Il vero strumento con il migliore q/p del mercato

GianfrixMG 18-08-20 14.59
@ d_phatt
Chiarisco subito, il Gemini ha un eccellente clone Hammond al suo interno ma non è quello l'uso principale per me! Il Mojo e roba simile sono per chi usa principalmente l'Hammond, mentre per me è un suono secondario rispetto ai piani elettrici, acustici e ai synth, quindi non mi faccio troppi problemi a usarlo con una pesata, come si fa col Nord Stage ad esempio, non ho pretese filologiche. Io ho preso il Gemini come modulo sonoro tastieristico a tutto tondo, in grado di riprodurre un po' tutti gli strumenti fondamentali del tastierista e anche più, essendo al contempo più specializzato della workstation media sugli strumenti vintage che a me piacciono tanto. È da un anno che valutavo di prenderlo, è stata una scelta ponderata a lungo e sicura. E sta suonando alla grande, quindi ne sono soddisfatto.
L'unica cosa è che mi riservo di valutare meglio e più a lungo i piani acustici, ma sono sicuro che nei miei contesti prog/leggeri andranno bene. Mi danno buone speranze perché alcuni di loro mi suonano asciutti, dry, con gli effetti a disposizione so di poterci giocare e hanno una bella sensazione "legnosa". Ma devo ancora provarli bene, mi riserverò il giudizio più in là, ce ne sono diversi.
Fair enough emo
Allora sulla carta una delle SL dovrebbe andare più che bene!
d_phatt 18-08-20 15.16
@ divicos
d_phatt ha scritto:
il prossimo passo è la scelta della master

Vista la natura più “elettrica” che pianistica del gemini, potresti pensare alla SL73 e cavartela con pochissima spesa.. in pratica ti ricrei un Crumar Seven (più organo, più VA) in versione master+expander emo

Edit
oppure, vista stamattina, la vende a poco ed è pure vicino a te:
Numa Concert
Da sola è un tasto ottimo ma molto limitata dal punto di vista sonoro, e pesa un po’, ma accoppiata al Gemini aggiungi un buon piano campionato a quello a modelli e diventa una ficata pazzesca!! E se serve suona pure per conto suo..
Sarebbe una accoppiata da sogno, potrei ricrearla a un peso (e una keybed) inferiori col Numa Stage e ci avevo pensato sin dall'inizio, li ho sempre pensati insieme quasi come un unico strumento ma 800 euro per il Numa sono tanti (per me, lui li merita tutti, anzi...), considerato che il Gemini ha già i suoi pianoforti, potrebbero farne degli altri o potrebbe uscire il Numa Stage 2 coi suoni aggiornati della Compact e rimarrei fregato. Devo valutare.

Edit: comunque, il Gemini non ha il piano a modelli fisici che è nel Seven, però ha i piani campionati (con delle risonanze modellate). Quello base (che non mi è piaciuto granché, devo riprovarlo) + 3 espansioni dedicate uscite nel tempo, li ho provati un po' tutti alla buona ma meritano uno studio più approfondito.
divicos 18-08-20 15.20
@ d_phatt
Sarebbe una accoppiata da sogno, potrei ricrearla a un peso (e una keybed) inferiori col Numa Stage e ci avevo pensato sin dall'inizio, li ho sempre pensati insieme quasi come un unico strumento ma 800 euro per il Numa sono tanti (per me, lui li merita tutti, anzi...), considerato che il Gemini ha già i suoi pianoforti, potrebbero farne degli altri o potrebbe uscire il Numa Stage 2 coi suoni aggiornati della Compact e rimarrei fregato. Devo valutare.

Edit: comunque, il Gemini non ha il piano a modelli fisici che è nel Seven, però ha i piani campionati (con delle risonanze modellate). Quello base (che non mi è piaciuto granché, devo riprovarlo) + 3 espansioni dedicate uscite nel tempo, li ho provati un po' tutti alla buona ma meritano uno studio più approfondito.
Annuncio già rimosso, purtroppo.. comunque era a Viterbo, e la vendeva a 500€. A quel prezzo mica male
d_phatt 18-08-20 15.32
@ divicos
Annuncio già rimosso, purtroppo.. comunque era a Viterbo, e la vendeva a 500€. A quel prezzo mica male
No, era un affare! Purtroppo per il peso non faceva per me.
Comunque altra prova che devo fare è il VA in monofonia confrontato a fianco del Sub Phatty, sì lo so sono cattivo e anche ingiusto, ma mi ha fatto una bella impressione, quindi se l'è cercata! emoemo
Ingiusto anche perché gli analogici ai quali il VA si ispira non sono Moog, ma vediamo...
iMusikante 18-08-20 15.58
oggi con 650 euro prendi l'expander dexibel se non ti serve l'hammond modulabile è superiore al gemini (che fra l'altro sembra un prodotto embrionale costruito su ordinazione) ti serve l'organo ? prendi il legend expander e con una cifra di 1100 hai portato a casa dei veri prodotti costruiti in catena seriamente con una rete di assistenza in tutta italia. Non sò quanto sia convenente il gemini.
divicos 18-08-20 16.20
@ iMusikante
oggi con 650 euro prendi l'expander dexibel se non ti serve l'hammond modulabile è superiore al gemini (che fra l'altro sembra un prodotto embrionale costruito su ordinazione) ti serve l'organo ? prendi il legend expander e con una cifra di 1100 hai portato a casa dei veri prodotti costruiti in catena seriamente con una rete di assistenza in tutta italia. Non sò quanto sia convenente il gemini.
Vero che sx7 si trova, ma a circa 900€. In alcuni momenti l’ho visto sotto gli 800, ma mai a 650.

