Korg Pa5x supporto ed assistenza post vendita

  • Raffyx
  • Membro: Guest
  • Risp: 36
  • Loc: Napoli
  • Thanks: 1  

24-07-22 16.15

@ giulio12
Io la penso diversamente. Ma lo sai quante telefonate di gente che vorrebbe sapere solo come si fa uno split o layer riceverebbero? Il numero per l'assistenza sarebbe perennemente occupato per quesiti risolvibili leggendo solo il manuale di base. Se adesso ci sarà anche la documentazione estesa in italiano, non ci saranno scuse. Bisogna leggere e smazzarsi come ho fatto io con tutte le tastiere che ho avuto. E poi , se proprio non si riesce a fare qualcosa di complesso ( non cazzate da neofita) allora nel forum si potrà trovare qualche risposta. Quando ho preso la mia prima kurzweil il manuale era solo in inglese e ti assicuro che il suo funzionamento ed interfaccia utente non erano semplici come quello di una Korg. Poi piano piano, studiando, ne sono uscito... Coraggio
Non per portare la discussione all'infinito, rimango della stessa mia idea rispettando ovviamente chi la pensa diversamente. Però mi va di ricordare che il tipo di servizio non è poi così nuovo ma è stato solo sostituito da noiose e lunghe procedure di aperture ticket che, per quanto attuali, non credo rispondano ai tempi di rapidità e praticità a cui siamo oggi abituati. Del resto ai tempi della gloriosa Gem funzionava il tipo di servizio ritenuto tanto assurdo oggi con i cretini che esistevano anche allora. Era certamente più pratica ed esauriente la telefonata di cui certamente non bisogna farne un abuso da parte di chi pone domande superflue e stupide. Si sa che "la madre dei cretini è sempre incinta" ,però non per questo si sopprime un servizio utile a causa dei cretini; quindi, come ho già riportato, si può anche istituire un servizio a pagamento che potrebbe assolutamente selezionare l'utenza stupida che, a questo punto, si guarderebbe bene dal chiamare in continuazione. Se viaggio in prima classe ho pure diritto ad avere qualche servizio in più rispetto a chi viaggia in seconda! Diciamo che i tempi sono cambiati ed il cliente non è più al centro delle vendite, ma è visto come strumento di ricchezza verso cui non bisogna avere più attenzione se non quella di bombardarlo e convincerlo mediaticamente affinchè cade nella rete ed acquista, poi sono cavoli suoi!
  • Gorans
  • Membro: Guest
  • Risp: 108
  • Loc: Avellino
  • Thanks: 14  

24-07-22 17.37

@ Raffyx
Non per portare la discussione all'infinito, rimango della stessa mia idea rispettando ovviamente chi la pensa diversamente. Però mi va di ricordare che il tipo di servizio non è poi così nuovo ma è stato solo sostituito da noiose e lunghe procedure di aperture ticket che, per quanto attuali, non credo rispondano ai tempi di rapidità e praticità a cui siamo oggi abituati. Del resto ai tempi della gloriosa Gem funzionava il tipo di servizio ritenuto tanto assurdo oggi con i cretini che esistevano anche allora. Era certamente più pratica ed esauriente la telefonata di cui certamente non bisogna farne un abuso da parte di chi pone domande superflue e stupide. Si sa che "la madre dei cretini è sempre incinta" ,però non per questo si sopprime un servizio utile a causa dei cretini; quindi, come ho già riportato, si può anche istituire un servizio a pagamento che potrebbe assolutamente selezionare l'utenza stupida che, a questo punto, si guarderebbe bene dal chiamare in continuazione. Se viaggio in prima classe ho pure diritto ad avere qualche servizio in più rispetto a chi viaggia in seconda! Diciamo che i tempi sono cambiati ed il cliente non è più al centro delle vendite, ma è visto come strumento di ricchezza verso cui non bisogna avere più attenzione se non quella di bombardarlo e convincerlo mediaticamente affinchè cade nella rete ed acquista, poi sono cavoli suoi!
Non è che ci vuole tanto, nessuno vi obbliga a comprare i prodotti di questi cialtroni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3290
  • Loc: Udine
  • Thanks: 177  

