Il suono di una volta,ed il suono di oggi....

  • Constrictor
  • Membro: Expert
  • Risp: 2530
  • Loc: Cosenza
  • Status:
  • Thanks: 128  

04-11-19 20.37

mima85 ha scritto:
Oggi con un migliaio di euro puoi prendere una Roland VR09, una FA06 od un Korg Krome

mima85 ha scritto:
Ai tempi con l'equivalente di quella cifra

Ma, erano 2.000.000 di lire…. sicuro che tanti fossero necessari per DX-27 et company, oppure meno?
  • kurz4ever
  • Membro: Expert
  • Risp: 3564
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 214  

04-11-19 20.43

@ Constrictor
mima85 ha scritto:
Oggi con un migliaio di euro puoi prendere una Roland VR09, una FA06 od un Korg Krome

mima85 ha scritto:
Ai tempi con l'equivalente di quella cifra

Ma, erano 2.000.000 di lire…. sicuro che tanti fossero necessari per DX-27 et company, oppure meno?
Così a memoria il dx7 costava più di due testoni, ma era qualcosa tipo il 1986, forse prima ed era più (parecchio di più) di uno stipendio medio...
  • wildcat80
  • Membro: Senior
  • Risp: 341
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 35  

04-11-19 20.45

@ Constrictor
mima85 ha scritto:
Oggi con un migliaio di euro puoi prendere una Roland VR09, una FA06 od un Korg Krome

mima85 ha scritto:
Ai tempi con l'equivalente di quella cifra

Ma, erano 2.000.000 di lire…. sicuro che tanti fossero necessari per DX-27 et company, oppure meno?
Al lancio la DX7 costava circa 2000 dollari/1500 sterline... Secondo alcuni siti specializzati erano circa 3800000 delle vecchie lire.
Mia madre, con una buona posizione, nel 1980 guadagnava 1 milione al mese.
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 2158
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 128  

04-11-19 20.47

Tanto per avere un'idea.
Prima anni '70. Un impiegato di medio livello percepiva 3-400.000 Lire al mese, una Fiat 124 costa 1.200.000 Lire. Un Mini Moog costa 3.500.000 Lire, un B/C 3 3.600.000 Lire.
Un Pari XTO 1.200.000 Lire.
Fate voi...
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10275
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 778  

04-11-19 21.21

@ Constrictor
mima85 ha scritto:
Oggi con un migliaio di euro puoi prendere una Roland VR09, una FA06 od un Korg Krome

mima85 ha scritto:
Ai tempi con l'equivalente di quella cifra

Ma, erano 2.000.000 di lire…. sicuro che tanti fossero necessari per DX-27 et company, oppure meno?
Un migliaio di euro erano 2'000'000 di lire nel 2002, quando l'euro è entrato in vigore. Ma nell'85, anno in cui è uscito il DX-27, l'ammontare in lire equivalente a 1000 euro era parecchio inferiore per via dell'inflazione.

Ma facciamoci quattro calcoli:

1) Prezzo originale del DX-27 nel 1985: 645 dollari.
2) 645 dollari nel 1985 erano l'equivalente odierno di 1'539.12 dollari
3) Al cambio attuale, 1'539.12 dollari sono 1'383.24 euro. Addirittura più del migliaio di cui ho parlato.

Questo era quello che costava il DX-27 nel 1985. Ed il Casio CZ-1000, l'altro synth "economico" di cui ho parlato, costava praticamente uguale. Oggi spesso ci lamentiamo quando vediamo i prezzi delle tastiere odierne perché li reputiamo troppo alti, ma ragazzi, in confronto a quel che succedeva 30 anni fa a riguardo, possiamo essere solo contenti.

Ed ho pure fatto una lista, per la felicità di Cyrano emo
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 5457
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 250  

04-11-19 21.27

Nel 1983 pagai un Kawai SX 210 2.400.000 Lit. Circa 3 stipendi, che ad oggi fanno 4000€. Tanto per dare ragione a Mima... emo
  • maverplatz
  • Membro: Senior
  • Risp: 779
  • Loc: Reggio Emilia
  • Status:
  • Thanks: 73  

04-11-19 21.59

Nel 1985 acquistai un DX-21 al prezzo di L.1'600'000; il DX7 (mk 1) potevo solo sognarlo: costava tre milioni di lire...
  • wildcat80
  • Membro: Senior
  • Risp: 341
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 35  

