Pianoforte digitale

  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 131
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 33  

18-07-21 13.55

@ maxpiano69
Il tuo discorso in generale ci sta Michele, ma in questi ultimi post si sta parlando di pianoforti digitali vs VST di piano per cui mi concentravo su quel caso specifico (e molti dei modelli di DP citati di lucine ne hanno ben poche, per non dire del pianoforte acustico, che é ció che si va a sostituire, che non ne ha affatto emo) , in questo campo, soprattutto per uso casalingo, usare un Virtual Instrument su computer oggigiorno é davvero una cosa semplice da fare, lo imposti una volta e poi lo usi (e se proprio vogliamo le lucine... ci sono master che ne hanno quante ne vuoi) emo

PS: anche a me piace suonare la sera nella penombra, la VPC1 ha solo il led di accensione e l'iPad con il Ravenscroft275 lo tengo chiuso nella sua cover, se non devo visualizzare spartiti, così la sensazione fisica é quasi come quella di essere al pianoforte acustico.
..si scusatemi ho riportato l esempio della JD-XA, che era improprio rispetto al tema del post. Ma era solo per spiegare l aspetto di passione per l hardware ma vale lo stesso per un piano/stage piano.
Poi sai dipende molto se quello che hai ti soddisfa. Io è solo da qualche anno che ho ripreso a frequentare negozi e a comprare strumenti. E ho ancora un po’ di passione “feticista” per lo strumento fisico. Non trovo niente di male nei vst su pc (al momento non ne ho, ho solo editors e librarian e utility tipo midiox) ne ipad (dove comunque ho qualche app free/demo ben suonante ), semplicemente capisco e condivido l approccio di giosanta. Poi chissà in futuro quando vorrò fare un salto di qualità su certi suoni o recuperare qualche bella emulazione passerò in tutto o in parte a soluzioni software. Molto saggio anche il suggerimento di d-phatt…prendere una buona macchina hardware dotata di funzioni master e poi se c’è la necessità (o la curiosità) aggiungere un vst o una buona app è un passo fattibile (partendo dall’ assunto che bene o male un pc o un ipad in casa molti l hanno per altri usi). credo che molti produttori stiano proprio andando in quella direzione per prendere più fetta di mercato.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 19764
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2146  

18-07-21 14.06

@ giosanta
maxpiano69 ha scritto:
si sta parlando di pianoforti digitali vs VST di piano per cui mi concentravo su quel caso specifico...

Interessante, infatti l'ho valutato ma, limitandomi ESCLUSIVAMENTE ai pianoforti ed ai suoi succedanei ( gli strumenti con interfaccia "complessa" tipo Hammond non li considero nemmeno salvo, in teoria, pilotarli da cose come la dmc 122) va considerato il costo.
Kawai VPC1 1280 euro, Ravenscroft 275 Ipad 40euro, Ipad 128 "wi fi only" 489 euro (impensabile, per quanto mi riguarda, non utilizzare una macchina dedicata esclusivamente al sistema), totale 1809 euro, quasi un MP 11 SE, per restare in casa Kawai.
Personalmente...
Si, il conto è giusto ma con l'MP11 SE non ci puoi guardare gli spartiti o gestire setlist complesse, non puoi farti i suoni a casa poi portarlo in sala prove in uno zainetto e collegarlo alla master "locale" di turno, ritrovandoti esattamente quello che hai preparato a casa e... non ci navighi in Internet ecc.. emo fuor di battuta, ma neanche troppo, come hanno detto altri, praticità a parte, il discorso economicamente regge meglio se il PC o tablet lo hai già e/o prevedi di usarlo anche per altro.

La soluzione ibrida alla fine è il compromesso ideale, non a caso son sempre più gli Stage Piano che incorporano funzionalità USB Audio.
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1250
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 220  

18-07-21 15.04

@ giosanta
d_phatt ha scritto:
Tra l'altro, mi viene in mente che questo per i cloni Hammond non è vero per quanto ne so: non mi risulta che esistano VSTi nettamente superiori a un VB3, che si può trovare nei vari Mojo per dire, o a un Viscount Legend...e lo stesso vale per i synth.

OT on
Suonare" l'Hammond prescindendo dalla sua interfaccia significa, quantomeno ed ad essere buoni, non avere capito nulla dello strumento.
OT off.
Sì capisco benissimo quello che intendi, io mi riferivo all'aspetto timbrico; poi tutti i VST permettono, tramite un buon Host, di essere controllati fin nel minimo dettaglio dall'esterno. Il lavoro dello sviluppatore di un clone VST sta nel ricreare il timbro ed il comportamento dello strumento, e nel mettere a disposizione tutti i parametri necessari a gestirne il controllo; poi sta all'utilizzatore finale sapere cosa è un Hammond, cosa è un Rhodes, eccetera, e dotarsi di interfaccia congrua. Se qualcuno non lo sa, la colpa non è di chi produce il VST di turno.
Semplicemente dicevo che chi compra un Mojo o un Legend ha un software di clone hammond allo stato dell'arte; chi compra un Nord Grand o uno Yamaha CP1, o qualsiasi stage piano top, non ha un clone di pianoforte allo stato dell'arte.
  • soicaM
  • Membro: Senior
  • Risp: 303
  • Loc: Forlì e Cesena
  • Status:
  • Thanks: 134  

18-07-21 15.05

@ d_phatt
BB79 ha scritto:
Grande in ns Errol Garner da Cesenatico

Azzeccatissima...

