Roland go piano

  • Tore66
  • Membro: Guest
  • Risp: 5
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 0  

27-07-18 14.59

Alla fine ho preso anche io la GO Keys, veramente sfiziosa con tutti quei suoni (alcuni davvero belli).
Per questo prezzo la qualità dei suoni, la leggerezza e la compattezza sono un punto di forza notevole.
Per me sarebbe perfetta se ci fosse stata la possibilità di suonare gli accordi dei loops su tutta l'estensione, una limitazione che spero possa essere rimossa con un prossimo aggiornamento sw.
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10303
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 485  

27-07-18 15.18

MarcoC ha scritto:
Io ho la Go:Keys che sto usando in tante situazioni "volanti" e scomodo (accettando i tanti compromessi di una tastiera del genere).
I suoni comunque sono davvero buoni e ci puoi pilotare quello che vuoi, sia via USB che via Bluetooth (anche se io ci ho provato una volta ma notai una certa latenza).

...e comunque non comprerei mai un " susamiello "del genere...emo
Ricordati di farmela provare....emo
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 3077
  • Loc: Varese
  • Status:
  • Thanks: 284  

21-11-20 19.19

Ritiro fuori questa discussione per una domanda chi possiede la GO:KEYS :
Ammettiamo che sto suonando il piano No.4 e poi vado sui Brass.
Quando ritorno sui Piani, ho ancora il No. 4 o mi ritorna il No. 1 ?
In altre parole, mi mantiene l'ultimo suono suonato ?
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2102
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 81  

22-11-20 11.14

@ FranzBraile
Ritiro fuori questa discussione per una domanda chi possiede la GO:KEYS :
Ammettiamo che sto suonando il piano No.4 e poi vado sui Brass.
Quando ritorno sui Piani, ho ancora il No. 4 o mi ritorna il No. 1 ?
In altre parole, mi mantiene l'ultimo suono suonato ?
Ciao, non scrivo da una vita, ma leggo sempre. Ti rispondo da possessore di GO:KEYS. Si, ti rimane memorizzato l'ultimo preset di ogni banco. Sembra un giocattolo, ma lo è solo al 50% emo
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 3077
  • Loc: Varese
  • Status:
  • Thanks: 284  

22-11-20 11.16

@ Gta_v6_24v
Ciao, non scrivo da una vita, ma leggo sempre. Ti rispondo da possessore di GO:KEYS. Si, ti rimane memorizzato l'ultimo preset di ogni banco. Sembra un giocattolo, ma lo è solo al 50% emo
Thanks dovuto emo
grazie mille
  • toniz1
  • Membro: Senior
  • Risp: 680
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 46  

22-11-20 11.26

@ Gta_v6_24v
Ciao, non scrivo da una vita, ma leggo sempre. Ti rispondo da possessore di GO:KEYS. Si, ti rimane memorizzato l'ultimo preset di ogni banco. Sembra un giocattolo, ma lo è solo al 50% emo
onestamente avrei detto di no, vuol dire che davvero non è pensata malaccio 👍👍👍
  • FranzBraile
  • Membro: Expert
  • Risp: 3077
  • Loc: Varese
  • Status:
  • Thanks: 284  

22-11-20 13.39

@ toniz1
onestamente avrei detto di no, vuol dire che davvero non è pensata malaccio 👍👍👍
L'ho trovata praticamente nuova per 150€, domani la ritiro (GO:KEYS)
In fondo... 150€ si posso al limite anche buttare. Dubito sulla keybed, ma i suoni sembrano in ordine.
  • toniz1
  • Membro: Senior
  • Risp: 680
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 46  

22-11-20 14.22

secondo me hai fatto benissimo.. onestamente non pensavo costasse cosi' poco da nuova (meno di 300 euro).

Magari se la provi un po' e ci scrivi un po' di impressioni tue dopo non sarebbe male... emo

per dire, leggendo al volo il manuale che si puo' scaricare dal sito Roland, sembra che i Tone (i program) per capirsi si possano suonare solo 1 alla volta, non ci sia la possibilita' di metterne (almeno) 2 assieme in layer o split...
mentre per la parte di accompagnamento ok quella e' piu' chiaramente spiegata e completa... pero' mi piacerebbe avere un chiarimento sul discorso "TONE"... praticamente le COMBI/SETUP non si possono fare... vero?
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2102
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 81  

22-11-20 15.49

@ toniz1
secondo me hai fatto benissimo.. onestamente non pensavo costasse cosi' poco da nuova (meno di 300 euro).

Magari se la provi un po' e ci scrivi un po' di impressioni tue dopo non sarebbe male... emo

per dire, leggendo al volo il manuale che si puo' scaricare dal sito Roland, sembra che i Tone (i program) per capirsi si possano suonare solo 1 alla volta, non ci sia la possibilita' di metterne (almeno) 2 assieme in layer o split...
mentre per la parte di accompagnamento ok quella e' piu' chiaramente spiegata e completa... pero' mi piacerebbe avere un chiarimento sul discorso "TONE"... praticamente le COMBI/SETUP non si possono fare... vero?
no, niente layer e/o split, anche se ci sono alcuni timbri di piano- strings e piano- pad.
La keybed non è un granchè ed è uno strumento che se suonato in gruppo sparisce e si percepiscono dei problemi di dinamica, però se non si hanno grandi pretese è comunque piacevole da suonare, sopratutto ottimo da portare sempre dietro in quanto leggerissimo e va a batterie. I timbri sono i classici Roland ed i pianoforti non sono niente male (peccato che non si riescono a suonare decentemente).
La parte "accompagnamento" è quella per me fatta peggio, non è ad esempio simile ad un arranger, ma splitta la tastiera su ogni ottava. Ogni ottava è uno strumento, ogni nota a crescere della singola ottava è una variazione di quello strumento. Fatta male, a meno che non si voglia fare finta di essere una specie di DJ invece che suonare lo strumento. Personalmente mai usata se non per vedere com'era all'inizio.
In ogni caso se si cerca uno strumentino da suonare sulla tazza del bagno, da portarsi dietro in ferie o strimpellare insieme a degli amici durante una giornata passata insieme penso che sia tra i più indicati. Tutto sommato non mi dispiace.
  • toniz1
  • Membro: Senior
  • Risp: 680
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 46  

