Pianoforte verticale vs Pianoforte digitale

19-11-22 08.05

Ok, il titolo potrà sembrare particolarmente strano, ma il dilemma è questo:
Sto seguendo il percorso di pianoforte classico al conservatorio, e ho bisogno di prendere un pianoforte verticale. Il problema? Il fatto che probabilmente potrei trasferirmi e quindi trasporto ecc ecc.
Stavo pensando, ma non è con una tastiera con una meccanica di legno risolvo?
  • simondrake
  • Membro: Expert
  • Risp: 805
  • Loc: Torino
  • Thanks: 123  

19-11-22 08.28

@ Nick_Keybord
Ok, il titolo potrà sembrare particolarmente strano, ma il dilemma è questo:
Sto seguendo il percorso di pianoforte classico al conservatorio, e ho bisogno di prendere un pianoforte verticale. Il problema? Il fatto che probabilmente potrei trasferirmi e quindi trasporto ecc ecc.
Stavo pensando, ma non è con una tastiera con una meccanica di legno risolvo?
Mi sembra di avere già sentito un paio di volte questo dubbio negli ultimi lustri. Secondo me se fai tasto cerca rischi di scaricarti qualche giga di discussioni.
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21719
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2710  

19-11-22 08.30

In effetti se ne è parlato spesso, anche di recente e con visioni contrastanti, ma fossi in te chiederei prima di tutto un parere al tuo insegnante del Conservatorio.

Se prevedi di trasferirti inoltre puoi sempre optare per un noleggio, finché non ti stabilizzi.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12100
  • Loc: Ravenna
  • Thanks: 1472  

19-11-22 10.50

@ Nick_Keybord
Ok, il titolo potrà sembrare particolarmente strano, ma il dilemma è questo:
Sto seguendo il percorso di pianoforte classico al conservatorio, e ho bisogno di prendere un pianoforte verticale. Il problema? Il fatto che probabilmente potrei trasferirmi e quindi trasporto ecc ecc.
Stavo pensando, ma non è con una tastiera con una meccanica di legno risolvo?
Trasferirti significa che ti trasferisci una volta e poi basta per un po' o sei un pianista transumante? emoemoemo
  • michelet
  • Membro: Staff
  • Risp: 16229
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 2254  

20-11-22 22.41

Tutto dipende da quant'è lungo il periodo del tuo trasferimento. Se si tratta di almeno 9 mesi su 12 dovresti pensare ad un noleggio, invece di trasportarti un pianoforte digitale avanti ed indietro.
Bisogna, però, vedere se anche il livello di tolleranza del condominio dove ti trasferiai sarà compatibile con la tua attività musicale oppure dovrai per forza dotarti di un pianoforte digitale.
In ogni caso, interpella i tuoi docenti al conservatorio e fatti consigliare per il meglio.
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5800
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 409  

20-11-22 23.28

Nick_Keybord ha scritto:
Stavo pensando, ma non è con una tastiera con una meccanica di legno risolvo?

non sento grosse differenze tra il mio CP88 e molti verticali in circolazione. pur essendo leggero (18kg) consente dei buoni ribattuti e ha un suono eccellente da poter sfruttare in cuffia a ogni ora
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21719
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2710  

21-11-22 10.13

@ SimonKeyb
Nick_Keybord ha scritto:
Stavo pensando, ma non è con una tastiera con una meccanica di legno risolvo?

non sento grosse differenze tra il mio CP88 e molti verticali in circolazione. pur essendo leggero (18kg) consente dei buoni ribattuti e ha un suono eccellente da poter sfruttare in cuffia a ogni ora
Scusami Simon, ma quanti di quei verticali hai provato side-by-side col CP88 (che tra l'altro sui suoni di piano acustico non gestisce neanche la sympathetic resonance, ma solo la damper resonance e come multieffetto, ma pazienza, è fatto per il live pop/rock non per la musica classica) e tu ci studi o ci studieresti per il "percorso di pianoforte classico al conservatorio" col CP88 (perchè la domanda di Nick_Keybord verte su quello)?
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5800
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 409  

21-11-22 10.47

maxpiano69 ha scritto:
e tu ci studi o ci studieresti per il "percorso di pianoforte classico al conservatorio" col CP88 (perchè la domanda di Nick_Keybord verte su quello)?

la domanda mi pare vertesse sulla possibilità di poter studiare su una tastiera per esigenze di spostamenti più o meno frequenti quindi anche appartamenti dove un acustico NON lo puoi portare.

