Piano stage per live [RISOLTO]

  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

24-07-21 11.25

@ lntm99
Eccomi ragazzi!! Sono andato nel negozio e ho provato vari modelli
-Yamaha P515: meccanica in ebano molto bella per non parlare dei suoni di pianoforte spettacolari con delle risonanze davvero interessanti. Pesa però comunque 22 kg e a mio avviso non è molto adatto come piano stage considerando che alla fine ha solo principalmente suoni di piano e pochi altri.
-Roland RD2000: veramente spettacolare sia la meccanica che i suoni non solo di piano ma anche di tutto il resto flauti, trombe, sax sembrano veri) E' davvero uno strumento completo che come setup basterebbe da solo.
-poi ho provato qualche Casio, Kawai e Numa ma sinceramente dopo aver provato Roland e Yamaha è difficile prendere in considerazione altre strade sia per dinamica che per suoni.
La scelta finale è comunque ricaduta sulla Roland RD88 pagata 999 euro di cui sono pienamente soddisfatto. E' a tutti gli effetti la sorella minore della RD2000, la meccanica è molto simile. Ha dei bei suoni non solo di piano ma anche di organi, archi, brass lead ecc. Quindi anche qui siamo davanti ad un piano digitale che in realtà va oltre considerando i numerosi banchi di suoni e la possibilità di importare altri suoni direttamente dal sito Roland. Per non parlare di split, layers e zone. Sono anche riuscito a suonarlo collegato via midi alla mox (suoni della mox sul Roland ma non viceversa). Insomma scusate la lunghezza ma se qualcuno un giorno avesse bisogno di aiuto come me, mi sento di consigliare questo strumento. Grazie a tutti per l'aiuto, grazie a voi ho fatto una scelta giusta in un "mercato" molto complesso.
PS non ho avuto modo di provarlo molto ma forse una piccola pecca potrebbe essere che alcuni suoni di piano decadono troppo presto, diciamo come se non viaggiasse il suono. A presto
Bene, hai fatto il percorso giusto, provando di persona e scegliendo alla fine lo strumento che hai preferito, tenendo conto di tutti gli aspetti (non ultimo il peso, se prevedi di spostarlo di frequente) emo

grazie per la testimonianza, che di sicuro servirà anche ad altri, per il discorso del decay corto del piano del RD88 è cosa già nota e discussa ed anzi nella discussione principale per questo modello, se non erro, qualcuno dovrebbe aver condiviso dei settings che mitigano un po' il fenomeno (se ripassa di qui zaphod te li dice lui).

Altrimenti puoi sempre collegargli un PC/Mac ed usa un Virtual Piano di tuo gradimento (avendo comunque il suono on board "di scorta") nelel stuazioni in cui fossse necessario (es. piano solo o piano+voce)
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3526
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 478  

24-07-21 11.37

michelet ha scritto:
... ho imparato (a mie spese) che i modelli intermedi hanno limitazioni non proporzionali al prezzo rispetto ai modelli di punta.
Quindi, in ogni caso, a mio avviso e avendone le possibilità, vale sempre puntare al modello più sofisticato, perché più completo e duraturo.

Purtroppo hai ragione.
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15746
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 2092  

24-07-21 11.55

@ giosanta
michelet ha scritto:
... ho imparato (a mie spese) che i modelli intermedi hanno limitazioni non proporzionali al prezzo rispetto ai modelli di punta.
Quindi, in ogni caso, a mio avviso e avendone le possibilità, vale sempre puntare al modello più sofisticato, perché più completo e duraturo.

Purtroppo hai ragione.
Sappiamo bene che l'esperienza è il nome che diamo ai nostri errori emo
  • lntm99
  • Membro: Guest
  • Risp: 38
  • Loc: Latina
  • Status:
  • Thanks: 3  

24-07-21 12.55

@ michelet
lntm99 ha scritto:
PS non ho avuto modo di provarlo molto ma forse una piccola pecca potrebbe essere che alcuni suoni di piano decadono troppo presto, diciamo come se non viaggiasse il suono. A presto

Se sei abituato ad un pianoforte acustico e per di più a coda, difficilmente troverai soddisfacenti timbri di pianoforte su stage piano e workstation.
Fatta questa debita premessa, è probabile che su RD-88 Roland abbia "economizzato" sulla WaveROM, "accorciando" la lunghezza del decay di alcuni campioni. La regola, ormai, si dovrebbe averla capita: si paga per quello che si mangia.
Ho iniziato ad interessarmi di strumenti musicali elettronici intorno agli inizi degli anni '80 e, nel corso del tempo, ho imparato (a mie spese) che i modelli intermedi hanno limitazioni non proporzionali al prezzo rispetto ai modelli di punta.
Quindi, in ogni caso, a mio avviso e avendone le possibilità, vale sempre puntare al modello più sofisticato, perché più completo e duraturo.
Si hai perfettamente ragione però è anche vero che ragazzi che approcciano per la prima volta a questo mondo non possono spendere 2000/3000 euro di partenza. Comunque mi aspettavo che la RD88 non fosse perfetta perché comunque mi rendo conto che se paghi tot hai tot però nel complesso per adesso sono soddisfatto
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

