Visualizzazioni social in vendita

  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2466
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 402  

26-04-20 22.03

Ho scoperto con mio enorme stupore che esistono siti che vendono visualizzazioni su YouTube, Soundcloud, Facebook, Instagram, Twitter...
Vendono anche iscrizioni al canale, likes, tutto quello che normalmente uno vorrebbe guadagnarsi sul campo.
I prezzi sono molto attraenti (accalappianti?): 1000 visualizzazioni su Soundcloud, ad esempio, costano 2 €.
Da notare che dicono "per 30 giorni eventuali views cancellate, verranno automaticamente rimpiazzate" vale a dire che di norma Soundcloud o YouTube ti sgamano e ti cancellano le visualizzazioni acquistate.
Oltretutto, sopra un tot di visualizzazioni YouTube ti paga (una miseria, ma ti paga) quindi far crescere i numeri con visualizzazioni inesistenti mi sembra un po' illecito.
Che ne pensate?
Non metto il link al sito di questi signori per non fargli pubblicità.
Tra l'altro dicono "ciò che però ci distingue rispetto alla concorrenza..." quindi esistono vari siti che vendono questi servizi.
Ah! Quasi dimenticavo: si possono comprare anche i commenti positivi! Bello, avere 100 persone inesistenti che ti dicono "Yeah, Bro!"
  • anonimo

26-04-20 22.09

È sempre stato cosi
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3515
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 556  

26-04-20 22.23

Ho un amico che fa soldi a palate con questo genere di attività
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2466
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 402  

26-04-20 22.57

Sono un povero ingenuo.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11393
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1033  

27-04-20 11.25

È da mo che esistono queste pratiche, purtroppo.

Dallaluna69 ha scritto:
Che ne pensate?


Che è nammerda. D'altronde è lo specchio di una società dove conta l'apparire e non quello che si è e si sa fare veramente. Ma finché ci saranno idioti disposti a pagare per una cosa del genere, avranno ragione quelli che offrono questi servizi.
  • CoccigeSupremo
  • Membro: Expert
  • Risp: 3222
  • Loc: Latina
  • Status:
  • Thanks: 127  

27-04-20 12.17

mima85 ha scritto:
Che è nammerda. D'altronde è lo specchio di una società dove conta l'apparire e non quello che si è e si sa fare veramente.

Ni. Io credo che il voler apparire è la conseguenza di qualcos'altro:

L'amico più stretto che hai, oggi non condivide un tuo video musicale su un social, soprattutto se fa il tuo stesso mestiere.
I colleghi condividono la propria roba, e a stento mettono un mi piace alla tua, raramente lasciano un commento o un cuoricino ad un tuo prodotto che potrebbe aiutarti in ambito lavorativo.

Pensiamo ai concorsi: Dei 200 amici che si sono prodigati a mettere un pollicione ad un tuo video in cui suoni la sigla di Peppa Pig o Memole, in caso di concorso serio in cui richiedi un voto o un supporto ad un determinato sito, forse 10 ti daranno una mano.
Gira cosi. Il social è fatto di "devo apparire io perchè sò bravo, quindi non supporto nessuno ma al massimo chiedo supporto".
è un circolo vizioso da cui non se ne esce.

Inoltre:
Se sei una figa che suona male e canta peggio, ti crei comunque un seguito.
Se sei una figa che si veste in maniera spinta, non hai bisogno neanche di comprare visualizzazioni o fan, si tratta di aspettare un po di tempo e investire su una macchina fotografica decente.
Se sei una figa che suona pure bene, finisci come Yuja Wang.

Se sei l'ennesimo che suona e si filma mentre suona Chopin o roba di Peterson, gli unici che ti supporteranno saranno (forse) i parenti, che, dal basso della loro conoscenza dei social, condividono il tuo video con i loro amici. E resta tutto li. Fermo.