24-07-22 23.32

@ Gorans
Non è che ci vuole tanto, nessuno vi obbliga a comprare i prodotti di questi cialtroni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Che prendi un marchio od un altro il risultato non cambia. Se poi per avere supporto tecnico sono costretto ad avere meno editing o rinunciare ad altre caratteristiche, non so se ne vale la pena. Al di là della marca, una volta che la sai usare, ogni tastiera fa il suo servizio. Si tratta di vedere quale ha le caratteristiche che ti servono per il tuo modo di lavorare. Ad esempio di una Genos non farei un granché, dato che ho bisogno di editing approfondito. Ketron va nella stessa direzione. Puoi toccare solo pochi parametri superficiali. Korg ti dà la possibilità di agire sui singoli oscillatori, ma per molti non è una priorità come invece è un manuale in italiano od un numero verde, dove un operatore ti può spiegare come funziona il prodotto. emo L'idea di un supporto tecnico a pagamento potrebbe funzionare, però poi farebbero dei manuali molto scarni penso...
  • RudiRioli
  • Membro: Senior
  • Risp: 583
  • Loc: Macerata
  • Thanks: 84  

25-07-22 19.00

@ MicheleJD
Ciao Rudi, interessante! mi dai il link della camera di commercio internazionale? thanks in anticipo
vai sul sito e la cerchi comunque la visura si paga mi sembra a meno che non sei un commercialista o avvocato.
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10610
  • Loc: Napoli
  • Thanks: 552  

25-07-22 19.20

La visura di una societa’ straniera ? Sapevo che era valido solo per le società italiane....
Comunque Fino al 2018 non pare fosse così emo
  • Raffyx
  • Membro: Guest
  • Risp: 36
  • Loc: Napoli
  • Thanks: 1  

28-07-22 06.11

@ giulio12
Che prendi un marchio od un altro il risultato non cambia. Se poi per avere supporto tecnico sono costretto ad avere meno editing o rinunciare ad altre caratteristiche, non so se ne vale la pena. Al di là della marca, una volta che la sai usare, ogni tastiera fa il suo servizio. Si tratta di vedere quale ha le caratteristiche che ti servono per il tuo modo di lavorare. Ad esempio di una Genos non farei un granché, dato che ho bisogno di editing approfondito. Ketron va nella stessa direzione. Puoi toccare solo pochi parametri superficiali. Korg ti dà la possibilità di agire sui singoli oscillatori, ma per molti non è una priorità come invece è un manuale in italiano od un numero verde, dove un operatore ti può spiegare come funziona il prodotto. emo L'idea di un supporto tecnico a pagamento potrebbe funzionare, però poi farebbero dei manuali molto scarni penso...
Finalmente una buona notizia! Ho parlato con il venditore Miletti Antonio di Napoli che posso dire con tutta coscienza trattasi di un vero competente, molto professionale che non si si limita assolutamente solo alla vendita ma anche al post vendita. Infatti anche in passato l'ho trovato sempre disponibile a qualsiasi spiegazione per l'acquisto di altre tastiere. Quindi, mi diceva Antonio Miletti che ufficialmente per la zona di Napoli è il referente designato dalla Korg per l'assistenza post vendita in termini di spiegazioni, dubbi e quant'altro circa chiarimenti. Ora posso essere più sereno! Siccome mi sono tanto lamentato, era più che giusto mettere al corrente di questa buona novità per quanti possano avere la mia stessa esigenza, credo anche in altre parti di Italia con altrettanti referenti. Come in tutte le cose una guida è sempre bene ed utile altrimenti non avrebbero incaricato l'eccellente Raffaele Mirabella di produrre vari video per la Korg Pa4X ed oggi per la Pa5X che stanno uscendo. Indubbiamente tutti possiamo arrivarci, ma contare sull''aiutino se non altro ottimizza i tempi con conseguente soddisfazione sul godimento dello strumento. Grazie a quanti mi hanno incoraggiato e sopportato!
  • Ctesibio
  • Membro: Guest
  • Risp: 63
  • Loc:
  • Thanks: 21  

28-07-22 09.07

secondo me stiamo parlando un pò del nulla cosmico però buon per te !
  • Gorans
  • Membro: Guest
  • Risp: 108
  • Loc: Avellino
  • Thanks: 14  

28-07-22 12.58

@ Ctesibio
secondo me stiamo parlando un pò del nulla cosmico però buon per te !
Contenti loro ….
Gli arranger sono un mercato morto.
Le novità ( inesistenti) di questa tastiera ne sono la prova.
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3290
  • Loc: Udine
  • Thanks: 177  

