Considerazioni inattuali

  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

16-09-18 19.53

Qualcuno scrisse che chi non si adegua e' segno che sta invecchiando. E per quanto mi impegni ad accettare alcuni cambiamenti sociali, altri non riescono proprio ad andarmi giu'... Fra di essi, sono stato direttamente partecipe di un episodio, credo significativo dei tempi in cui viviamo.
Nello specifico: devo ritenere normale che nel 2018, agli esami di ammissione di un conservatorio, il 95% dei candidati siano tutti interessati a corsi jazz? E trovate altrettanto normale che tali candidati siano stati tutti ammessi al triennio nonostante, ad eccezione di un paio di loro, nessuno avesse mai fatto teoria e solfeggio in vita sua?.... E da un punto di vista sociologico, premesso che ogni individuo e' liberissimo di fare cio' che vuole della propria vita, trovate "coerente" che ragazze strafighe che frequentano il conservatorio, nel contempo partecipino a concorsi di bellezza?
Nessun intento polemico o provocatorio. Vorrei sapere soltanto cosa ne pensate, perche' mi trovo veramente in confusione. Probabilmente sono rimasto a un'epoca, neanche tanto distante, in cui tutto girava diversamente... come e' successo per Windows XP, forse sono finiti anche per me gli aggiornamenti.
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11116
  • Loc: Milano
  • Thanks: 806  

16-09-18 20.08

la risposta é che sono tutte gran prese per il culo, che oggi una troietta si mette a giocare coi synth mettendo insieme quattro suoni banali e subito "ahh grande producer e sound designer donna", e gli stessi corsi di lauera sono dei razzi mondiali.

le facoltá serie come medicina, giurisprudenza, ingegneria meccanica o edile, situazioni dove uno rischia di causare tragedie serie se chi esce non é adeguatamente preparato, si salvano ancora ma negli altri settori il livello é calato moltissimo, a livelli a volte di vera presa per i fondelli.

ma scusa oramai trovi conservatori dove vogliono fare corsi di musica "pop" ma che cazzo significa? e quando lo dico molti anche qui nel forum mi danno dello scemo, ma cosa sta a significare la lauera in basso elettrico pop rock? o in pianoforte pop.....cosa fai quinto anno esevuzione di un brano scelto tra bohemian rhapsody, totale eclipse of the heart e born in tje usa? pezzo romantico ahahahaah......poi cosa facciamo, esecuzione di uno studio di tastiera scelto a sorte tra 10 preparati dal candidato tra studi scelti di pianoforte pop di lady gaga, ligabue e zucchero?
esecuzione di un brano scelto tra io mangio pane e salame, per colpa di chi chi chicchichirichi e miserere?

ma x piesé va disum no stupidadi.
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3947
  • Loc: .
  • Thanks: 391  

16-09-18 20.12

@ anonimo
Qualcuno scrisse che chi non si adegua e' segno che sta invecchiando. E per quanto mi impegni ad accettare alcuni cambiamenti sociali, altri non riescono proprio ad andarmi giu'... Fra di essi, sono stato direttamente partecipe di un episodio, credo significativo dei tempi in cui viviamo.
Nello specifico: devo ritenere normale che nel 2018, agli esami di ammissione di un conservatorio, il 95% dei candidati siano tutti interessati a corsi jazz? E trovate altrettanto normale che tali candidati siano stati tutti ammessi al triennio nonostante, ad eccezione di un paio di loro, nessuno avesse mai fatto teoria e solfeggio in vita sua?.... E da un punto di vista sociologico, premesso che ogni individuo e' liberissimo di fare cio' che vuole della propria vita, trovate "coerente" che ragazze strafighe che frequentano il conservatorio, nel contempo partecipino a concorsi di bellezza?
Nessun intento polemico o provocatorio. Vorrei sapere soltanto cosa ne pensate, perche' mi trovo veramente in confusione. Probabilmente sono rimasto a un'epoca, neanche tanto distante, in cui tutto girava diversamente... come e' successo per Windows XP, forse sono finiti anche per me gli aggiornamenti.
Prima di dire la mia chiedo di dimensionare correttamente il fenomeno: quante sono queste ragazze strafighe che si alternano tra conservatorio e concorsi di bellezza?
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

16-09-18 20.14

@ orange1978
la risposta é che sono tutte gran prese per il culo, che oggi una troietta si mette a giocare coi synth mettendo insieme quattro suoni banali e subito "ahh grande producer e sound designer donna", e gli stessi corsi di lauera sono dei razzi mondiali.