Per quanto squallido, in passato molti "personaggi" che avevano talento ma non riuscivano ad emergere, hanno capito che le persone cercano "altro" per seguirti, non solo la suonata perfetta di questo o quello. Di conseguenza hanno investito in immagine, format, e sponsorizzazione iniziale a pagamento, mirata e non a cavolo (comprarsi le visualizzazioni e i commenti filippini è diverso dallo sponsorizzare un canale sui circuiti giusti e farsi conoscere.).

Ora molti si reggono sulle proprie gambe, ora solidissime:
Mi viene in mente Davie504, bassista seguito da 6 milioni di persone, che suona maledettamente bene e ha creato un format quasi "no sense" (ma che si segue davvero tra un sorriso e l'altro, dove la musica è comunque protagonista) o Vinetheiro, pianista che ha iniziato a coverizzare brani di super mario prima di arrivare a capire che il modo in cui presenti un contenuto musicale dev'essere anche fatto di intrattenimento, e dunque via di vestiti, umorismo muto ed episodi che comunque richiamano click e interesse come "Riesci a sentire la differenza tra un pianoforte da 1000 dollari e uno steinway da 120.000?" o "Brani pianistici italiani che hai sicuramente sentito ma di cui non conosci autore o titolo".

Insomma, siamo nel 2020. Pensare che il solo talento a suonare e una vecchia camera basti ad invogliare la gente a seguirti è storia vecchia.
Se tu utente pubblichi un video in cui l'audio è brutto, e filmi l'ennesima cover dei PFM o quant'altro, aspettati un flop o comunque un seguito molto limitato.
Anche pagando views e utenti, rimarresti li.

Oggi musica e immagine vanno di pari passo. E se le 2 sono di qualità, aiutarsi sponsorizzando il proprio canale o quant'altro con "finto movimento" è uguale a vedere in pubblicità 25 persone che godono a mangiare del tonno in scatola. Tu alla fine, il tonno in scatola lo compri pur negandolo, anche perchè "è in tv".
Se sponsorizzazione permette visualizzazione di roba buona, ben venga.

Caso inverso: Coca cola. Prodotto di merda, fa male, e non da nessuna qualità nutriente al tuo corpo. Eppure cazzo, ci hanno bombardato talmente tanto a livello estetico (colore acceso, gente sorridente, il suono quando si apre una lattina, e il rumore della schiuma quando lo si versa in un bicchiere) che la beviamo di buon grado. Ma merda resta.
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2466
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 402  

27-04-20 15.07

CoccigeSupremo ha scritto:
Se tu utente pubblichi un video in cui l'audio è brutto, e filmi l'ennesima cover dei PFM o quant'altro, aspettati un flop o comunque un seguito molto limitato

Certamente, il mondo della musica è profondamente cambiato. Un tempo il Gianni Morandi di turno già minorenne veniva pagato per cantare alle sagre di paese. La casa discografica procurava gli autori e i session men per fare i dischi e lui andava a cantare in RAI. Certo, sapeva cantare, sia chiaro.
Era un epoca, durata fino a pochi anni fa, in cui con un disco mangiavano molte persone: la casa discografica, lo studio di registrazione, chi stampava il disco, chi faceva la copertina, il negozio di dischi e chi fisicamente ce li portava, gli autori, i musicisti.
Oggi un trentenne deve cantare, suonare tutti gli strumenti, arrangiare il pezzo, fare mixaggio e mastering, fare il video, promuoversi. Tutto con cadenza almeno mensile/meglio settimanale e forse (dico forse) recupera i soldi della telecamera.
Di queste persone su Youtube ne troverete a pacchi. E sono anche bravi.

CoccigeSupremo ha scritto:
Il social è fatto di "devo apparire io perchè sò bravo, quindi non supporto nessuno ma al massimo chiedo supporto".
è un circolo vizioso da cui non se ne esce.


Se metto un mio pezzo in una ventina di pagine Facebook dedite a quel genere musicale, con migliaia di iscritti ciascuna, ottengo massimo 4/5 nuove visualizzazioni. 0 iscritti, 0 like. (Storia vera).
Se invio il mio nuovo pezzo a una cinquantina di amici tramite whatsapp, ottengo (sempre via whatsapp): "bravo! Bravissimo! Ho ballato tutto il tempo! Spacca!" Nuove visualizzazioni: 10. Like e nuovi iscritti 0. (Storia vera).

