Il vero strumento con il migliore q/p del mercato

iMusikante 19-08-20 18.43
divicos ha scritto:
Vero che sx7 si trova, ma a circa 900€. In alcuni momenti l’ho visto sotto gli 800, ma mai a 650.

ho visto varie offerte ing iro sui 650 nuovo

divicos ha scritto:
Gemini è semplicemente il generatore a modelli fisici

quando ti serve uno strumento, secondo me bisogna vedere il risultato. Di fatto i due prodotti possono tranquillamente essere messi a confronto, secondo me emo
JohnBarleycorn 19-08-20 21.41
@ iMusikante
divicos ha scritto:
Vero che sx7 si trova, ma a circa 900€. In alcuni momenti l’ho visto sotto gli 800, ma mai a 650.

ho visto varie offerte ing iro sui 650 nuovo

divicos ha scritto:
Gemini è semplicemente il generatore a modelli fisici

quando ti serve uno strumento, secondo me bisogna vedere il risultato. Di fatto i due prodotti possono tranquillamente essere messi a confronto, secondo me emo
Per me no, gemini è una sorta di rack virtuale con strumenti ben definiti, sx7 un lettore di campioni, due concezioni molto differenti.
Secondo me, più che essere in contrapposizione, i due si completerebbero a vicenda perché sx7 è molto buono sui suoni di grand piano e cp80, proprio dove gemini è forse un pochino meno forte e viceversa, gemini prevale con vb3, rhodes, wurlizer, clavinet, string machine e Synth v.a. a modelli fisici.
d_phatt 20-08-20 10.35
Grazie a tutti per i pareri.
Ho riprovato molto alla svelta i pianoforti e credo che i Venice Grand possano andare per le mie esigenze, devo ancora provarli in gruppo e in duo con la voce, ma intanto mi sono trovato dei primi settaggi abbastanza buoni.

Trovo che il modulo Dexibell e questo Gemini non siano davvero paragonabili perché sono strumenti diversi, il primo è di fatto uno stage piano in versione expander, non ho mai provato un Dexibell ma sicuramente avrà ottimi suoni di acustici ed elettrici, e tutti i suoni di contorno anche SoundFont...il Gemini racchiude in sé l'arsenale di quei tastieristi prog/fusion anni 70 che erano circondati da tastiere, Rhodes, Hammond, Mellotron, sintetizzatori e chi più ne ha più ne metta. Insomma mette a disposizione una paletta sonora estremamente completa e soprattutto editabile, in cui posso intervenire chirurgicamente su ogni parametro del suono, cosa che i campioni del SX7 non potranno mai fare fino in fondo, al di fuori dei piani....senza parlare della sezione effetti, ce ne sono 11 e di tutti i colori, impostabili a piacere. E suona tutto alla grandissima. È la cosa giusta per le mie esigenze di adesso, anzi un mezzo miracolo...infatti come detto l'ho scelto dopo molti mesi di valutazioni prima di acquistarlo.
Poi per le prove/serate in piano solo e/o rhodes posso usarlo solo come stage piano, probabilmente il Dexibell ha dei pianoforti migliori ma non vedo come possa avere dei rhodes migliori di così...non credo. Sono come detto semmai degli strumenti complementari e non in diretta "competizione".
In ogni caso ben vengano questi moduli sonori ben suonanti, sono capolavori della tecnica, in particolare il Gemini per quanto riguarda la modellazione fisica!
iMusikante 20-08-20 11.24
ok ma quando vai suonare vedi il risultato e non la tecnologia, scusami ma se un pianoforte acustico suona bene me ne frego se sia pcm o modellazione. l'Edit per il mercato odierno dove la pappa fatta fa da padrona è praticamente inutile, guardarei molto di piu alla qualita dei convertitori e alla struttura hardware in generale. Per me, ripeto, sono confrontabili nel senso, come sonorità, come risultante finale che è poi quello che conta. Poi, io replicavo amabilmente al titolo della discoussione per me, gemini non è lo strumento col piu alto rapporto qualità prezzo, oggettivamente non lo è poi uno può pensare ciò che vuole.emoemo
divicos 20-08-20 11.34
iMusikante ha scritto:
per me, gemini non è lo strumento col piu alto rapporto qualità prezzo, oggettivamente non lo è poi uno può pensare ciò che vuole