le facoltá serie come medicina, giurisprudenza, ingegneria meccanica o edile, situazioni dove uno rischia di causare tragedie serie se chi esce non é adeguatamente preparato, si salvano ancora ma negli altri settori il livello é calato moltissimo, a livelli a volte di vera presa per i fondelli.

ma scusa oramai trovi conservatori dove vogliono fare corsi di musica "pop" ma che cazzo significa? e quando lo dico molti anche qui nel forum mi danno dello scemo, ma cosa sta a significare la lauera in basso elettrico pop rock? o in pianoforte pop.....cosa fai quinto anno esevuzione di un brano scelto tra bohemian rhapsody, totale eclipse of the heart e born in tje usa? pezzo romantico ahahahaah......poi cosa facciamo, esecuzione di uno studio di tastiera scelto a sorte tra 10 preparati dal candidato tra studi scelti di pianoforte pop di lady gaga, ligabue e zucchero?
esecuzione di un brano scelto tra io mangio pane e salame, per colpa di chi chi chicchichirichi e miserere?

ma x piesé va disum no stupidadi.
Ma quello che piu' mi angoscia e' "lo studio in conservatorio" a fianco dei "concorsi di bellezza" che credevo fossero due prassi dicotomiche. Per cui, o sono io un bel prevenuto, oppure l'alta formazione artistica e' diventata tutta una presa per i fondelli. Non si sfugge.
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11116
  • Loc: Milano
  • Thanks: 806  

16-09-18 20.18

@ markelly2
Prima di dire la mia chiedo di dimensionare correttamente il fenomeno: quante sono queste ragazze strafighe che si alternano tra conservatorio e concorsi di bellezza?
parecchie....vedo ragazzine snob da lucky entrare e fare le fighe, guardano me che suono nilla pizzi e i brani del periodo fascista in solo piano, con ottave, salti, arpeggi a due mani, terze seste doppie etc etc....e fanno le facce strane schifate ste beduine, poi chiedono uno stage perche io faccio cover su you tube....le senti e vomiti, tre accordi di merda con quattro dissonanze a caso,sempre gli stessi plin plin plin e gli stessi brani come lego house, all of me, sto soul di merda, suonano a due mani senza nemmeno l'indipendenza e se la tirano come fossero tori amos che pur essendo una capra anche se voleva far credere di essere una gran pianista,le sotterra dieci volte, perche mi alleno poco e non sto bene e gia non mi vedono, se mi rimettessi a studiare seriamente 10 ore al giorno per sei sette mesi con un peto le eclisso, gia ora me ne bastano tre quattro, e non mi considero certo un grande pianista, queste sanno fare tre cose in maniera sufficiente e gia si sentono delle star ma andate a f....

ma dai.....é una vergogna, oggi basta avere le tette e vestirsi glam, o avere qualche tatuaggio e il fisico tipo rapper palestrato per essere considerato un genio.
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

16-09-18 20.30

@ markelly2
Prima di dire la mia chiedo di dimensionare correttamente il fenomeno: quante sono queste ragazze strafighe che si alternano tra conservatorio e concorsi di bellezza?
Non e' la quantita' che conta, ma il fenomeno. Un tempo quelle che conosco io non avevano quasi vita sociale dalla mole di studio che le "costringeva" in casa, ed erano, oggettivamente, molto trascurate. La settimana scorsa invece in quei corridoi mi pareva di essere a Castrocaro. Per carita', ben venga, l'occhio vuole la sua parte e il sottoscritto e' il primo ad apprezzare emo. Ma i miei dubbi sono: se trovi il tempo di andare dall'estetista, a ricostruirti le unghie, in palestra, ai concorsi di bellezza, mi dici quando trovi il tempo per studiare? Ammesso poi che la mentalita' della "miss" possa andare a braccetto con quella del conservatorio, o almeno dell'idea di conservatorio che ho sempre avuto io.
  • orange1978
  • Membro: Supporter
  • Risp: 11116
  • Loc: Milano
  • Thanks: 806  