Detto ciò, sono cose diverse.
Dexibell espandibile, basato su campioni, e ottimamente interfacciabile via usb con praticamente ogni cosa.
Ha sicuramente in più dei pianoforti eccellenti, quelli a modelli suscitano sempre reazioni contrastanti (anche se mi pare di ricordare che abbiano fatto un campionato anche su Gemini..)
Gemini è semplicemente il generatore a modelli fisici migliore in circolazione. Se vuoi quegli elettrici (e in più il motore d’organo, e il VA, che non mi pare poco) non ce n’è, lo cerchi e lo prendi.
hrestov 18-08-20 16.46
io fossi in te prenderei due tastiere: sotto una pesata, che può essere la SL73 o un Casio px5 e sopra una master 61 tasti con 9 slider e pomelli vari per gli organi e i synth, usate le trovi a 150€.
zerinovic 18-08-20 17.13
ganzo...anche questo ha la presa usb per connettere master/controller usb. due ingressi midi din...fai che ti pare.
d_phatt 18-08-20 17.58
@ divicos
Vero che sx7 si trova, ma a circa 900€. In alcuni momenti l’ho visto sotto gli 800, ma mai a 650.

Detto ciò, sono cose diverse.
Dexibell espandibile, basato su campioni, e ottimamente interfacciabile via usb con praticamente ogni cosa.
Ha sicuramente in più dei pianoforti eccellenti, quelli a modelli suscitano sempre reazioni contrastanti (anche se mi pare di ricordare che abbiano fatto un campionato anche su Gemini..)
Gemini è semplicemente il generatore a modelli fisici migliore in circolazione. Se vuoi quegli elettrici (e in più il motore d’organo, e il VA, che non mi pare poco) non ce n’è, lo cerchi e lo prendi.
Il Gemini non ha il piano a modelli fisici, ne ha diversi tutti campionati. (E comunque ha midi over usb e uscita digitale). Per il resto, sono d'accordo, sono due strumenti diversi e non paragonabili.

Per la master no, deve essere una, devo poter trasportare tutto agevolmente e montare in tempi rapidi. Mi serve una pesata leggera, non ci sono molte alternative alle Studiologic, c'è sempre l'Arturia Keylab 88, ci sono i Roland RD88 e A88mk2 (tutte su prezzi alti), il px5s, altro? Non mi sembra di dimenticare nulla di rilevante sul nuovo...

Comunque altra prova intensiva, volevo provare meglio i pianoforti ma sono finito nella spirale interminabile di Rhodes + spippolamento degli effetti, una droga!
divicos 18-08-20 18.14
d_phatt ha scritto:
Il Gemini non ha il piano a modelli fisici, ne ha diversi tutti campionati. (E comunque ha midi over usb e uscita digitale).

Ok, era il Seven allora che partiva solo con i modelli e poi hanno rilasciato il campionato??

d_phatt ha scritto:
Non mi sembra di dimenticare nulla di rilevante sul nuovo...

Visto che è partita questo confronto con Dexibell (e che hai nominato anche strumenti costosi), una suggestione..
Se trovassi un Dexibell s3/s7 ad un prezzo buono, avresti i suoni di entrambi ed uno strumento che gestisce le due zone midi senza problemi.
Altrimenti anche a me le SL Studiologic sembrano la scelta più ovvia.
zaphod 18-08-20 20.02
@ iMusikante
oggi con 650 euro prendi l'expander dexibel se non ti serve l'hammond modulabile è superiore al gemini (che fra l'altro sembra un prodotto embrionale costruito su ordinazione) ti serve l'organo ? prendi il legend expander e con una cifra di 1100 hai portato a casa dei veri prodotti costruiti in catena seriamente con una rete di assistenza in tutta italia. Non sò quanto sia convenente il gemini.
uhmmm... emo
mi ricordi qualcuno...