L’intera frase è una contraddizione. emo

Comunque se davvero hai trovato sx7 a 650€ nuovo è sicuramente un affare, è un prezzo molto basso per quello che offre.
Ciò non toglie che Gemini, per tutto quanto detto in questa discussione, è qualcosa in più ed ha comunque un rapporto q/p eccelso.
“Migliore” è una categoria che personalmente non uso, almeno non in senso assoluto. Troppe variabili per poterla definire oggettivamente.
hrestov 20-08-20 11.37
Quello che non mi convince del Gemini, più che altro perché dalle demo non si capisce bene, è la qualità della simulazione di amp di chitarra. Che per me è una cosa importante. Sulla simulazione del dsp, il Preset Jon organ C3, per me non suona bene, troppo digitale.
d_phatt 20-08-20 13.24
divicos ha scritto:
“Migliore” è una categoria che personalmente non uso, almeno non in senso assoluto. Troppe variabili per poterla definire oggettivamente

Assolutamente, il titolo del topic va preso alla leggera, forse ho sbagliato a scrivere così (ma il titolo era anche vagamente ironico e sopratutto ho aperto con un "secondo me"), ma il rapporto qualità prezzo di questo strumento è veramente notevolissimo come dici.
Specie considerando che (riallacciandomi anche al discorso del "risultato finale") sulla qualità sonora di molti engine ed effetti c'è poco da dire, è elevatissima, quindi su molti suoni direi proprio che non c'è nessun compromesso sulla qualità, vanno alla grande e basta. Discorso diverso per i pianoforti, ce ne sono diversi buoni ma non mi sembrano eccezionali per ora, fermo restando che devo ancora provarli in un impianto vero e mi servono altre prove e magari qualche regolazione per dirlo. Comunque per i miei progetti del momento vanno bene e non mi lamento.

Hrestov, io ho provato la simulazione di amplificatori solo molto brevemente e solo con il rhodes, e mi è sembrata buona, tra l'altro ci sono 5 modelli tra cui scegliere. Ma come detto è stata una prova molto veloce, se interessa a te o a qualcun altro riprovo meglio.
d_phatt 20-08-20 13.39
@ iMusikante
ok ma quando vai suonare vedi il risultato e non la tecnologia, scusami ma se un pianoforte acustico suona bene me ne frego se sia pcm o modellazione. l'Edit per il mercato odierno dove la pappa fatta fa da padrona è praticamente inutile, guardarei molto di piu alla qualita dei convertitori e alla struttura hardware in generale. Per me, ripeto, sono confrontabili nel senso, come sonorità, come risultante finale che è poi quello che conta. Poi, io replicavo amabilmente al titolo della discoussione per me, gemini non è lo strumento col piu alto rapporto qualità prezzo, oggettivamente non lo è poi uno può pensare ciò che vuole.emoemo
Per me invece è molto importante poter regolare nei dettagli i suoni come serve a me, specialmente per quanto riguarda i sintetizzatori devo avere il controllo preciso su ogni parametro e non posso/voglio accontentarmi del sample. E il (doppio) VA del Gemini è un enorme plus sotto questo aspetto. In ogni caso nessun problema, a ognuno le sue preferenze e necessità, ci mancherebbe emo
zerinovic 20-08-20 14.00
@ d_phatt
Per me invece è molto importante poter regolare nei dettagli i suoni come serve a me, specialmente per quanto riguarda i sintetizzatori devo avere il controllo preciso su ogni parametro e non posso/voglio accontentarmi del sample. E il (doppio) VA del Gemini è un enorme plus sotto questo aspetto. In ogni caso nessun problema, a ognuno le sue preferenze e necessità, ci mancherebbe emo
un bell'oggetto infatti, trasuda artigianato...come costruzione sembra quasi un oggetto di altri tempi.