16-09-18 20.37

@ anonimo
Non e' la quantita' che conta, ma il fenomeno. Un tempo quelle che conosco io non avevano quasi vita sociale dalla mole di studio che le "costringeva" in casa, ed erano, oggettivamente, molto trascurate. La settimana scorsa invece in quei corridoi mi pareva di essere a Castrocaro. Per carita', ben venga, l'occhio vuole la sua parte e il sottoscritto e' il primo ad apprezzare emo. Ma i miei dubbi sono: se trovi il tempo di andare dall'estetista, a ricostruirti le unghie, in palestra, ai concorsi di bellezza, mi dici quando trovi il tempo per studiare? Ammesso poi che la mentalita' della "miss" possa andare a braccetto con quella del conservatorio, o almeno dell'idea di conservatorio che ho sempre avuto io.
cé pero da dire una cosa....il livello di bellezza oggi si é notevolmente alzato.

ricordo alle medie in classe c erano due ragazze una un po piu sviluppata....l'altra una strafiga che gia in terza media pare avesse un ragazzo di 17/18 anni, e tutta la scuola gli sbavava dietro.

ma se paragonate a oggi sarebbero non dico due cessi ma le ultime della lista, oggi son tutte fighe, tutte perfette gia da piccole, un tempo si vestivano da sfigate, ricordo che in quarta liceo le mie compagne cominciavano a truccarsi un po, adesso gia in seconda terza media si truccano e si vestono in un modo che gia solo nei primi anni 90 sarebbe stato improponibile.

d'altronde siamo nell'era delle veline...che esempi hanno avuto? la mamma trendy con il tattoo da zarra e le buffalo, il padre truzzo....ma comunque forse perche mangiano meglio gia dall'infanzia sono generalmente piu belli sia i bambini che i teenager che i giovanissimi.

non cé piu nessuna ragazza con apparecchi, brufoli, scarpe ortopediche, occhiali tipo talpa, tutti perfetti....al massimo sono in sovrappeso ma sono fighe ugualmente! un tempo una ragazza obesa si vergognava oggi se la tirerebbe piu di rhianna.
ricordo un tempo la classica prima della classe cessa e vestita da suora, oggi sarebbe intrigante pure lei con le caviglie scoperte e gli occhiali da arisa xD
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

16-09-18 20.55

@ orange1978
cé pero da dire una cosa....il livello di bellezza oggi si é notevolmente alzato.

ricordo alle medie in classe c erano due ragazze una un po piu sviluppata....l'altra una strafiga che gia in terza media pare avesse un ragazzo di 17/18 anni, e tutta la scuola gli sbavava dietro.

ma se paragonate a oggi sarebbero non dico due cessi ma le ultime della lista, oggi son tutte fighe, tutte perfette gia da piccole, un tempo si vestivano da sfigate, ricordo che in quarta liceo le mie compagne cominciavano a truccarsi un po, adesso gia in seconda terza media si truccano e si vestono in un modo che gia solo nei primi anni 90 sarebbe stato improponibile.

d'altronde siamo nell'era delle veline...che esempi hanno avuto? la mamma trendy con il tattoo da zarra e le buffalo, il padre truzzo....ma comunque forse perche mangiano meglio gia dall'infanzia sono generalmente piu belli sia i bambini che i teenager che i giovanissimi.

non cé piu nessuna ragazza con apparecchi, brufoli, scarpe ortopediche, occhiali tipo talpa, tutti perfetti....al massimo sono in sovrappeso ma sono fighe ugualmente! un tempo una ragazza obesa si vergognava oggi se la tirerebbe piu di rhianna.
ricordo un tempo la classica prima della classe cessa e vestita da suora, oggi sarebbe intrigante pure lei con le caviglie scoperte e gli occhiali da arisa xD
Tutto vero, pero' sinceramente non credevo di trovare ragazze che partecipano ai concorsi per miss italia nei corridoi dei conservatori. Tutto qui (per modo di dire, la "scoperta" mi ha un po' scosso, devo ammetterlo).
  • anonimo

16-09-18 21.04

Spectrum ha scritto:
da un punto di vista sociologico, premesso che ogni individuo e' liberissimo di fare cio' che vuole della propria vita, trovate "coerente" che ragazze strafighe che frequentano il conservatorio, nel contempo partecipino a concorsi di bellezza?