22-11-20 16.18

Gta_v6_24v ha scritto:
no, niente layer e/o split,

ecco... grazie, spiegazione chiara e capibile.
Onestemente che non si possa mettere almeno 2 suoni assieme e' un po' limitante, anche se con 61 tasti non fai i miracoli, ma evidentemente non volevano rubare posto alla Juno DS.

Per quanto riguarda la sezione "accompagnamento" ... si ecco, da quello che ho visto su YT è un po' "sui generis"... in quanto se ho ben capito, una volta attivato l'accompagnamento, poi ritorni in program e suoni con la base.. e volendo ti cambia gli accordi (se attivi la funzione) come si fa con gli arranger, prendendo come riferimento le 2 ottave a sinistra...

un po' né carne né pesce, ma proprio per questo magari ci sta per qualcuno che non trovava in juno DS o go piano la propria soluzione.

Anche la mancanza di prese midi che ne potessero permettere un collegamento ad altra keybord e' limitante, perche' si avrebbero potuti avere degli ottimi suoni con un miglior controllo, e se fosse stata "bi-tonica" (capisci cosa intendo) ... usarne uno sotto e uno sopra... non sarebbe stato male.. per 300 euro scarsi era una bella soluzione.

Oggettino nato così, probabilmente come dici tu, per avere qualcosa a pile e con le casse da usare in situazioni "easy" o in giro per casa con un minimo di accompagnamento, o per strimpellate con gli amici...

ok thx dato.!
  • Riccardo_Gerbi
  • Membro: Expert
  • Risp: 1181
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 257  

24-11-20 00.35

toniz1 ha scritto:
Per quanto riguarda la sezione "accompagnamento" ... si ecco, da quello che ho visto su YT è un po' "sui generis"...


Come scritto dall'amico Renato in questo articolo, su GO:Keys il "motore" dell'arranger è stato destrutturato.

Con la modalità Loop Mix in ogni style disponibile tu hai accesso diretto ai pattern di ciascuna delle 5 parti (mentre su un arranger sono pre-compilati), e puoi allestirne tu uno personalizzato.
Puoi usarlo semplicemente come pattern player, in stile DJ, andando a cambiare i vari pattern in real time o attivare/disattivare delle parti per creare per esempio dei crescendo/diminuendo.
Viceversa, se la combinazione di pattern ti piace e decidi di "suonarci sopra" (e volendo registrare una Song), schiacci Loop Mix e la tastiera trasferisce il tuo pseudo style sulle prime due ottave attivando il riconoscimento degli accordi sulla parte.

toniz1 ha scritto:
un po' né carne né pesce


Se vogliamo, l'idea non è così malvagia inquadrando esattamente il target a cui si rivolge lo strumento (neofita, semplice divertimento o busker che improvvisa, come si può vedere nella foto all'interno dell'articolo e scattata da Renato a Londra), il limite per me è nel numero di style destrutturati a disposizione: inizialmente 20, poi passati a 22 con il primo aggiornamento del firmware.

toniz1 ha scritto:
Anche la mancanza di prese midi che ne potessero permettere un collegamento ad altra keybord e' limitante


Non è strumento per questo genere di combinazioni, semmai è limitante l'interfaccia Mini-USB per il solo trasferimento Song nei 10MB della memoria interna.
Oltretutto, prova a pensarla da produttore: se oltre alle prese MIDI a 300 euro ti metto pure due zone interne/esterne, riuscirò a vendere ancora modelli più costosi e dedicati?

toniz1 ha scritto:
Oggettino nato così, probabilmente come dici tu, per avere qualcosa a pile e con le casse da usare in situazioni "easy" o in giro per casa con un minimo di accompagnamento, o per strimpellate con gli amici...


Non probabilmente, nasce proprio per quel target.
Il plus è insito nella generazione sonora, perché il chip che monta GO:Keys fino a qualche anno fa era onboard su strumenti di ben altro prezzo.

R.Gerbi
  • toniz1
  • Membro: Senior
  • Risp: 680
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 46  

24-11-20 00.55

Riccardo_Gerbi ha scritto:
Come scritto dall'amico Renato in questo articolo, su GO:Keys il "motore" dell'arranger è stato destrutturato.


me lo leggero' con calma.. .grazie.
Evidentemente in Roland (come scritto altrove qui per altre tastiere) hanno voluto provare a creare qualcosa che non c'era... e hanno fatto bene immagino. Piu' scelta c'e', meglio e'.

Ma appunto come dici tu, il plus e' dato dal chip sonoro che c'e' dentro (infatti da piu' parti ne parlano bene della qualita' dei suoni) ed e' un peccato perche' credo "con poco"... avrebbero potuto trasformarlo un po' in un "expander" con i tasti.. magari non a 16 parti come altre macchine, ma visto che pilota gia' 5+1 "strumenti" (da quello che ho capito), usarlo in midi con 6 suoi suoni contemporaneamente (o 8) sarebbe stata una bella aggiunta.

Comunque come dici tu e' stato creato con finalita' diverse... una tastiera con le casse, con un po' di accompagnamento "innovativo", da usare in mobilita' (vedi pile e bt) da soli o in compagnia... bene cosi'!