La conta

  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 8135
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 697  

16-03-20 14.34

@ Macios
.
Si vede che probabilmente è lei che li crea i problemi visto che continua ad essere immotivatamente sarcastico.

Io la posso capire sul fatto che belle giornate e reclusione non vadano d'accordo, è dura per tutti, anch'io vorrei anche solo prendere la macchina, aprire tutti i finestrini e correre lungo il mare, che male farei? Ma so che metterei in crisi chi deve controllare e se in molti facessero questo, facilmente ci sarebbe quello che oserebbe di più e altri lo imiterebbero e in poco tempo saremmo punto e a capo.

Io ho odiato il periodo militare ma una cosa ho capito: segnare il "passo" da solo era niente, quando eravamo in 300 tremava la piazza...
Ci sono cose che vanno fatte tutti insieme, non si può badare alle esigenze dei pochi, non per fare torti, ma perché non c'è tempo di scegliere caso per caso e tocca andare dritti e duri.
  • emidio
  • Membro: Expert
  • Risp: 2685
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 170  

16-03-20 14.38

@ SimonKeyb
Macios ha scritto:
parlate con la gente più vicina, chiedete :"come và, ma ti sembra normale, ti sembra possibile, conosci qualcuno malato

Dovresti proprio farti due chiacchiere (a telefono spero, non certo di persona) con gli infermieri che si stanno facendo il culo nei reparti di terapia intensiva di tutto il Paese, o con i parenti di chi è morto per colpa del virus. Sono sicuro che così capiresti meglio ed eviteresti di farti domande simili.

emidio ha scritto:
Non è il momento di capire, ma di stare a casa, cercando di non farsi e fare del male.
Quando ne saremo usciti, allora e solo allora potremo capire.

Temo che sia tutto fin troppo chiaro, se mai prima d'ora abbiamo assistito a provvedimenti sulla restrizione della libertà dei cittadini significa che adesso la situazione è grave.
Io infatti intendevo proprio quello... emo
  • lucablu
  • Membro: Senior
  • Risp: 625
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 33  

16-03-20 14.39

@ vin_roma
Si vede che probabilmente è lei che li crea i problemi visto che continua ad essere immotivatamente sarcastico.

Io la posso capire sul fatto che belle giornate e reclusione non vadano d'accordo, è dura per tutti, anch'io vorrei anche solo prendere la macchina, aprire tutti i finestrini e correre lungo il mare, che male farei? Ma so che metterei in crisi chi deve controllare e se in molti facessero questo, facilmente ci sarebbe quello che oserebbe di più e altri lo imiterebbero e in poco tempo saremmo punto e a capo.

Io ho odiato il periodo militare ma una cosa ho capito: segnare il "passo" da solo era niente, quando eravamo in 300 tremava la piazza...
Ci sono cose che vanno fatte tutti insieme, non si può badare alle esigenze dei pochi, non per fare torti, ma perché non c'è tempo di scegliere caso per caso e tocca andare dritti e duri.
Forse in altre zone d'Italia il problema è meno sentito, ma, qui da noi in Piemonte e, soprattutto in Lombardia, la situazione è seria ed il Sistema Sanitario è quasi al collasso per quest'infezione e dei casi gravi che quest'infezione causa...

Purtroppo, in questi ultimi anni, i vari Governi che si sono succeduti, hanno tagliato le spese per la Sanità (per l'acquisto di attrezzature e materiali), limitato il numero di esami clinici, chiuso ospedali, tagliato posti letto, non sostituito migliaia di operatori sanitari andati in pensione (dove prima lavoravano in 10, adesso sono rimaste 2 o 3 persone), bloccato concorsi ed assunzioni. La Sanità è stata vista come una "spesa inutile", nonostante la popolazione Italiana stia invecchiando sempre di più e che, quindi, abbia sempre più bisogno di visite, esami e cure... ... e, adesso, con quest'emergenza, ci troviamo con una Sanità sull'orlo del collasso: manca personale, mancano posti letto, mancano soldi per l'acquisto di attrezzature, di materiali, di mascherine, di guanti, di ventilatori, di bombole di Ossigeno...
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 18170
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1773  

16-03-20 14.47

@ lucablu
Forse in altre zone d'Italia il problema è meno sentito, ma, qui da noi in Piemonte e, soprattutto in Lombardia, la situazione è seria ed il Sistema Sanitario è quasi al collasso per quest'infezione e dei casi gravi che quest'infezione causa...