pianoforti ne ho provati a sufficienza siccome suono da qualche lustro, quindi credo di essere in grado di dare un parere mio personale e sindacabile eventualmente da chi la pensa diversamente ci mancherebbe. CP88 è eccellente. vedo molti "classici" che suonano su macchine Kawai che trovo orrende in termini di suono, nonchè "dure" e pigre nelle meccaniche in legno (ho provato piani acustici di ottimo livello che sulla tastiera volavi), quindi non mi farei tante pare su resonance varie e eventuali
  • maxpiano69
  • Membro: Staff
  • Risp: 21719
  • Loc: Torino
  • Thanks: 2710  

21-11-22 10.55

@ SimonKeyb
maxpiano69 ha scritto:
e tu ci studi o ci studieresti per il "percorso di pianoforte classico al conservatorio" col CP88 (perchè la domanda di Nick_Keybord verte su quello)?

la domanda mi pare vertesse sulla possibilità di poter studiare su una tastiera per esigenze di spostamenti più o meno frequenti quindi anche appartamenti dove un acustico NON lo puoi portare.

pianoforti ne ho provati a sufficienza siccome suono da qualche lustro, quindi credo di essere in grado di dare un parere mio personale e sindacabile eventualmente da chi la pensa diversamente ci mancherebbe. CP88 è eccellente. vedo molti "classici" che suonano su macchine Kawai che trovo orrende in termini di suono, nonchè "dure" e pigre nelle meccaniche in legno (ho provato piani acustici di ottimo livello che sulla tastiera volavi), quindi non mi farei tante pare su resonance varie e eventuali
OK, chiedevo perché anche se di studi classici ho fatto poco (e troppo tempo fa), avendo in casa un Kawai verticale ho sempre trovato il suonare sulle tastiere dei pianoforti digitali un esperienza abbastanza diversa (inclusa la pur gloriosa VPC1) e conoscendo l'attenzione al dettaglio che i docenti classici mettono nel loro insegnamento (e quindi poi chiedono) mi lascia sempre un po' perplesso il discorso di studiare classica a certi livelli (Conservatorio) su un DP... ma evidentemente sono rimasto ad altri tempi o magari per lo studio dei primi anni in effetti anche un digitale può bastare.
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5800
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 409  

21-11-22 12.11

maxpiano69 ha scritto:
e conoscendo l'attenzione al dettaglio che i docenti classici mettono nel loro insegnamento (e quindi poi chiedono) mi lascia sempre un po' perplesso il discorso di studiare classica a certi livelli (Conservatorio) su un DP... ma evidentemente sono rimasto ad altri tempi o magari per lo studio dei primi anni in effetti anche un digitale può bastare.

Non penso sia questione di tempi, è chiaro che studiare per il conservatorio senza un pianoforte acustico vero rappresenta certamente un pò un problema, ancor più nei primi anni "di formazione" aggiungerei.
Però se logisticamente è fattibile allora il mio suggerimento diventa almeno un silent a noleggio che va bene "per ogni stagione".
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 2369
  • Loc: Verona
  • Thanks: 498  

21-11-22 12.29

piccolo ot @simonkeyb guarda la posta pvt emo
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5800
  • Loc: Vicenza
  • Thanks: 409  

21-11-22 13.12

@ toniz1
piccolo ot @simonkeyb guarda la posta pvt emo
visto! ti ho risposto emo
  • reto961
  • Membro: Senior
  • Risp: 327
  • Loc: Bari
  • Thanks: 25  

25-11-22 11.15

@ Nick_Keybord
Ok, il titolo potrà sembrare particolarmente strano, ma il dilemma è questo:
Sto seguendo il percorso di pianoforte classico al conservatorio, e ho bisogno di prendere un pianoforte verticale. Il problema? Il fatto che probabilmente potrei trasferirmi e quindi trasporto ecc ecc.
Stavo pensando, ma non è con una tastiera con una meccanica di legno risolvo?
per me digitale sempre . poi c'è verticale e verticale ( uno steinwey accordato non ha rivali) e digitale e digitale. a questo punto la questione logistica farebbe la differenza. comunque a volte il miglior acustico scordato e duro non è meglio del peggior digitale ...
  • Dadopotter
  • Membro: Expert
  • Risp: 1689
  • Loc: Torino
  • Thanks: 156  

26-11-22 18.11

@ Nick_Keybord
Ok, il titolo potrà sembrare particolarmente strano, ma il dilemma è questo:
Sto seguendo il percorso di pianoforte classico al conservatorio, e ho bisogno di prendere un pianoforte verticale. Il problema? Il fatto che probabilmente potrei trasferirmi e quindi trasporto ecc ecc.
Stavo pensando, ma non è con una tastiera con una meccanica di legno risolvo?
dipende dal pianoforte acustico che prenderesti…io comunque per non saper leggere ne scrivere prenderei un gp310 casio che è trasportabile e per i primi anni dovresti andare bene poi comprerei il codino di rito!