Grande macios!! emo
Grazie d_phatt, mi fa piacere emo
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3376
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 429  

18-07-21 16.16

d_phatt ha scritto:
... dicevo che chi compra un Mojo o un Legend ha un software di clone hammond...

Scusami, mi sono espresso male. Parlavo in generale, non in specifico riferimento al tuo messaggio.

A proposito. Levatemi una curiosità visto che sono ignorante.
In un sistema audio composto da un generatore sonoro residente in un Ipad pilotato da una master pura tipo VPC1, Studiologic SL 88 ecc., il segnale audio da mandare nel mixer o ad un amplificatore, da dove si preleva?
Grazie.
  • BB79
  • Membro: Expert
  • Risp: 3654
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 281  

18-07-21 16.28

@ giosanta
d_phatt ha scritto:
... dicevo che chi compra un Mojo o un Legend ha un software di clone hammond...

Scusami, mi sono espresso male. Parlavo in generale, non in specifico riferimento al tuo messaggio.

A proposito. Levatemi una curiosità visto che sono ignorante.
In un sistema audio composto da un generatore sonoro residente in un Ipad pilotato da una master pura tipo VPC1, Studiologic SL 88 ecc., il segnale audio da mandare nel mixer o ad un amplificatore, da dove si preleva?
Grazie.
Dall'uscita audio del iPad o da quella dell'eventuale scheda audio esterna al medesimo collegata
  • giosanta
  • Membro: Expert
  • Risp: 3376
  • Loc: Benevento
  • Status:
  • Thanks: 429  

18-07-21 16.38

BB79 ha scritto:
Dall'uscita audio del iPad...

Quindi col classico cavo ad Y che si adopera per i computer? Giusto?
Grazie.
  • tsuki
  • Membro: Expert
  • Risp: 3833
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 298  

18-07-21 16.51

@ Fabri72
In qs giorni han presentato il PX-S1100.
Qui si può leggere qualcosa.
Provata da spenta, a me personalmente la Casio non è piaciuta. Preferisco nell'ordine Roland e Yamaha direi alla pari con D1
Non mi dispiaceva affatto,per il prezzo,il Casio PX-S3000. Uno dei limiti che gli trovavo era che non era possibile dare un nome alle memorie programmabili su cui memorizzare i propri suoni, ma solo lettere (es. Bank 1: A,B,C,D etc.). Qualcuno sa se in questo upgrade (PX-S 3100) la cosa è stata modificata?
  • BB79
  • Membro: Expert
  • Risp: 3654
  • Loc: Roma
  • Status:
  • Thanks: 281  

18-07-21 17.39

@ giosanta
BB79 ha scritto:
Dall'uscita audio del iPad...

Quindi col classico cavo ad Y che si adopera per i computer? Giusto?
Grazie.
Per capirci emo
cavo 3,5
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9592
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 928  

20-07-21 20.36

@ soicaM
misty 120 categoria home Made emo
Ottima esecuzione Macios!

Devo dedurre che non aver montato il P120 è stato un errore.

emoemoemo
  • soicaM
  • Membro: Senior
  • Risp: 303
  • Loc: Forlì e Cesena
  • Status:
  • Thanks: 134  

21-07-21 00.27

@ paolo_b3
Ottima esecuzione Macios!

Devo dedurre che non aver montato il P120 è stato un errore.

emoemoemo
Grazie Paolo, errore mio che non ho insistito .......emo
Comunque se passi da Cesenatico sei il benvenuto emo
  • paolo_b3
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9592
  • Loc: Ravenna
  • Status:
  • Thanks: 928  

21-07-21 08.09

soicaM ha scritto:
Comunque se passi da Cesenatico sei il benvenuto

Mai dire mai emo
  • Ulisse71
  • Membro: Guest
  • Risp: 76
  • Loc: Pistoia
  • Status:
  • Thanks: 6  

22-07-21 17.56

@ paolo_b3
soicaM ha scritto:
Comunque se passi da Cesenatico sei il benvenuto

Mai dire mai emo
Ho testato un piano digitale Korg D1 e dal punto di vista della meccanica non mi ha soddisfatto per niente, la dinamica dello Yamaha P120 è decisamente superiore....assomiglia molto di più a un piano acustico!!...certo il Korg D1 ha una polifonia superiore, i suoni sono maggiori, ma non migliori dello Yamaha P120 che a mio avviso per quanto riguarda il prezzo non vale i 450-400 euro a cui si trova...è pur sempre un piano digitale che ha la sua età quindi mi chiedo, se qualcosa è stato cambiato (uno non acquista un piano digitale di quel livello per suonarci Jingle bell con tutto il rispetto per quella musica) non è più originale...adesso voglio testare un Kawai es110 o comunque un Kawai poi farò la mia scelta....bhè anche il Roland come mi avete giustamente suggerito