emo
wildcat80 18-08-20 20.20
Guardate che il Gemini offre tutti i piani elettrici basati su modellazione, inclusi CP70 e MKS.
Non vi bastasse, andate qui e apritevi i pop up dei vari modelli.
Più chiaro di così...
d_phatt 18-08-20 22.11
@ wildcat80
Guardate che il Gemini offre tutti i piani elettrici basati su modellazione, inclusi CP70 e MKS.
Non vi bastasse, andate qui e apritevi i pop up dei vari modelli.
Più chiaro di così...
Io parlavo dei pianoforti acustici, che sono campionati.
giosanta 18-08-20 22.39
Il Gemini Desktop può essere collegato contemporaneamente ad un dmc 122 completo di pedaliera per i suoni d'organo e ad una master pesata per i piani?
d_phatt 18-08-20 22.45
@ giosanta
Il Gemini Desktop può essere collegato contemporaneamente ad un dmc 122 completo di pedaliera per i suoni d'organo e ad una master pesata per i piani?
Se il DMC122 può trasmettere i due manuali e la pedaliera su 3 canali midi (credo proprio di sì) la risposta è sì. Il setup sarebbe DSP1 con VB3 che riceve sui 3 canali dalla DMC e il DSP2 con un piano che riceve su qualsiasi altro canale. Il Gemini ha due MIDI IN quindi lo puoi fare (3 se contiamo la porta USB).

Continuo a provare il Rhodes, è pura magia...
fenet 18-08-20 23.07
@ d_phatt
Sarebbe una accoppiata da sogno, potrei ricrearla a un peso (e una keybed) inferiori col Numa Stage e ci avevo pensato sin dall'inizio, li ho sempre pensati insieme quasi come un unico strumento ma 800 euro per il Numa sono tanti (per me, lui li merita tutti, anzi...), considerato che il Gemini ha già i suoi pianoforti, potrebbero farne degli altri o potrebbe uscire il Numa Stage 2 coi suoni aggiornati della Compact e rimarrei fregato. Devo valutare.

Edit: comunque, il Gemini non ha il piano a modelli fisici che è nel Seven, però ha i piani campionati (con delle risonanze modellate). Quello base (che non mi è piaciuto granché, devo riprovarlo) + 3 espansioni dedicate uscite nel tempo, li ho provati un po' tutti alla buona ma meritano uno studio più approfondito.
Ciao io ho il Seven e il piano a modelli fisici non mi piace,ma visto che anche il Gemini può caricare il Venice grand normale e Open direi che sei a posto con gli acustici,a me piacciono molto, non ti stanchi mai di suonarli come succede con gli elettrici,buon divertimento!
JohnBarleycorn 19-08-20 09.00
Ciao, ottima scelta, anche io uso gemini da un po' di tempo e lo ritengo uno strumento totale, da poco ho aggiunto un dmc122 espanso al vecchio rack che mi portavo dietro tra sala e casa (ora resta in sala)
A livello master, se puoi, ti consiglierei 2 master, una pesata che gestisce uno dei dsp e lavora principalmente sui piani ed una semipesata (o synth action) per gestire il secondo dsp con organi e synth. Così facendo lo sfrutteresti al 100%.
JohnBarleycorn 19-08-20 09.13
@ giosanta
Il Gemini Desktop può essere collegato contemporaneamente ad un dmc 122 completo di pedaliera per i suoni d'organo e ad una master pesata per i piani?
Certo che si. Tieni conto che gemini ha 2 dsp, quindi puoi gestire solo 2 strumenti per volta, VB3 fa storia a se, perché ogni istanza (dsp) può gestire 3 canali contemporaneamente (upper, lower e pedal). Volendo, questo vale solo per gli organi hammond (vb3) , potresti collegarci 2 dmc completi di pedaliera e suonarli contemporaneamente
ziokiller 19-08-20 16.38
@ zaphod
uhmmm... emo
mi ricordi qualcuno...


emo
E mi sa che è proprio lui... emo
iMusikante 19-08-20 18.32
@ d_phatt
Il Gemini non ha il piano a modelli fisici, ne ha diversi tutti campionati. (E comunque ha midi over usb e uscita digitale). Per il resto, sono d'accordo, sono due strumenti diversi e non paragonabili.

Per la master no, deve essere una, devo poter trasportare tutto agevolmente e montare in tempi rapidi. Mi serve una pesata leggera, non ci sono molte alternative alle Studiologic, c'è sempre l'Arturia Keylab 88, ci sono i Roland RD88 e A88mk2 (tutte su prezzi alti), il px5s, altro? Non mi sembra di dimenticare nulla di rilevante sul nuovo...

Comunque altra prova intensiva, volevo provare meglio i pianoforti ma sono finito nella spirale interminabile di Rhodes + spippolamento degli effetti, una droga!
non paragonabili ? e perchè ? Comunque sono contento che ti trovi bene. Credo che Studiologic sia una buona scelta, anche se taglieresti fuori del tutto la possibilità di suonare l'organo agilmente.