Non capisco il problema.
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3947
  • Loc: .
  • Thanks: 391  

16-09-18 21.18

@ anonimo
Non e' la quantita' che conta, ma il fenomeno. Un tempo quelle che conosco io non avevano quasi vita sociale dalla mole di studio che le "costringeva" in casa, ed erano, oggettivamente, molto trascurate. La settimana scorsa invece in quei corridoi mi pareva di essere a Castrocaro. Per carita', ben venga, l'occhio vuole la sua parte e il sottoscritto e' il primo ad apprezzare emo. Ma i miei dubbi sono: se trovi il tempo di andare dall'estetista, a ricostruirti le unghie, in palestra, ai concorsi di bellezza, mi dici quando trovi il tempo per studiare? Ammesso poi che la mentalita' della "miss" possa andare a braccetto con quella del conservatorio, o almeno dell'idea di conservatorio che ho sempre avuto io.
Vi siete già risposto da soli: è un fenomeno trasversale. Un tempo le ragazze (e ancor più i ragazzi) erano meno curate, non per mancanza di tempo, ma per mancanza di "cultura". Non c'era la cultura del tenersi, del trattarsi bene, si andava in giro sciatti e andava bene così. Poi quando incontrarvi una delle poche che ci teneva (anche) all'apparenza, tutti a sbavare o a criticare.
Oggi non è più così, ma ovunque. Non credo sia una situazione che si vive solo al conservatorio.

Per quanto riguarda gli ammessi senza avere nemmeno le basi, questo è certamente più grave, e purtroppo anche ciò riflette i tempi: visto che oggi i mediocri hanno successo, allora ci arrendiamo a accettare anche i mediocri. L'inettitudine è stata sdoganata un po' ovunque.
  • benjomy
  • Membro: Guru
  • Risp: 5704
  • Loc: Monza
  • Thanks: 277  

16-09-18 21.44

@ anonimo
Non e' la quantita' che conta, ma il fenomeno. Un tempo quelle che conosco io non avevano quasi vita sociale dalla mole di studio che le "costringeva" in casa, ed erano, oggettivamente, molto trascurate. La settimana scorsa invece in quei corridoi mi pareva di essere a Castrocaro. Per carita', ben venga, l'occhio vuole la sua parte e il sottoscritto e' il primo ad apprezzare emo. Ma i miei dubbi sono: se trovi il tempo di andare dall'estetista, a ricostruirti le unghie, in palestra, ai concorsi di bellezza, mi dici quando trovi il tempo per studiare? Ammesso poi che la mentalita' della "miss" possa andare a braccetto con quella del conservatorio, o almeno dell'idea di conservatorio che ho sempre avuto io.
Quindi un musicista deve per forza essere brutto e sciatto?? Capisco
Le
Tue considerazioni quanto alle mancanze tecniche (come si fa a non sapere il
Solfeggio??); non concordo sulle altre. Si può essere belle, ma anche intelligenti e preparate. Un nome per esempio .. vanessa benelli mosell.. dai su.. un po’ di elasticità!!!
  • vin_roma
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9001
  • Loc: Roma
  • Thanks: 1031  

16-09-18 22.08

Infatti, sto con Markelly2.
Se una è brava e pure bella ...buon per lei.

Il problema grave è che oggi vedo che quelli che vanno in conservatorio si preoccupano solo del titolo per poi spenderlo nell'insegnamento per non parlare di quelli che fanno anche i corsi abilitanti al sostegno perché, pare, i diplomati di conservatorio siano i più indicati a questo scopo ...per me non sanno più come foraggiare queste mandrie di laureati in ...musica!

Ai miei tempi si entrava previo esame e conferma l'anno successivo e se non prendevi almeno 8/10 alla fine dell'anno eri sottoposto a verifica e rischiavi pure di essere espulso.

Oggi no, anzi, tendono a prenderne più che si può perché si pagano rette salate e se jazz e musica pop riempiono 3/4 del conservatorio i direttori sono contenti.

Ho molti amici direttori di conservatorio, anche di quelli "famosi"...
Ai miei tempi era una carica importante e lo sono stati J. Napoli, N. Rota, N. Poltronieri, gli insegnanti erano vere autorità nei loro campi. Io ho avuto F. Germani, Vignanelli, D. Bartolucci. Gli allievi di direzione d'orchestra avevano F. Ferrara... sarà per questo che ho sempre avuto una sorta di timore reverenziale verso questo mestiere ma poi, a veder oggi chi ha certe cattedre ...canto moderno, musica pop, jazz fatto da chi a malapena suona il contrabbasso... mi cascano le braccia.
Anche gli allievi poi ...non fanno più solfeggio! Solo tre/quattro nozioni basilari al punto che alcuni amici, insrgnanti prestigiosi di strumento, si mettono loro a spiegare la teoria!