28-07-22 13.29

@ Gorans
Contenti loro ….
Gli arranger sono un mercato morto.
Le novità ( inesistenti) di questa tastiera ne sono la prova.
Penso siano tue valutazioni personali. Le case produttrici continuano a sfornare arranger e continuano a venderli. Il mercato sarà morto quando la richiesta sarà così bassa da indurre i produttori a cambiare progetto. Per il momento si continueranno a vedere Genos 2,3,4 , pa5,6,7 ecc...emo
  • groovyband
  • Membro: Guest
  • Risp: 8
  • Loc:
  • Thanks: 2  

28-07-22 13.30

Raffyx ha scritto:
Finalmente una buona notizia! Ho parlato con il venditore Miletti Antonio di Napoli che posso dire con tutta coscienza trattasi di un vero competente, molto professionale che non si si limita assolutamente solo alla vendita ma anche al post vendita. Infatti anche in passato l'ho trovato sempre disponibile a qualsiasi spiegazione per l'acquisto di altre tastiere. Quindi, mi diceva Antonio Miletti che ufficialmente per la zona di Napoli è il referente designato dalla Korg per l'assistenza post vendita in termini di spiegazioni, dubbi e quant'altro circa chiarimenti. Ora posso essere più sereno!



La PA5X è un prodotto immaturo piagato dai bug. Sui forum Korg (frequentati da fanboy Korg) il coro di lamenti è generalizzato. Qui può leggere una lunga lista dei bugs riscontrati in pochi giorni dai primi malcapitati acquirenti (lezione 1: MAI comprare un prodotto nel suo primo anno di vita).
Prenda un paio di bug a caso, contatti il Miletti Antonio che presta assistenza in nome e per conto di Korg, e gliene chieda conto, compresa ovviamente la pronta risoluzione. Se mai glieli risolve ne prenda altri due e prosegua così fino alla completa risoluzione dei difetti fin qui emersi.

Se, come credo, non gliene risolverà nemmeno uno, allora saprà con certezza che sono solo "chiacchere e distintivo".
  • Gorans
  • Membro: Guest
  • Risp: 108
  • Loc: Avellino
  • Thanks: 14  

28-07-22 13.30

@ giulio12
Penso siano tue valutazioni personali. Le case produttrici continuano a sfornare arranger e continuano a venderli. Il mercato sarà morto quando la richiesta sarà così bassa da indurre i produttori a cambiare progetto. Per il momento si continueranno a vedere Genos 2,3,4 , pa5,6,7 ecc...emo
Se lo dici tu….
Io resto della mia idea…..
  • Gorans
  • Membro: Guest
  • Risp: 108
  • Loc: Avellino
  • Thanks: 14  

28-07-22 13.33

@ groovyband
Raffyx ha scritto:
Finalmente una buona notizia! Ho parlato con il venditore Miletti Antonio di Napoli che posso dire con tutta coscienza trattasi di un vero competente, molto professionale che non si si limita assolutamente solo alla vendita ma anche al post vendita. Infatti anche in passato l'ho trovato sempre disponibile a qualsiasi spiegazione per l'acquisto di altre tastiere. Quindi, mi diceva Antonio Miletti che ufficialmente per la zona di Napoli è il referente designato dalla Korg per l'assistenza post vendita in termini di spiegazioni, dubbi e quant'altro circa chiarimenti. Ora posso essere più sereno!



La PA5X è un prodotto immaturo piagato dai bug. Sui forum Korg (frequentati da fanboy Korg) il coro di lamenti è generalizzato. Qui può leggere una lunga lista dei bugs riscontrati in pochi giorni dai primi malcapitati acquirenti (lezione 1: MAI comprare un prodotto nel suo primo anno di vita).
Prenda un paio di bug a caso, contatti il Miletti Antonio che presta assistenza in nome e per conto di Korg, e gliene chieda conto, compresa ovviamente la pronta risoluzione. Se mai glieli risolve ne prenda altri due e prosegua così fino alla completa risoluzione dei difetti fin qui emersi.