però penso: doppio va, sezione organo bestiale...elettrici notevoli...pianoforti si e no...ma ci vuole una semipesata...emo il bello della SL è che ci sta sopra...in caso metti il supporto magnetico. forse e meglio la SL...e poi nulla ti vieta di connettere una master 49/61 se proprio ne avessi bisogno (se proprio tu fossi un lead-man da vesciche sotto le dita...o un organista da gatto in amore..emo)emo
d_phatt 20-08-20 14.29
@ zerinovic
un bell'oggetto infatti, trasuda artigianato...come costruzione sembra quasi un oggetto di altri tempi.

però penso: doppio va, sezione organo bestiale...elettrici notevoli...pianoforti si e no...ma ci vuole una semipesata...emo il bello della SL è che ci sta sopra...in caso metti il supporto magnetico. forse e meglio la SL...e poi nulla ti vieta di connettere una master 49/61 se proprio ne avessi bisogno (se proprio tu fossi un lead-man da vesciche sotto le dita...o un organista da gatto in amore..emo)emo
Sono le stesse identiche cose che penso io, aggiungerei elettrici pure loro bestiali e pianoforti sicuramente migliori dei 2 digitali di cui dispongo al momento (uno dei due lascerà posto alla master).
Mi sa che vado sulla SL73 se mi entra in macchina in orizzontale sui sedili dietro ma penso proprio di si (altrimenti forse vado di 88, tanto vale...).
Comunque se non fossi stato di impostazione pianistica ti giuro che sarei andato sulla NC2 (+ nanokontrol, tipo) e comunque ogni tanto il pensiero mi torna emo maledetta...si sposano veramente benissimo insieme. Anche per fare il gatto in amore emo

Al di là di questo, è veramente un bellissimo oggetto, ho visto che sul forum se ne è parlato molto, ma da quando ci sono io non più.
GianfrixMG 20-08-20 15.17
d_phatt ha scritto:
Mi sa che vado sulla SL73 se mi entra in macchina in orizzontale sui sedili dietro ma penso proprio di si (altrimenti forse vado di 88, tanto vale...).

La SL73 è larga un metro, penso entri nel 90% delle auto emo
SL88 e NC2 sono molto simili come dimensioni. La NC2 è pure un pelo più larga. La mia auto ha una larghezza di 1,29m sui sedili posteriori e la NC2 entra di sguincio all'interno della sua borsa (larga 1,4m).
divicos 20-08-20 15.28
d_phatt ha scritto:
Assolutamente, il titolo del topic va preso alla leggera, forse ho sbagliato a scrivere così (ma il titolo era anche vagamente ironico e sopratutto ho aperto con un "secondo me")

Si si, non mi riferivo a te. Mi era chiaro il senso del titolo, è perfetto così.emo.

“Rimproveravo” iMusikante, che esordisce in un thread in cui parli entusiasta del tuo nuovo acquisto dicendo che era meglio se compravi altro, perché “migliore” o “superiore”.emo

In queste situazioni mi piace ricordare (a me stesso, sia chiaro, senza nessun intento didattico o polemicoemo) che la scelta “migliore” è sempre questione molto personale.
d_phatt 20-08-20 16.29
@ divicos
d_phatt ha scritto:
Assolutamente, il titolo del topic va preso alla leggera, forse ho sbagliato a scrivere così (ma il titolo era anche vagamente ironico e sopratutto ho aperto con un "secondo me")

Si si, non mi riferivo a te. Mi era chiaro il senso del titolo, è perfetto così.emo.

