigroove
Mah... io sabato dovrei suonare, ovviamente orario pomeridiano. Credo all’aperto e credo che le norme siano quelle del normale distanziamento.
A chi parla di “gratis”, invito a riflettere sul fatto che qualcuno vive di musica e che sono mesi che non fa un c@770.
Ecco, vorrei fare una riflessione: emo
beneficenza significa dare una mano a chi ha bisogno, ma non a società o esercizi commerciali. Esempio, ho partecipato ad un "concerto di beneficenza" per la scuola di mia figlia, ma significava che si pagava un biglietto ed il ricavato andava alla scuola.
Vi ricordo che prima della "pandemia" c'erano locali che ti proponevano 200 € (noi siamo in 7) e una bevuta a cranio, per il resto se consumavi lo pagavi. Per non parlare di "quanta gente mi portate". A questa gente io di beneficenza non ne faccio.
Di contro bisogna anche dire che quelle realtà a cui mi riferisco sopra non sono significative per chi vive di musica. Con quella gente non si campa.
  • divicos
  • Membro: Expert
  • Risp: 912
  • Loc: Aquila
  • Thanks: 151  

18-05-21 10.00

@ paolo_b3
Ecco, vorrei fare una riflessione: emo
beneficenza significa dare una mano a chi ha bisogno, ma non a società o esercizi commerciali. Esempio, ho partecipato ad un "concerto di beneficenza" per la scuola di mia figlia, ma significava che si pagava un biglietto ed il ricavato andava alla scuola.
Vi ricordo che prima della "pandemia" c'erano locali che ti proponevano 200 € (noi siamo in 7) e una bevuta a cranio, per il resto se consumavi lo pagavi. Per non parlare di "quanta gente mi portate". A questa gente io di beneficenza non ne faccio.
Di contro bisogna anche dire che quelle realtà a cui mi riferisco sopra non sono significative per chi vive di musica. Con quella gente non si campa.
Sottoscrivo ogni sillaba.
emo
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5995
  • Loc: Savona
  • Thanks: 728  

18-05-21 10.13

@ filigroove
Mah... io sabato dovrei suonare, ovviamente orario pomeridiano. Credo all’aperto e credo che le norme siano quelle del normale distanziamento.
A chi parla di “gratis”, invito a riflettere sul fatto che qualcuno vive di musica e che sono mesi che non fa un c@770.
+1

il locale che non può (ancora) permettersi di pagare una band perchè vuole rientrare nelle spese dopo mesi di fermo, non fa suonare. Punto.
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

18-05-21 10.28

artemiasalina ha scritto:
A gratis forse ci lavora colui che si trova a suonare per puro diletto, non certo uno che si è fatto il culo per 10 anni in un conservatorio.

Credo sia doveroso pagare qualsiasi intrattenitore musicale, che si tratti di professionista o dilettante, coverista o autore.... ma il problema per molti gestori sarà di natura economica, di "cassa". Ogni evento si trascina costi nascosti (Siae, permessi comunali, pubblica sicurezza, etc.), molto più alti del cachet spettante a chi suona.
  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 275
  • Loc:
  • Thanks: 88  

18-05-21 11.19

@ paolo_b3
Ecco, vorrei fare una riflessione: emo
beneficenza significa dare una mano a chi ha bisogno, ma non a società o esercizi commerciali. Esempio, ho partecipato ad un "concerto di beneficenza" per la scuola di mia figlia, ma significava che si pagava un biglietto ed il ricavato andava alla scuola.
Vi ricordo che prima della "pandemia" c'erano locali che ti proponevano 200 € (noi siamo in 7) e una bevuta a cranio, per il resto se consumavi lo pagavi. Per non parlare di "quanta gente mi portate". A questa gente io di beneficenza non ne faccio.
Di contro bisogna anche dire che quelle realtà a cui mi riferisco sopra non sono significative per chi vive di musica. Con quella gente non si campa.
Aggiungo per pura completezza: anche se uno fosse disponibile a suonare gratis, la legge non lo consente, mai e in nessun caso; là dove una collaborazione può creare beneficio (monetario) ad un soggetto, vedi ad esempio un gruppo che suonando attira clientela verso il locale, la prestazione deve essere pagata.
Poi magari non accade nulla, ma vi fosse un controllo potrebbero essere rogne, lo stato la sua parte la vuole sempre.