Se, come credo, non gliene risolverà nemmeno uno, allora saprà con certezza che sono solo "chiacchere e distintivo".
Avranno voluto anticipare perché arriverà anche la concorrenza presto a spianarli.
Che fenomeni
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3290
  • Loc: Udine
  • Thanks: 177  

28-07-22 13.37

@ Gorans
Se lo dici tu….
Io resto della mia idea…..
Certo, ci mancherebbe, ognuno ha le sue opinioni. Aggiungo inoltre che con il passare del tempo gli arranger progrediranno sempre di più dal punto di vista timbrico, rendendoli sovrapponibili alle attuali ws. Con una macchina sola si può e si potrà passare dall'intrattenimento anche con canto per feste, aperitivi, matrimoni ad un contesto di gruppo. Magari la top di gamma risulterà antieconomica, ma una mid level?
  • Gorans
  • Membro: Guest
  • Risp: 108
  • Loc: Avellino
  • Thanks: 14  

28-07-22 13.38

@ giulio12
Certo, ci mancherebbe, ognuno ha le sue opinioni. Aggiungo inoltre che con il passare del tempo gli arranger progrediranno sempre di più dal punto di vista timbrico, rendendoli sovrapponibili alle attuali ws. Con una macchina sola si può e si potrà passare dall'intrattenimento anche con canto per feste, aperitivi, matrimoni ad un contesto di gruppo. Magari la top di gamma risulterà antieconomica, ma una mid level?
Ma secondo me potrebbero anche smettere di produrli che la gente va avanti lo stesso.
  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 275
  • Loc:
  • Thanks: 88  

28-07-22 14.42

giulio12 ha scritto:
Aggiungo inoltre che con il passare del tempo gli arranger progrediranno sempre di più dal punto di vista timbrico, rendendoli sovrapponibili alle attuali ws

< Si, potrebbe essere.>
  • Ctesibio
  • Membro: Guest
  • Risp: 63
  • Loc:
  • Thanks: 21  

28-07-22 14.43

@ giulio12
Certo, ci mancherebbe, ognuno ha le sue opinioni. Aggiungo inoltre che con il passare del tempo gli arranger progrediranno sempre di più dal punto di vista timbrico, rendendoli sovrapponibili alle attuali ws. Con una macchina sola si può e si potrà passare dall'intrattenimento anche con canto per feste, aperitivi, matrimoni ad un contesto di gruppo. Magari la top di gamma risulterà antieconomica, ma una mid level?
secondo me sei proprio fuori strada, quello che pensi non si realizzerà mai semplicemente perche è impossibile. Poi le mid level con gli altoparlanti sostituirebbero magari un NS ? o una master dedicata con Mainstage ? Mi spiace ma sei proprio fuoristrada. il settore arranger è morto anni fa quando le grandi hanno praticamente smesso di investire sui progetti riproponendo sempre le stesse salse, anzi alcune hanno proprio chiuso il settore. Roland ha inventato gli arrangers ed è stata anche la prima a chiudere il settore (ovviamente parli di strumenti per chi vuole fare qualcosa di decente) non quelli per bambini.
  • Ctesibio
  • Membro: Guest
  • Risp: 63
  • Loc:
  • Thanks: 21  

28-07-22 14.49

@ giulio12
Certo, ci mancherebbe, ognuno ha le sue opinioni. Aggiungo inoltre che con il passare del tempo gli arranger progrediranno sempre di più dal punto di vista timbrico, rendendoli sovrapponibili alle attuali ws. Con una macchina sola si può e si potrà passare dall'intrattenimento anche con canto per feste, aperitivi, matrimoni ad un contesto di gruppo. Magari la top di gamma risulterà antieconomica, ma una mid level?
ma poi spiegami una cosa : a che serve l'arranger in un contesto di feste, aperitivi, intrattenimento, matrimoni ?
l'arranger fu inventato dalla Roland come strumento per buttare giu idee uno strumento prettamente per la composizione poi si è evoluto ma non riesco a capire cosa ci fate in quei contesti scusate no polemica. emo
  • claudio101
  • Membro: Senior
  • Risp: 275
  • Loc:
  • Thanks: 88  

28-07-22 14.51

wildcat80 ha scritto:
Ragazzi siamo nel 2022, se uno non conosce a sufficienza l'inglese è un problema suo

Ah, quindi io che non conosco l'inglese (linguaggio che peraltro mi sta pure sulle palle), ho 61 anni e non mi metto certo a studiarlo adesso, se spendo 3000 e passa euro per un giocattolino per niente complesso, ho meno diritti di comprenderne l'utilizzo di un un'altro che la lingua la conosce perché " siamo nel 2022, se non conosci l'inglese sono cazzi tuoi..."
Curioso pensiero.
Saluti, anzi cheers.
  • Raffyx
  • Membro: Guest
  • Risp: 36
  • Loc: Napoli
  • Thanks: 1  