“Rimproveravo” iMusikante, che esordisce in un thread in cui parli entusiasta del tuo nuovo acquisto dicendo che era meglio se compravi altro, perché “migliore” o “superiore”.emo

In queste situazioni mi piace ricordare (a me stesso, sia chiaro, senza nessun intento didattico o polemicoemo) che la scelta “migliore” è sempre questione molto personale.
Ah ok, avevo capito male emo

Comunque sì, ho controllato le misure e la SL73 ci entra alla grande! Non credevo fosse così corta.
d_phatt 20-08-20 19.42
Due parole sui pianoforti, perché li ho provati meglio e li ho molto rivalutati! Li avevo provati a lungo solo in cuffia con delle cuffie non adeguate, oggi ho attaccato il gemini direttamente ai miei piccoli ma onesti monitor m audio ed era tutto un'altro discorso! Mea grandissima culpa.
Dei 4 sampleset principali (quello originale, il Concert e i due Venice) ho provato solo gli ultimi 3, rigorosamente con i preset standard senza andare a modificare il suono, per scelta.
Li ho trovati immediatamente più responsivi, vivi e con una buona dinamica e un suono soddisfacente. Mi rispondono bene al tocco e riesco a variare le dinamiche in maniera naturale, senza dover deviare con espedienti tecnici strani. Ora, chiaramente questo non significa che credo che valgano un vero acustico, però vanno bene!! I due Venice entrambi molto belli ed apprezzabili ognuno nel suo carattere, e il Concert pure della precedente espansione non sarebbe da sottovalutare, anche se (ovviamente, dal nome) il preset ha molto riverbero impostato, gliene ho tolto un po', ma soprattutto alcune note mi suonano un po' strane, dovrei investigare meglio, non vorrei aver fatto casino con i settaggi. Comunque questo problema non si è verificato minimamente con i due Venice che apprezzo. Ora l'ultima prova che mi rimane davvero è quella con il gruppo, ma con i vari sample e gli effetti a disposizione conto di riuscire a farli uscire bene. Per il duo penso che sarò soddisfatto. Molto meglio dei miei due piani digitali (scarsetti). Quindi molto bene, pianoforti nel complesso validi e promossi, sono completamente soddisfatto.
iMusikante 20-08-20 20.33
@ divicos
d_phatt ha scritto:
Assolutamente, il titolo del topic va preso alla leggera, forse ho sbagliato a scrivere così (ma il titolo era anche vagamente ironico e sopratutto ho aperto con un "secondo me")

Si si, non mi riferivo a te. Mi era chiaro il senso del titolo, è perfetto così.emo.

“Rimproveravo” iMusikante, che esordisce in un thread in cui parli entusiasta del tuo nuovo acquisto dicendo che era meglio se compravi altro, perché “migliore” o “superiore”.emo

In queste situazioni mi piace ricordare (a me stesso, sia chiaro, senza nessun intento didattico o polemicoemo) che la scelta “migliore” è sempre questione molto personale.
siamo in un forum pubblico quindi credo sia libera espressione poter parlare del gusto personale, disquisendo a volte in modo ironico e razionale . il tuo commento è inutile scusami.
paolo_b3 20-08-20 20.44
iMusikante ha scritto:
Siamo in un forum pubblico, quindi credo sia libera espressione poter parlare del gusto personale, disquisendo a volte in modo ironico e irrazionale. Il tuo commento è inutile, scusami.

Non sei italiano, ma lo parli abbastanza bene il nostro idioma. Ti ho corretto, sperando di avere fatto cosa gradita, alcune imperfezioni. Poi ce n'è uno: razionale / irrazionale, che invece è di contenuto. Per fare veramente ironia è sconsigliato essere "razionali". emo
giosanta 20-08-20 23.39
Alla luce delle ultime considerazioni di Phatt pare davvero interessante. Forse, ad essere pignoli visti i due DSP indipendenti, avrei considerato la possibilità di avere anche due uscite indipendenti, per mandare il VB3 / DM 122 su un Leslie, ma forse perché ragiono sempre da appassionato d'organo.
divicos 21-08-20 02.39
@ iMusikante
siamo in un forum pubblico quindi credo sia libera espressione poter parlare del gusto personale, disquisendo a volte in modo ironico e razionale . il tuo commento è inutile scusami.
Perché inutile?

