Editor librarian per blofeld su osx

  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15388
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1974  

09-04-16 01.37

Cercando in rete informazioni sul Blofeld sono incappato in questa interessantissima pagina QUI

Credo sia l'unico Editor Librarian per Blofeld che funziona sotto OSX, da Snow Leopard in poi.

Non è a buon mercato (64€) però sembrerebbe anche ben fatto...

Se dovessi acquistare Blofeld lo terrò certamente in considerazione.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15388
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1974  

16-12-16 13.51

Nel contempo è uscito qualche altro prodotto. Grazie per la numerosa partecipazione....
  • ruggero
  • Membro: Guru
  • Risp: 8562
  • Loc: Mantova
  • Status:
  • Thanks: 602  

16-12-16 17.43

grazie a te...
io ho una vocina nel cervello da qualche giorno (giorno in cui ho venduto il Jp8000) che mi dice di comprare il Blofeld ma sono bloccato dal fatto che già il Jp8000 l'avrò acceso si e no 20 volte negli ultimi 4 anni (quindi è sintomo che non ho bisogno al momento di macchine di quel genere, contrariamente ad altre macchine che uso quotidianamente) e poi gli econder rotativi non mi sono mai piaciuti. C'erano sulla mia pedaliera Zoom e si incantavano. C'era sul Micron Alesis e lo muovevo sempre con grande timore reverenziale! emo
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15388
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 1974  

17-12-16 09.59

@ ruggero
grazie a te...
io ho una vocina nel cervello da qualche giorno (giorno in cui ho venduto il Jp8000) che mi dice di comprare il Blofeld ma sono bloccato dal fatto che già il Jp8000 l'avrò acceso si e no 20 volte negli ultimi 4 anni (quindi è sintomo che non ho bisogno al momento di macchine di quel genere, contrariamente ad altre macchine che uso quotidianamente) e poi gli econder rotativi non mi sono mai piaciuti. C'erano sulla mia pedaliera Zoom e si incantavano. C'era sul Micron Alesis e lo muovevo sempre con grande timore reverenziale! emo
In realtà attorno al Blofeld era qualche anno che ci giravo attorno... Pensa che, provvidenzialmente, avevo pure stampato il manuale in previsione di acquistare lo strumento, poi l'avevo riposto nella libreria pensando che un domani sarebbe servito.

Al tempo, l'unica perplessità che avevo era relativa alla possibilità di avere un editor per OSX, visto che il mio assunto di partenza è sempre quello di "pararmi le spalle" con un software che consenta di gestire lo strumento senza dover necessariamente entrare nei menù (cosa che nel Blofeld sono parecchio nidificati e sovrapposti).
Più che altro, non sopporto l'idea di "arare" la memoria interna dello strumento, creare qualcosa di interessante e poi, ricordarmi che c'era qualche preset di fabbrica che sarebbe stato interessante conservare.... Se si lavora con un semplice software per la gestione dei sys-ex, o si ripristina l'intero contenuto della memoria interna oppure, un preset alla volta... ma non fa per me. emo
Di conseguenza, il librarian e l'editor sono indispensabili, se non altro per conservare files di backup su duversi supporti magnetici, garantendosi ore di lavoro al sicuro.
Allora non c'era molta offerta, oggi leggermente di più, tanto che facendo 2+2 ho deciso di avventurarmi con questo prodotto Waldorf.
L'ideale sarebbe stato, ovviamente, trovare un Q o un Q+ a tastiera o rack, ma visto il prezzo sostenuto che mantengono ancora oggi, ho preferito deviare verso qualcosa di più accessibile.
Non credo utilizzerò Blofeld in modo multitimbrico, perché altrimenti il suono si impoverisce e non poco, piuttosto, se dovesse essere, sfrutterò Digital Performer come DAW per registrare più tracce stereo, sfruttando al massimo la potenza di suono di Blofeld.