24-07-21 13.10

@ giosanta
michelet ha scritto:
... ho imparato (a mie spese) che i modelli intermedi hanno limitazioni non proporzionali al prezzo rispetto ai modelli di punta.
Quindi, in ogni caso, a mio avviso e avendone le possibilità, vale sempre puntare al modello più sofisticato, perché più completo e duraturo.

Purtroppo hai ragione.
A parita di parametri però, nel caso specifico RD2000 è più ingombrante e pesante quindi nella fascia di peso/utilizzo (Digital Piano multitimbrici sotto i 14Kg) RD88 probabilmente è "il modello più sofisticato" oggi disponibile o perlomeno con un ottimo rapporto Q/P
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1582
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 277  

24-07-21 13.57

@ maxpiano69
A parita di parametri però, nel caso specifico RD2000 è più ingombrante e pesante quindi nella fascia di peso/utilizzo (Digital Piano multitimbrici sotto i 14Kg) RD88 probabilmente è "il modello più sofisticato" oggi disponibile o perlomeno con un ottimo rapporto Q/P
Già, almeno con RD88 e simili si inizia a parlare di strumenti "seri".
Poi, il difetto sul suono di piano, temo sia condiviso con parecchi altri strumenti Roland.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5245
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 527  

24-07-21 15.46

maxpiano69 ha scritto:
per il discorso del decay corto del piano del RD88 è cosa già nota e discussa ed anzi nella discussione principale per questo modello, se non erro, qualcuno dovrebbe aver condiviso dei settings che mitigano un po' il fenomeno (se ripassa di qui zaphod te li dice lui).

eccomi, i settings che avevo messo sono i seguenti, sul primo preset di piano (quello che richiami premendo il pulsante "one touch piano", per capirci:
- risonanza simpatetica: aumentato il parametro depth (messo a 60), lasciato invariato il resto
- key touch: medium, Velo offset -10, resto lasciato uguale;
- eq: ho variato nel master EQ solo il mid1 Gain, messo a -5dB, freq. 1250Hz, Q=16
- Stereo width level a 127 (con manopola Tone color)

Questo non allunga purtroppo il congenito decay corto; aumentando il primo parametro elencato, ossia la risonanza simpatetica, viene simulata meglio la risonanza di un coda e pertanto a sustain premuto hai una ricchezza armonica maggiore che ti dà l'apparenza di un minore decay.
Per provare a risolvere alla radice la questione, servirebbe la possibilità di intervenire totalmente sull'ADSR della forma d'onda.
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1582
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 277  

24-07-21 15.53

zaphod ha scritto:
- risonanza simpatetica: aumentato il parametro depth (messo a 60), lasciato invariato il resto
- key touch: medium, Velo offset -10, resto lasciato uguale;
- eq: ho variato nel master EQ solo il mid1 Gain, messo a -5dB, freq. 1250Hz, Q=16
- Stereo width level a 127 (con manopola Tone color)

Ok le altre tue modifiche, ma un offset di velocity di -10 è una modifica piuttosto pesante...e siccome non c'è di certo da dubitare delle tue mani/orecchie, mi chiedo come sia possibile che alla Roland abbiano "registrato" una risposta del campione alla velocity così sfasata, data anche quella bella keybed che hanno messo.

Certo che, al di là di questo, è proprio un bell'oggetto questo RD88.
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5245
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 527  

24-07-21 16.32

d_phatt ha scritto:
un offset di velocity di -10 è una modifica piuttosto pesante...e siccome non c'è di certo da dubitare delle tue mani/orecchie, mi chiedo come sia possibile che alla Roland abbiano "registrato" una risposta del campione alla velocity così sfasata, data anche quella bella keybed che hanno messo

intanto grazie per la fiducia... ma non è che sia infallibile come il papa (che, infatti, non possiede RD88 emo)

mi stai facendo venire un dubbio: è una delle prime regolazioni che ho fatto perchè la dinamica di default non permetteva di raggiungere 127 (si fermava sui 100-110), poi con un aggiornamento software hanno migliorato un po' la risposta. Ora non ho sottomano rd88 e non posso controllare se ho successivamente variato il parametro. Può anche essere che l'avessi messo ancora più basso e portato a -10 dopo l'aggiornamento. Non ricordo proprio.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10101
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1007  