28-07-22 17.38

@ groovyband
Raffyx ha scritto:
Finalmente una buona notizia! Ho parlato con il venditore Miletti Antonio di Napoli che posso dire con tutta coscienza trattasi di un vero competente, molto professionale che non si si limita assolutamente solo alla vendita ma anche al post vendita. Infatti anche in passato l'ho trovato sempre disponibile a qualsiasi spiegazione per l'acquisto di altre tastiere. Quindi, mi diceva Antonio Miletti che ufficialmente per la zona di Napoli è il referente designato dalla Korg per l'assistenza post vendita in termini di spiegazioni, dubbi e quant'altro circa chiarimenti. Ora posso essere più sereno!



La PA5X è un prodotto immaturo piagato dai bug. Sui forum Korg (frequentati da fanboy Korg) il coro di lamenti è generalizzato. Qui può leggere una lunga lista dei bugs riscontrati in pochi giorni dai primi malcapitati acquirenti (lezione 1: MAI comprare un prodotto nel suo primo anno di vita).
Prenda un paio di bug a caso, contatti il Miletti Antonio che presta assistenza in nome e per conto di Korg, e gliene chieda conto, compresa ovviamente la pronta risoluzione. Se mai glieli risolve ne prenda altri due e prosegua così fino alla completa risoluzione dei difetti fin qui emersi.

Se, come credo, non gliene risolverà nemmeno uno, allora saprà con certezza che sono solo "chiacchere e distintivo".
A quanto pare questa tastiera appena nata è già morta! A questo punto avrà meno difetti una Bontempi! Davvero avvilente se è tutto vero; meglio un giocattolo serio e ben fatto che una cosa professionale con tutti questi deficit! Mah!
  • giulio12
  • Membro: Expert
  • Risp: 3290
  • Loc: Udine
  • Thanks: 177  

29-07-22 07.53

@ Ctesibio
ma poi spiegami una cosa : a che serve l'arranger in un contesto di feste, aperitivi, intrattenimento, matrimoni ?
l'arranger fu inventato dalla Roland come strumento per buttare giu idee uno strumento prettamente per la composizione poi si è evoluto ma non riesco a capire cosa ci fate in quei contesti scusate no polemica. emo
Se vai sull'altra discussione aperta che riguarda gli arranger, troverai diverse testimonianze di persone che usano arranger per suonare nei locali. Io utilizzo l'arranger per avere basi, suonare la mia parte tastieristica o pianistica, cantare sfruttando il suo processore vocale. Inoltre suono con un chitarrista che usa chitarra elettrica e acustica. Quindi siamo un duo arranger/cantante+chitarra. Questo per dire che l'arranger è comodo e con una sola macchina fai tutto senza cavi, PC, lettori esterni , processori vocali ecc... Poi se uno usa un arranger da solo per accordi mano sinistra e alcune note mano destra, senza cantare... Quello è diverso e penso sia difficile trovare posti dove esibirsi. Tornando a noi con un arranger ti puoi fare anche le basi a casa ed uscire solo con un modx leggerissimo ed economico. Le opportunità sono molte, perché è uno strumento duttile. Se compri un nord stage sei limitato e da solo fai poco, dovrai per forza usare qualcosa per far suonare le basi e qualcosa per la voce. Avrai speso sempre i tuoi 3-4 keuro , ma dovrai aggiungere altre risorse per avere l'accompagnamento e la voce. Chi avrà speso meno? Con un arranger ci suoni in gruppo, ma con un nord stage, ad esempio, non fai un matrimonio da solo... È per questo che penso che ancora molti li usino. Sono compatti, c'è tutto, risparmi tempo e peso per il montaggio, ci canti con gli effetti ecc... Ci sono arranger da 1300 euro e pure con quelli ci puoi fare una serata... Ricorda infine che ad esempio una pa4x è un vero sinth con 24 oscillatori programmabili in sintesi sottrattiva. Quindi la puoi usare come una qualsiasi WS o Digital piano, con qualche limitazione sonora e meccanica di cui peraltro ti accorgi solo tu e non il pubblico. Spero di aver argomentato a sufficienza per farti capire cosa ne facciamo di un arranger che resta uno strumento pratico e furbo.. emo