Per quanto mi riguarda, continuo a fare musica perché mi piace e mi piacciono i miei pezzi. E mi darò da fare per migliorare sempre il prodotto finale.
E, per quel che vale, ogni volta che scovo l'account Youtube o Soundcloud di un forumer, mi iscrivo.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11393
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 1033  

27-04-20 22.08

Quello di cui parli però è il "vestire il prodotto" e promuoverlo. È un'altra cosa rispetto al mero comprare visualizzazioni, lo confermi pure tu:

CoccigeSupremo ha scritto:
[...] mirata e non a cavolo (comprarsi le visualizzazioni e i commenti filippini è diverso dallo sponsorizzare un canale sui circuiti giusti e farsi conoscere.)


È giusto promuoversi e creare il personaggio come fanno Vinetheiro (molto simpatico tra l'altro), Mark The Hammer, ElectroBOOM, eccetera. Ce ne sono una marea di Youtuber che vale la pena di seguire. Ma loro il successo l'hanno fatto perché sono riusciti ad azzeccare quel mix di personaggio, umorismo, qualità dei video ed argomenti trattati in modo azzeccato, non perché hanno fatto shopping di visualizzazioni.

Chi ritiene necessario fare lo shopping delle visualizzazioni per spingere i suoi canali social è perché non è capace di promuoversi o, peggio, perché la qualità non c'è nei contenuti che propone, altrimenti i suoi canali ad un certo punto "camminerebbero da soli". Ma allora, specialmente in caso di mancanza di qualità, sarebbe cosa buona e giusta che i suoi canali social semplicemente sprofondassero nell'oblìo, dove meritano di stare.
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2466
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 402  

27-04-20 22.15

@ mima85
Quello di cui parli però è il "vestire il prodotto" e promuoverlo. È un'altra cosa rispetto al mero comprare visualizzazioni, lo confermi pure tu:

CoccigeSupremo ha scritto:
[...] mirata e non a cavolo (comprarsi le visualizzazioni e i commenti filippini è diverso dallo sponsorizzare un canale sui circuiti giusti e farsi conoscere.)


È giusto promuoversi e creare il personaggio come fanno Vinetheiro (molto simpatico tra l'altro), Mark The Hammer, ElectroBOOM, eccetera. Ce ne sono una marea di Youtuber che vale la pena di seguire. Ma loro il successo l'hanno fatto perché sono riusciti ad azzeccare quel mix di personaggio, umorismo, qualità dei video ed argomenti trattati in modo azzeccato, non perché hanno fatto shopping di visualizzazioni.

Chi ritiene necessario fare lo shopping delle visualizzazioni per spingere i suoi canali social è perché non è capace di promuoversi o, peggio, perché la qualità non c'è nei contenuti che propone, altrimenti i suoi canali ad un certo punto "camminerebbero da soli". Ma allora, specialmente in caso di mancanza di qualità, sarebbe cosa buona e giusta che i suoi canali social semplicemente sprofondassero nell'oblìo, dove meritano di stare.
Amen.
  • SimonKeyb
  • Membro: Guru
  • Risp: 5526
  • Loc: Vicenza
  • Status:
  • Thanks: 326  

27-04-20 22.49

non mi turbano più di tanto gli "yeah bro" di persone fittizie pagate a webmaster, piuttosto gli "yeah bro" di persone reali che commentano tanti contenuti sponsorizzati che mi capita di beccare.