Se li chiudessero i conservatori farebbeto bene, sono veramente scaduti nella qualità.

Però in questo ambiente annacquato dalle folle approssimative esistono piccole realtà e insegnanti coscenziosi che, constatato quest'estate, sanno insegnare e sanno coltivare ...ma sono pochi pochi.
La maggioranza pensa a titoli e punteggi e gli allievi sono più esperti di leggi e normative sull'insegnamento che di forme musicali.
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

16-09-18 22.40

Credo di essermi espresso male riguardo al fattore bellezza. Non mi riferivo a nessun canone estetico da seguire, se una persona è bella e brava musicista sono contento per lui/lei, nessun problema. Ciò che non riesco a capire è come si possano vivere contemporaneamente due mondi in antitesi tra di loro, lo studio della musica colta di giorno e le passerelle a chiappe seminude di sera. Se c'è chi pratica queste due realtà con nonchalance e riceve pure adulazioni dalle colleghe di studio nei corridoi di un conservatorio, per alcuni di voi può essere normale ma a me un po' mette i brividi.
  • Frank0000
  • Membro: Guest
  • Risp: 10
  • Loc: Pisa
  • Thanks: 0  

16-09-18 23.09

@ vin_roma
Infatti, sto con Markelly2.
Se una è brava e pure bella ...buon per lei.

Il problema grave è che oggi vedo che quelli che vanno in conservatorio si preoccupano solo del titolo per poi spenderlo nell'insegnamento per non parlare di quelli che fanno anche i corsi abilitanti al sostegno perché, pare, i diplomati di conservatorio siano i più indicati a questo scopo ...per me non sanno più come foraggiare queste mandrie di laureati in ...musica!

Ai miei tempi si entrava previo esame e conferma l'anno successivo e se non prendevi almeno 8/10 alla fine dell'anno eri sottoposto a verifica e rischiavi pure di essere espulso.

Oggi no, anzi, tendono a prenderne più che si può perché si pagano rette salate e se jazz e musica pop riempiono 3/4 del conservatorio i direttori sono contenti.

Ho molti amici direttori di conservatorio, anche di quelli "famosi"...
Ai miei tempi era una carica importante e lo sono stati J. Napoli, N. Rota, N. Poltronieri, gli insegnanti erano vere autorità nei loro campi. Io ho avuto F. Germani, Vignanelli, D. Bartolucci. Gli allievi di direzione d'orchestra avevano F. Ferrara... sarà per questo che ho sempre avuto una sorta di timore reverenziale verso questo mestiere ma poi, a veder oggi chi ha certe cattedre ...canto moderno, musica pop, jazz fatto da chi a malapena suona il contrabbasso... mi cascano le braccia.
Anche gli allievi poi ...non fanno più solfeggio! Solo tre/quattro nozioni basilari al punto che alcuni amici, insrgnanti prestigiosi di strumento, si mettono loro a spiegare la teoria!

Se li chiudessero i conservatori farebbeto bene, sono veramente scaduti nella qualità.

Però in questo ambiente annacquato dalle folle approssimative esistono piccole realtà e insegnanti coscenziosi che, constatato quest'estate, sanno insegnare e sanno coltivare ...ma sono pochi pochi.
La maggioranza pensa a titoli e punteggi e gli allievi sono più esperti di leggi e normative sull'insegnamento che di forme musicali.
Se le cose stanno in questi termini nei conservatori, allora siamo scesi davvero in basso. Io credo che il problema sia stato causato anche dalle riforme che nel corso del tempo sono state fatte. Quando ho fatto il conservatorio io l'insegnante di uno strumento prendeva un bambino al primo anno e lo portava fino al diploma. Ora ci sono i licei musicali che fanno una parte di quel lavoro. Per ogni strumento era necessario aver dato gli esami di solfeggio altrimenti non ti facevano dare l'esame di diploma
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

16-09-18 23.21

Frank0000 ha scritto:
Ora ci sono i licei musicali che fanno una parte di quel lavoro.


Mi risulta che nei licei musicali non esistano materie pratiche come "solfeggio" o "lettura della partitura".
Perciò ai conservatori è consentito organizzare corsi "preaccademici" di durata quinquennale, che equivalgono al compimento inferiore e parte del compimento medio del vecchio ordinamento.
  • mike71
  • Membro: Expert
  • Risp: 864
  • Loc: Torino
  • Thanks: 69  

17-09-18 01.33

benjomy ha scritto:
Si può essere belle, ma anche intelligenti e preparate. Un nome per esempio .. vanessa benelli mosell.. dai su.. un po’ di elasticità!!!