Rispetto il tuo gusto personale, tra l’altro non hai commentato a caso ma parli di uno strumento simile e molto interessante. Anzi, se mi dici dove vendono sx7 a 650€ magari ci faccio un pensierino anche io.

Ho solo notato che hai detto ad un altro utente, felice del suo acquisto, che ha sbagliato a farlo, dicendo che poteva avere di “meglio”. E ho messo “rimproverare” tra virgolette, a sottolineare che comunque anche il mio commento era ironico, non volevo offendere..

Mi pare invece evidente da quello che scrive d_phatt che ha trovato quanto di meglio ci sia per il SUO gusto personale, a dimostrazione che “migliore” è cosa sempre soggettiva.

In ogni caso la libera espressione prevede anche che io possa fare il mio commento, come tu esprimere la tua preferenza.

Quindi ripeto, inutile, perché?
JohnBarleycorn 21-08-20 08.33
@ d_phatt
Due parole sui pianoforti, perché li ho provati meglio e li ho molto rivalutati! Li avevo provati a lungo solo in cuffia con delle cuffie non adeguate, oggi ho attaccato il gemini direttamente ai miei piccoli ma onesti monitor m audio ed era tutto un'altro discorso! Mea grandissima culpa.
Dei 4 sampleset principali (quello originale, il Concert e i due Venice) ho provato solo gli ultimi 3, rigorosamente con i preset standard senza andare a modificare il suono, per scelta.
Li ho trovati immediatamente più responsivi, vivi e con una buona dinamica e un suono soddisfacente. Mi rispondono bene al tocco e riesco a variare le dinamiche in maniera naturale, senza dover deviare con espedienti tecnici strani. Ora, chiaramente questo non significa che credo che valgano un vero acustico, però vanno bene!! I due Venice entrambi molto belli ed apprezzabili ognuno nel suo carattere, e il Concert pure della precedente espansione non sarebbe da sottovalutare, anche se (ovviamente, dal nome) il preset ha molto riverbero impostato, gliene ho tolto un po', ma soprattutto alcune note mi suonano un po' strane, dovrei investigare meglio, non vorrei aver fatto casino con i settaggi. Comunque questo problema non si è verificato minimamente con i due Venice che apprezzo. Ora l'ultima prova che mi rimane davvero è quella con il gruppo, ma con i vari sample e gli effetti a disposizione conto di riuscire a farli uscire bene. Per il duo penso che sarò soddisfatto. Molto meglio dei miei due piani digitali (scarsetti). Quindi molto bene, pianoforti nel complesso validi e promossi, sono completamente soddisfatto.
Credo che in gruppo li apprezzerai ancora di più, bucano molto bene. (riprova anche il primo campione che per qualche astruso motivo in un contesto di gruppo esce clamorosamente meglio)
d_phatt 21-08-20 09.48
@ JohnBarleycorn
Credo che in gruppo li apprezzerai ancora di più, bucano molto bene. (riprova anche il primo campione che per qualche astruso motivo in un contesto di gruppo esce clamorosamente meglio)
Thanks per il suggerimento! Lo proverò.
Chissà...a volte le cose semplici...emo

Penso di sovrascrivere i primi preset e impostarli con i suoni basici che mi servono di più ordinati per categorie. Tipo qualche piano acustico, qualche elettrico, poi organi, synth e generalisti impostati in modo basico, da usare come punto di partenza.
Le altre memorie le lascerò per i suoni più programmati a fondo per esigenze specifiche.