04-11-19 22.51

@ maverplatz
Nel 1985 acquistai un DX-21 al prezzo di L.1'600'000; il DX7 (mk 1) potevo solo sognarlo: costava tre milioni di lire...
Ho riportato le quotazioni di Wikipedia.
Circa 2000 dollari o 1500 sterline.
3800000 lire al cambio del 1985.
  • 1paolo
  • Membro: Senior
  • Risp: 298
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 6  

04-11-19 23.00

@ maverplatz
Nel 1985 acquistai un DX-21 al prezzo di L.1'600'000; il DX7 (mk 1) potevo solo sognarlo: costava tre milioni di lire...
Io a metà anni 80 avevo preso un Korg Poly 61 usato e un Dw8000 nuovo per un totale di 3 milioni di lire, circa 3 stipendi ( equivalenti a 4500/5000 euro odierni). Oggi con quei soldi prendi un Kronos ed un nord electro 6 nuovi!
  • giannirsc
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11858
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 689  

04-11-19 23.07

@ 1paolo
Io a metà anni 80 avevo preso un Korg Poly 61 usato e un Dw8000 nuovo per un totale di 3 milioni di lire, circa 3 stipendi ( equivalenti a 4500/5000 euro odierni). Oggi con quei soldi prendi un Kronos ed un nord electro 6 nuovi!
Il dx7IIfd nell 86 costava 3.250.000 lire...io avevo la “paghetta” di 10.000 lire a settimana..potevo solo guardarlo in vetrina..
  • 1paolo
  • Membro: Senior
  • Risp: 298
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 6  

04-11-19 23.10

@ giannirsc
Il dx7IIfd nell 86 costava 3.250.000 lire...io avevo la “paghetta” di 10.000 lire a settimana..potevo solo guardarlo in vetrina..
Io allora lavoravo già da qualche anno, sono un baby boomer; comunque gli strumenti allora costavano molto e si svalutavano ancora di piu...poco tempo dopo uscì l’M1 e fece invecchiare tutti i synth Korg (e non solo)
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 5457
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 250  

04-11-19 23.24

@ 1paolo
Io a metà anni 80 avevo preso un Korg Poly 61 usato e un Dw8000 nuovo per un totale di 3 milioni di lire, circa 3 stipendi ( equivalenti a 4500/5000 euro odierni). Oggi con quei soldi prendi un Kronos ed un nord electro 6 nuovi!
Il DW8000 fu dato ad un mio amico in sostituzione del DX21 che doveva essere mandato in riparazione, era circa il 1987. Non era niente male, aveva quel Rhodes particolare tipo DX7 ma più rotondo che si suonava e si ascoltava volentieri. La PS60 infatti lo ripropone.
  • 1paolo
  • Membro: Senior
  • Risp: 298
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 6  

04-11-19 23.33

@ paolo_b3
Il DW8000 fu dato ad un mio amico in sostituzione del DX21 che doveva essere mandato in riparazione, era circa il 1987. Non era niente male, aveva quel Rhodes particolare tipo DX7 ma più rotondo che si suonava e si ascoltava volentieri. La PS60 infatti lo ripropone.
Infatti era la tastiera del “piano di sotto” , quella dei piani elettrici mentre Poly61 non aveva la tastiera dinamica nonostante fosse un buon strumento
  • BB79
  • Membro: Expert
  • Risp: 2884
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 157  

05-11-19 01.07

Ahimé...che mi fate ricordare... disgraziati
setup 1988
emo
Tutto rigosamente usato...naturalmente
  • keyboard7
  • Membro: Guest
  • Risp: 86
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 4  

05-11-19 01.28

@ giosanta
Tanto per avere un'idea.
Prima anni '70. Un impiegato di medio livello percepiva 3-400.000 Lire al mese, una Fiat 124 costa 1.200.000 Lire. Un Mini Moog costa 3.500.000 Lire, un B/C 3 3.600.000 Lire.
Un Pari XTO 1.200.000 Lire.
Fate voi...
Concordo, Infatti negli anni 80 gli strumenti “Professionali” erano inavvicinabili. Per anni ho sognato un piano elettrico Yamaha cp80 che non ho mai avuto perché costava circa 5.800.000 lire (una cifra enorme per l’epoca). Non è solo un rapporto euro/lira, ma era proprio il costo degli strumenti musicali professionali ad essere elevatissimo. In alternativa potevi acquistare strumenti più accessibili (non professionali) ma la differenza qualitativa con quelli professionali era enorme. Oggi non è così, un nord electro usato lo trovi a prezzi accessibili e suona bene.
  • Amministratore
  • Membro: Expert
  • Risp: 3819
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 333  