Grazie per avermi patto scoprire questa pianista. Ma hai ragione.
Diana Krall per dire è decisamente bella ed ha studiato a Berklee. Credo che essere di bella presenza se uno suona jazz e pop possa aiutare. Poi credo che anche nel campo maschile ci sia la stessa situazione.

Credo che comunue adesso, dato che oggettivamente ci sono pi`u soldi in giro una persona riesca a curarsi molto meglio che in passato e quindi non ne faccio solo una questione di orario ma anche di disponibilità economica, se ci si limita alle persone che si possono permettere di andare al conservatorio.
  • anonimo
  • Membro: Expert
  • Risp: 2526
  • Loc: Livorno
  • Thanks: 145  

17-09-18 02.07

@ mike71
benjomy ha scritto:
Si può essere belle, ma anche intelligenti e preparate. Un nome per esempio .. vanessa benelli mosell.. dai su.. un po’ di elasticità!!!

Grazie per avermi patto scoprire questa pianista. Ma hai ragione.
Diana Krall per dire è decisamente bella ed ha studiato a Berklee. Credo che essere di bella presenza se uno suona jazz e pop possa aiutare. Poi credo che anche nel campo maschile ci sia la stessa situazione.

Credo che comunue adesso, dato che oggettivamente ci sono pi`u soldi in giro una persona riesca a curarsi molto meglio che in passato e quindi non ne faccio solo una questione di orario ma anche di disponibilità economica, se ci si limita alle persone che si possono permettere di andare al conservatorio.
Copio e incollo dal mio post precedente, è seccante dover rispiegare ogni volta il solito concetto.

Non mi riferivo a nessun canone estetico da seguire, se una persona è bella e brava musicista sono contento per lui/lei, nessun problema. Ciò che non riesco a capire è come si possano vivere contemporaneamente due mondi in antitesi tra di loro, lo studio della musica colta di giorno e le passerelle a chiappe seminude di sera. Se c'è chi pratica queste due realtà con nonchalance e riceve pure adulazioni dalle colleghe di studio nei corridoi di un conservatorio, per alcuni di voi può essere normale ma a me un po' mette i brividi.

17-09-18 02.59

Ragazzi vi chiedo gentilmente di rientrare un attimo col linguaggio ... fixx e caxxx e compagnia.
Rifaccio presente che il sito è visibile ed aperto a persone di differente età, sesso, cultura e soprattutto sensibilità.
Grazie
  • SavateVoeanti
  • Membro: Expert
  • Risp: 2103
  • Loc: Venezia
  • Thanks: 101  

17-09-18 04.23

Spezzo una lancia a favore delle femmine incriminate.
Capisco il vostro dispiacere e anche a me dispiace però pensandoci un attimo.. esse sono delle bestie selvagge, per me si può anche lasciarle fare quello che vogliono, lasciarle credere di essere brave e che si facciano i complimenti tra loro, non è un problema, se il risultato è che diventano sempre piu attraenti. Tanto per la cultura la bravura e tutto il resto ci pensano già i maschi, non è indispensabile che ci si mettano anche le femmine ad usare il cervello, esse sono fatte per essere fecondate quindi è giusto che sviluppino la loro bellezza prima delle altre cose se vogliono.
Bisogna trattarle come delle principesse, e loro ricambieranno con la bellezza.

L'uguaglianza in teoria è una bella cosa ma c'è il rischio di ritrovarsele camioniste che bestemmiano, con calli sulle mani, puzzone, sgraziate, unghie sporche per sotto, mutande normali(perche sono piu comode), piedi che puzzano(perche hanno lavorato), panza da birra, peli lunghi sulle gambe ecc. come noi insomma... ma non so voi, io sarei per il sacrificare l'energia maschile per mantenere attraenti le nostre femmine.
  • markelly2
  • Membro: Expert
  • Risp: 3947
  • Loc: .
  • Thanks: 391  

17-09-18 07.34

SavateVoeanti ha scritto:
Tanto per la cultura la bravura e tutto il resto ci pensano già i maschi, non è indispensabile che ci si mettano anche le femmine ad usare il cervello, esse sono fatte per essere fecondate

Stai scherzando, spero! emo