Tipo quel poveraccio al piano che stupra "bella ciao" arrangiandola come un pezzo di Einaudi, e che la testata online Open l'ha condiviso in pompa magna; poi su un altra fanzine indipendente ho letto dei dementi che dicevano che la versione di Bella Ciao di Mark Ribot con Tom Waits era pallosa.

si comprino i like tanto la maggior parte di quelli veri sono di gente che non capisce una fava
  • Eyecandy_Ji
  • Membro: Guest
  • Risp: 0
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 1  

18-08-21 13.05

@ Dallaluna69
Ho scoperto con mio enorme stupore che esistono siti che vendono visualizzazioni su YouTube, Soundcloud, Facebook, Instagram, Twitter...
Vendono anche iscrizioni al canale, likes, tutto quello che normalmente uno vorrebbe guadagnarsi sul campo.
I prezzi sono molto attraenti (accalappianti?): 1000 visualizzazioni su Soundcloud, ad esempio, costano 2 €.
Da notare che dicono "per 30 giorni eventuali views cancellate, verranno automaticamente rimpiazzate" vale a dire che di norma Soundcloud o YouTube ti sgamano e ti cancellano le visualizzazioni acquistate.
Oltretutto, sopra un tot di visualizzazioni YouTube ti paga (una miseria, ma ti paga) quindi far crescere i numeri con visualizzazioni inesistenti mi sembra un po' illecito.
Che ne pensate?
Non metto il link al sito di questi signori per non fargli pubblicità.
Tra l'altro dicono "ciò che però ci distingue rispetto alla concorrenza..." quindi esistono vari siti che vendono questi servizi.
Ah! Quasi dimenticavo: si possono comprare anche i commenti positivi! Bello, avere 100 persone inesistenti che ti dicono "Yeah, Bro!"
Salve a tutti, piacere sono Leonardo da Padova. In parte quello che dice Dallaluna69 é anche veritá. Comprare visualizzazioni di utenti che poi non interagiscono sul sito o non vengono trasformati in clienti non ha senso, nel lungo termine non porta a niente se non ci sono contenuti di valore nella nostra pagina. Quando ho avviato la mia attivitá di consulenza mirata a risolvere conflitti tra datori di lavoro e dipendenti, ho cercato di scegliere questa nicchia e dopo aver pensato a tutte le sfaccettature del mio business sono andato su: https://comprasocial.me/youtube/comprare-visualizzazioni-youtube/ Essendo la mia un'impresa rivolta ad un certo target, chi veniva nel mio sito aveva giá la consapevolezza che si sarebbe rivolto a me per risolvere la sua problematica. L'aumento delle views é stato soltanto un plus che ha portato maggiori possibilitá di accaparrarmi futuri clienti.
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3164
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 246  

18-08-21 13.43

CoccigeSupremo ha scritto:
Se sponsorizzazione permette visualizzazione di roba buona, ben venga.

Questa oggi per me, con la consapevolezza musicale che posseggo, suona come tipo una bestemmia, ma mi rendo conto che funziona così.

So anche che oggi pure gente totalmente incapace può ottenere milioni di likes, questo dimostra la totale ignoranza e incompetenza del pubblico medio.
  • Fabri72
  • Membro: Expert
  • Risp: 1203
  • Loc: Alessandria
  • Status:
  • Thanks: 124  

18-08-21 14.22

SimonKeyb ha scritto:
testata online Open

Testata che si può saltare a piè pari
  • Raptus
  • Membro: Expert
  • Risp: 1939
  • Loc: Padova
  • Status:
  • Thanks: 155  

18-08-21 14.39

@ markelly2
CoccigeSupremo ha scritto:
Se sponsorizzazione permette visualizzazione di roba buona, ben venga.

Questa oggi per me, con la consapevolezza musicale che posseggo, suona come tipo una bestemmia, ma mi rendo conto che funziona così.

So anche che oggi pure gente totalmente incapace può ottenere milioni di likes, questo dimostra la totale ignoranza e incompetenza del pubblico medio.
Questa volta mi sento di salvare il pubblico medio, non è colpa sua se pubblicizzano video sponsorizzati grazie a questo sistema da truffatori. Perché questo sono, truffatori.

Artista o qualunque mestiere fai, se paghi per avere successo sei un truffatore.