Purtroppo, in questi ultimi anni, i vari Governi che si sono succeduti, hanno tagliato le spese per la Sanità (per l'acquisto di attrezzature e materiali), limitato il numero di esami clinici, chiuso ospedali, tagliato posti letto, non sostituito migliaia di operatori sanitari andati in pensione (dove prima lavoravano in 10, adesso sono rimaste 2 o 3 persone), bloccato concorsi ed assunzioni. La Sanità è stata vista come una "spesa inutile", nonostante la popolazione Italiana stia invecchiando sempre di più e che, quindi, abbia sempre più bisogno di visite, esami e cure... ... e, adesso, con quest'emergenza, ci troviamo con una Sanità sull'orlo del collasso: manca personale, mancano posti letto, mancano soldi per l'acquisto di attrezzature, di materiali, di mascherine, di guanti, di ventilatori, di bombole di Ossigeno...
Non credo, non più almeno, ho amici sparsi in tutta Italia è la consapevolezza ora è generale. Speriamo che non ci vogliano troppi giorni prima che si inizi a vedere un effetto tangibile delle restrizioni su numero/gravità dei casi... e un grazie a tutto il Sistema Sanitario che in questo momento è sottoposto ad una prova assai dura... speriamo che una volta usciti dalla fase critica qualcuno faccia le dovute riflessioni e ne tragga opportune conseguenze

PS: anche MicTastiera, altro forumer di Torino, è un tuo collega, magari vi conoscete pure
  • SimonKeyb
  • Membro: Expert
  • Risp: 5227
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 291  

16-03-20 14.47

@ emidio
Io infatti intendevo proprio quello... emo
ho visto che hai completato il post, infatti emo
anche se a dirla tutta sono abbastanza deluso anche dai vari esperti che sono intervenuti nei media queste settimane, tra tutte le previsioni mancate c'è stata quella (a sè sufficiente) del collasso dei sistemi sanitari dei paesi coinvolti, che era forse il rischio più concreto e prevedibile nel caso di contagi di massa.
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 8135
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 697  

16-03-20 14.48

@ lucablu
Forse in altre zone d'Italia il problema è meno sentito, ma, qui da noi in Piemonte e, soprattutto in Lombardia, la situazione è seria ed il Sistema Sanitario è quasi al collasso per quest'infezione e dei casi gravi che quest'infezione causa...

Purtroppo, in questi ultimi anni, i vari Governi che si sono succeduti, hanno tagliato le spese per la Sanità (per l'acquisto di attrezzature e materiali), limitato il numero di esami clinici, chiuso ospedali, tagliato posti letto, non sostituito migliaia di operatori sanitari andati in pensione (dove prima lavoravano in 10, adesso sono rimaste 2 o 3 persone), bloccato concorsi ed assunzioni. La Sanità è stata vista come una "spesa inutile", nonostante la popolazione Italiana stia invecchiando sempre di più e che, quindi, abbia sempre più bisogno di visite, esami e cure... ... e, adesso, con quest'emergenza, ci troviamo con una Sanità sull'orlo del collasso: manca personale, mancano posti letto, mancano soldi per l'acquisto di attrezzature, di materiali, di mascherine, di guanti, di ventilatori, di bombole di Ossigeno...
Anche qui a Roma potremmo parlare di "normalità", non è molto diffuso ma proprio grazie al blocco si potrà evitare quello che è accaduto in Cina e nel nord Italia.