05-11-19 02.39

@ keyboard7
Concordo, Infatti negli anni 80 gli strumenti “Professionali” erano inavvicinabili. Per anni ho sognato un piano elettrico Yamaha cp80 che non ho mai avuto perché costava circa 5.800.000 lire (una cifra enorme per l’epoca). Non è solo un rapporto euro/lira, ma era proprio il costo degli strumenti musicali professionali ad essere elevatissimo. In alternativa potevi acquistare strumenti più accessibili (non professionali) ma la differenza qualitativa con quelli professionali era enorme. Oggi non è così, un nord electro usato lo trovi a prezzi accessibili e suona bene.
Ho avuto il Cp 80, si facevano delle "mesate" per fortuna. Erano circa 150 kg ma l'idea che si potesse dividere la meccanica dalla cassa armonica lo rendeva estremamente trasportabile ...
  • 1paolo
  • Membro: Senior
  • Risp: 298
  • Loc: Cuneo
  • Status:
  • Thanks: 6  

05-11-19 06.08

@ BB79
Ahimé...che mi fate ricordare... disgraziati
setup 1988
emo
Tutto rigosamente usato...naturalmente
Eh, Dx7 e Jx8p erano, insieme al Dw8000 il top di gamma delle 3 big jap a meta’ anni ‘80 prima che uscissero D50, M1 e DX7 II
  • BB79
  • Membro: Expert
  • Risp: 2884
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 157  

05-11-19 07.43

@ 1paolo
Eh, Dx7 e Jx8p erano, insieme al Dw8000 il top di gamma delle 3 big jap a meta’ anni ‘80 prima che uscissero D50, M1 e DX7 II
Sai che mi è sempre rimasta la voglia di averne uno...poi presi M1....ma era tutt'altra macchinaemo
  • paolo_b3
  • Membro: Expert
  • Risp: 5457
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 250  

05-11-19 07.54

@ BB79
Ahimé...che mi fate ricordare... disgraziati
setup 1988
emo
Tutto rigosamente usato...naturalmente
Urca! Un setup "perfetto"!
La prima volta che usai un DX7 collegato MIDI ad un JX8P, me li fece provare un mio amico circa nel 1985, rimasi estasiato dalla completezza sonora di quei layers. Era qualcosa che mi sembrava inarrivabile. Ed io, pirla, avevo preso il Kawai che non aveva il MIDI emo.
Cercai anche di capire se si poteva mettere, ma era una follia.
Poi presi il D50, ma appunto era tutta un altra cosa, però i suoni a bordo ce li aveva. Diciamo che un "palo e mezzo" più Kawai in permuta furono spesi bene.
  • mima85
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10275
  • Loc: Como
  • Status:
  • Thanks: 778  

05-11-19 08.11

paolo_b3 ha scritto:
Non era niente male, aveva quel Rhodes particolare tipo DX7 ma più rotondo che si suonava e si ascoltava volentieri


Quello è ancora nulla, il DW-8000 da il meglio di se sui pad. I suoni più particolari li si ottengono usando le onde con un moderato contenuto di armonici tipo la nr. 5 e "sweepando" quel bellissimo filtro analogico che si ritrova a bordo con la risonanza settata alta. In questo modo gli armonici dell'onda vengono fatti risuonare in modo molto marcato, ed essendo piuttosto distanziati sembra letteralmente che "cantino". Dando un po' di vibrato agli oscillatori usando l'LFO aggiunge ulteriore movimento al suono. Ciliegina sulla torta, facendo passare il suono nel suo delay digitale, giocando con i parametri di feedback, mod frequency e mod intensity, si possono introdurre lievi stonature che contribuiscono al risultato finale.

Giusto questo week-end ho dato una revisionata al mio DW-8000, che giaceva inutilizzato da tanto tempo, e mi ci sono messo un po' a giocare. Smanettando nel modo che ho descritto qui sopra ho tirato fuori un suono che potrebbe trovare collocazione in qualche bel film di fantascienza emo

paolo_b3 ha scritto:
La prima volta che usai un DX7 collegato MIDI ad un JX8P, me li fece provare un mio amico circa nel 1985, rimasi estasiato dalla completezza sonora di quei layers. Era qualcosa che mi sembrava inarrivabile


Synthmania testimonia emo