Non è la stessa cosa di chi una volta investiva milioni di lire in produttori e case discografiche (che vorrei vedere se pubblicavano chiunque pagasse), qui si paga per avere pubblico, è ben diverso.
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2466
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 402  

18-08-21 15.28

@ Eyecandy_Ji
Salve a tutti, piacere sono Leonardo da Padova. In parte quello che dice Dallaluna69 é anche veritá. Comprare visualizzazioni di utenti che poi non interagiscono sul sito o non vengono trasformati in clienti non ha senso, nel lungo termine non porta a niente se non ci sono contenuti di valore nella nostra pagina. Quando ho avviato la mia attivitá di consulenza mirata a risolvere conflitti tra datori di lavoro e dipendenti, ho cercato di scegliere questa nicchia e dopo aver pensato a tutte le sfaccettature del mio business sono andato su: https://comprasocial.me/youtube/comprare-visualizzazioni-youtube/ Essendo la mia un'impresa rivolta ad un certo target, chi veniva nel mio sito aveva giá la consapevolezza che si sarebbe rivolto a me per risolvere la sua problematica. L'aumento delle views é stato soltanto un plus che ha portato maggiori possibilitá di accaparrarmi futuri clienti.
Giusto per fugare ogni dubbio: non mi sono mai sognato di rivolgermi a questa gente.
Ho il mio canalino YouTube che porto avanti con impegno e dedizione. Mi diverto ed è il mio hobby. Tutto qui. emo
Quando ho aperto il thread ero appena rimasto a bocca aperta dalla scoperta che esistesse gente che comprava e vendeva visualizzazioni e like. Oggi so che è una cosa normale e ho capito la logica che c'è dietro. Ma è roba che non mi riguarda.
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10308
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 1073  

18-08-21 16.17

Per come la vedo io comperare like equivale a comperare spazi pubblicitari in TV o a "spingere" il prodotto sui canali di diffusione di massa.
Poi sta a noi scegliere, io su internet ascolto i brani dei miei amici, i brani che mi segnalano i miei amici o cerco qualcosa di preciso, di cui ho già un idea.
Ciascuno faccia ciò che vuole.
  • Sbaffone
  • Membro: Senior
  • Risp: 558
  • Loc:
  • Status:
  • Thanks: 92  

18-08-21 18.06

ho tentato l'acquisto ma poi il venditore ha guardato il mio canale youtube e ha detto che sarebbero stati soldi buttati
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2466
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 402  

18-08-21 19.15

Dallaluna69 ha scritto:
Oltretutto, sopra un tot di visualizzazioni YouTube ti paga (una miseria, ma ti paga)

Devo correggere questa affermazione, che era vera quando la scrissi, ma ora non più.
Perché YouTube ti paghi, devi prima ottenere la cosiddetta "monetizzazione". Cioè avere un tot di iscritti e ricevere un tot di ore di visualizzazioni.
Se non hai la monetizzazione, anche se fai 10.000 visual, non prendi un centesimo.
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 12490
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 742  

18-08-21 20.34

Aggiungo per esperienza diretta che ci sono promozioni per artisti indipendenti che oltre a pubblicità su siti o passaggi radio,garantiscono l'entrata nella classifica dei dischi più venduti tra gli indipendenti..puoi scegliere se stare tra i primi 100 o i primi 50..ovviamente dipende dal prezzo..
  • Dallaluna69
  • Membro: Expert
  • Risp: 2466
  • Loc: Firenze
  • Status:
  • Thanks: 402  

18-08-21 22.48

@ giannirsc
Aggiungo per esperienza diretta che ci sono promozioni per artisti indipendenti che oltre a pubblicità su siti o passaggi radio,garantiscono l'entrata nella classifica dei dischi più venduti tra gli indipendenti..puoi scegliere se stare tra i primi 100 o i primi 50..ovviamente dipende dal prezzo..
Questa ancora non l'avevo sentita.

Avevo sentito la storia di producer (pure famosi) che si comprano la propria canzone.
Ad esempio: metto la mia canzone su iTunes Store, scaricabile per 1 Euro.
Pago 7000 Euro per scaricarla 7000 volte.
In questo modo, schizzo in testa alla classifica dei download e mi garantisco altri xmila download perché la gente si incuriosisce (e c'è sempre l'effetto gregge).
Inoltre, una parte dei 7000 euro mi ritorna, visto che la canzone è mia.