A guardare il calendario con i tanti giorni che mancano e il sole fuori... certo che si sta male ma in fondo sto tranquillo, so che è l'unico modo per sperare in meglio.
  • Macios
  • Membro: Senior
  • Risp: 186
  • Loc: Rimini
  • Status:
  • Thanks: 6  

16-03-20 14.48

@ vin_roma
Si vede che probabilmente è lei che li crea i problemi visto che continua ad essere immotivatamente sarcastico.

Io la posso capire sul fatto che belle giornate e reclusione non vadano d'accordo, è dura per tutti, anch'io vorrei anche solo prendere la macchina, aprire tutti i finestrini e correre lungo il mare, che male farei? Ma so che metterei in crisi chi deve controllare e se in molti facessero questo, facilmente ci sarebbe quello che oserebbe di più e altri lo imiterebbero e in poco tempo saremmo punto e a capo.

Io ho odiato il periodo militare ma una cosa ho capito: segnare il "passo" da solo era niente, quando eravamo in 300 tremava la piazza...
Ci sono cose che vanno fatte tutti insieme, non si può badare alle esigenze dei pochi, non per fare torti, ma perché non c'è tempo di scegliere caso per caso e tocca andare dritti e duri.
.
  • lucablu
  • Membro: Senior
  • Risp: 625
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 33  

16-03-20 14.57

@ Macios
.
Prego: diciamo che, essendo questa una malattia infettiva, è meglio limitare i rapporti sociali, in modo da evitare contagi ed il diffondersi di questa malattia, soprattutto nei confronti delle persone più "deboli": immunodepressi (per esempio chi ha subito un trapianto d'organo ed assume immunosoppressori), anziani con altre patologie (diabete, patologie cardiovascolari o altre patologie respiratorie) che potrebbero contrarre l'infezione in maniera grave e potenzialmente letale (come è effettivamente successo: 1800 morti).
  • piattica
  • Membro: Senior
  • Risp: 482
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 29  

16-03-20 14.57

un suggerimento
  • vin_roma
  • Membro: Guru
  • Risp: 8135
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 697  

16-03-20 15.06

@ Macios
.
I dubbi ce li siamo posti tutti.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 862
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 82  

16-03-20 15.23

Essere San Tommaso è intrinseco della natura umana, però quando in tutto il mondo si stanno prendendo certi provvedimenti, l'unico dubbio da insinuare è che forse siamo noi a non aver capito.
All'utente che vuole insinuare il dubbio racconto la mia esperienza di medico, che non si occupa di malattie infettive (sono un chirurgo).
Venerdì 6 arriva nel tardo pomeriggio la notizia di 2 primi ricoveri in malattie infettive per sospetta polmonite da SARS nCoV2.
Lunedì 9 sono già 2 decessi e 8 ricoverati.
La direzione decide di accorpare le chirurgie specialistiche per dare il nostro piano alle malattie infettive perché hanno esaurito i posti letto.
Il giorno successivo ci spostano di nuovo perché il fabbisogno di posti letto aumenta esponenzialmente.
A venerdì 13, ultimi dati che ho, i ricoveri per polmonite sono una sessantina con circa 6 decessi.
Questo per un ospedale cittadino da 450 posti letto.
I numeri sono in crescita costante, così come i decessi.
Le statistiche parlano di una letalità del 9%, perché non sappiamo l'esatto numero dei soggetti positivi, che potrebbe essere pari a 5/10 volte i casi censiti.
Quale dubbio dobbiamo insinuare?
Nessuno: solo la certezza di starcene a casa in modo da ridurre le possibilità di contagio.
Al momento siamo fermi al Nord Italia come effettiva esplosione del contagio, vogliamo che l'apocalisse si estenda anche al centro-sud con conseguenze catastrofiche?
L'unico dubbio che possiamo avere è che sia troppo tardi, cosa che ovviamente non mi auguro.
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11516
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 601  

16-03-20 15.34

Si tratta sel misconosciuto "principio di precauzione": si possono fare tutte le riflessioni accademiche sul fatto che magari ci sono 5/10 volte più contagiati di quel che viene detto(e quindi il tasso di mortalità calerebbe), si può ipotizzare che ci siano due o più ceppi diversi di coronavirus (dei quali uno o più meno aggressivi); si può dubitare del fatto che la gente muoia di coronavirus, e non piuttosto col coronavirus...e mille altri dubbi di cui su può e si deve discutere.