24-07-21 17.34

zaphod ha scritto:
ma non è che sia infallibile come il papa (che, infatti, non possiede RD88 )

Come fai ad esserne sicuro? emo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3526
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 478  

24-07-21 17.35

Io mi auguro che Roland "ascolti e risolva" perche, sbaglierò, ma non mi pare una cosa da poco e, al contempo, è dovvero un peccato per uno strumento che per il resto rappresenterebbe un vero "best buy".
Questo senza nulla togliere al fatto che poi un pianista del livello di Zaphod, con la sua tecnica, sia in grado di minimizzare questo difetto.

paolo_b3 ha scritto:
Come fai ad esserne sicuro?

E lo viene a dire a te... emoemo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10101
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1007  

24-07-21 17.48

@ giosanta
Io mi auguro che Roland "ascolti e risolva" perche, sbaglierò, ma non mi pare una cosa da poco e, al contempo, è dovvero un peccato per uno strumento che per il resto rappresenterebbe un vero "best buy".
Questo senza nulla togliere al fatto che poi un pianista del livello di Zaphod, con la sua tecnica, sia in grado di minimizzare questo difetto.

paolo_b3 ha scritto:
Come fai ad esserne sicuro?

E lo viene a dire a te... emoemo
Beh si sa, il papa storicamente ha sempre usato un P125 WH, mentre i cardinali le Nord.
Ma questo papa ha voluto dare un segno di rinnovamento...
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5245
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 527  

24-07-21 18.06

paolo_b3 ha scritto:
Come fai ad esserne sicuro?

me l'ha confidato il suo diretto superiore emo

giosanta ha scritto:
Io mi auguro che Roland "ascolti e risolva" perche, sbaglierò, ma non mi pare una cosa da poco e, al contempo, è davvero un peccato per uno strumento che per il resto rappresenterebbe un vero "best buy".

non è cosa da poco, ma temo che se Roland non ha avuto voglia di risolvere finora (perlomeno con i Supernatural, non so se i V-piano soffrano dello stesso difetto), non lo farà mai...
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1582
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 277  

24-07-21 19.50

@ paolo_b3
zaphod ha scritto:
ma non è che sia infallibile come il papa (che, infatti, non possiede RD88 )

Come fai ad esserne sicuro? emo
Perché...ma come perché, è perché il Papa ha l'RD2000...e forse anche il 3000, non si sa mai emo

paolo_b3 ha scritto:
Beh si sa, il papa storicamente ha sempre usato un P125 WH, mentre i cardinali le Nord.
Ma questo papa ha voluto dare un segno di rinnovamento...

Ah, giusto emo
  • lntm99
  • Membro: Guest
  • Risp: 38
  • Loc: Latina
  • Status:
  • Thanks: 3  

25-07-21 12.19

Buongiorno ragazzi. Solo una piccola domanda (probabilmente anche molto banale) quindi non mi sembra il caso aprire un nuovo thread. Custodia per la RD88...va bene qualsiasi custodia che sia per piani digitali 88 tasti o c'è un modello particolare tipo la CB 88 RL o altri? Grazie a tutti
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10101
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1007  

25-07-21 12.24

@ lntm99
Buongiorno ragazzi. Solo una piccola domanda (probabilmente anche molto banale) quindi non mi sembra il caso aprire un nuovo thread. Custodia per la RD88...va bene qualsiasi custodia che sia per piani digitali 88 tasti o c'è un modello particolare tipo la CB 88 RL o altri? Grazie a tutti
L'essenziale è che abbia le misure giuste. Chi fa custodie normalmente dichiara queste misure.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

25-07-21 13.12

@ paolo_b3
L'essenziale è che abbia le misure giuste. Chi fa custodie normalmente dichiara queste misure.
Esattamente, guarda ad esempio sul sito Stefyline (dovrebbe andargli bene una KC130/132) o chiedi direttamente al negozio da cui l'hai acquistata.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10101
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1007  

25-07-21 13.39

@ maxpiano69
Esattamente, guarda ad esempio sul sito Stefyline (dovrebbe andargli bene una KC130/132) o chiedi direttamente al negozio da cui l'hai acquistata.
Oppure magari lui cerca una custodia rigida, ma si trova di tutto. Per le rigide anche il teutonico ha una buona offerta.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

25-07-21 14.50

@ paolo_b3
Oppure magari lui cerca una custodia rigida, ma si trova di tutto. Per le rigide anche il teutonico ha una buona offerta.
Una custodia rigida però rischia di pesare più del RD88 emo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3526
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 478  

25-07-21 17.32

Dipenda da chi trasporta.
Se un service è necessaria la rigida, se porti tu va bene anche la morbida.