Ma in assenza di dati certi, deve prevalere la precauzione, anche se col senno di poi potremmo magari scoprire che si é esagerato.

Ma se invece le cose stanno come sembrano, solo la precauzione ci può aiutare.

Ergo: stiamocene a casa ed usciamo solo se necessario, rispettando al massimo le distanze di sicurezza, laviamoci spesso le mani ed evitiamo rigorosamente gli assembramenti di ogni tipo.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 18170
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 1773  

16-03-20 15.48

Cyrano ha scritto: evitiamo rigorosamente gli assembramenti di ogni tipo

Precisamente, come diceva anche la (ormai famosa) giornalista di TVC Vicenza
PS: solo per alleggerire un attimo e perchè ridere alza le difese immunitarie...
  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11516
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 601  

16-03-20 15.52

@ maxpiano69
Cyrano ha scritto: evitiamo rigorosamente gli assembramenti di ogni tipo

Precisamente, come diceva anche la (ormai famosa) giornalista di TVC Vicenza
PS: solo per alleggerire un attimo e perchè ridere alza le difese immunitarie...
emoemo
  • zerinovic
  • Membro: Guru
  • Risp: 7562
  • Loc: Grosseto
  • Status:
  • Thanks: 541  

16-03-20 15.59

Cyrano ha scritto:
evitiamo rigorosamente gli assembramenti di ogni tipo

come qua..
Voglio proprio vedere come si evolve da loro questa situazione...
  • Genny1950
  • Membro: Guest
  • Risp: 92
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 5  

16-03-20 17.42

Buongiorno ragazzi
vi riporto quello che succede in Francia.
Tutti negozi, tranne gli alimentari obbligazione di chiudere
Tutti ristoranti, cinema, teatri e altri luoghi per qualunche manifestazione obbligo di chiudere.
Scuole chiuse
Stasera forse il Presidente Macron annuncerà ache il confinamento della popolazione con l'obbligo di restare a casa, uscire solamente per rifornirsi di viveri o casi veramente urgenti giustificati.
La situazione è grave e in alcune regioni del nord, ma anche qualcuna nel sud, le urgenze sono saturate.
Le frontiere sono chiuse
Un dramma
Questo è solamente l'inizio perchè si prospetta ancora peggio, durante questa settimana.
  • paolo_b3
  • Membro: Guru
  • Risp: 6556
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 331  

16-03-20 17.59

@ maxpiano69
Cyrano ha scritto: evitiamo rigorosamente gli assembramenti di ogni tipo

Precisamente, come diceva anche la (ormai famosa) giornalista di TVC Vicenza
PS: solo per alleggerire un attimo e perchè ridere alza le difese immunitarie...
Hic sunt leones emoemoemo

  • Cyrano
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11516
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 601  

16-03-20 18.38

Intanto sembra che il contagio rallenti.

Se tutto va bene, la settimana prossima i nuovi contagi dovrebbero diminuire gradualmente.

A metà aprile potremmo esserne fuori.
  • superbaffone
  • Membro: Supporter
  • Risp: 14723
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 487  

16-03-20 18.42

@ Cyrano
Intanto sembra che il contagio rallenti.

Se tutto va bene, la settimana prossima i nuovi contagi dovrebbero diminuire gradualmente.

A metà aprile potremmo esserne fuori.
speriamo perchè sono stufo di ascoltare le vostre demo emo
  • Petra
  • Membro: Expert
  • Risp: 1077
  • Loc: Udine
  • Status:
  • Thanks: 31  

16-03-20 18.43

@ paolo_b3
Petra ha scritto:
Ritorneremo ancora a cantare
"La vita è bella",


Beautiful that way
Mi riferivo al testo di questa canzone: https://www.youtube.com/results?search_query=la+vita+%C3%A8+bella+canzone+claudio+villa