Anche GSi nel forum

  • piattica
  • Membro: Senior
  • Risp: 509
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 42  

23-06-18 11.16

una richiesta per ZioKiller:
sarebbe bellissimo avere su Gemini un motore FM tipo Dexed che possa leggere i syx di DX7
  • piattica
  • Membro: Senior
  • Risp: 509
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 42  

17-11-19 00.18

@ GSi
piattica ha scritto:
1) fare un Export preset bank scegliendo il nome

Faremo il possibile.

piattica ha scritto:
2) avere più di 128 present cioè avere più banchi preset?

Ci penseremo.

piattica ha scritto:
3) avere dei preset pronti su tutti gli effetti

No.

Le faremo sapere. emo
"...avere più di 128 present cioè avere più banchi preset?"
Ci penseremo."

c'è qualche speranza ?
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1698
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 303  

11-01-20 01.08

Buonasera,
Mi scuso per il disturbo. Faccio qui una domanda che nomina anche Crumar perché sono fortemente interessato al GSi Gemini, ho intenzione di acquistarlo presto in versione Desktop.
Ad oggi, dopo gli ultimi aggiornamenti, i motori sonori comuni tra il Gemini e il Crumar Seven e tra il Gemini e il Crumar Mojo sono identici oppure presentano delle differenze? E l'aggiornamento dei campioni di pianoforte sul Gemini comprende anche la modellazione fisica che da quanto mi è sembrato di capire è presente sul Seven?
Aggiungo che chiedo qui solo dopo una lunga ricerca su questo forum, sul sito ufficiale GSi e nei vari documenti riguardanti il Gemini.
Ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1698
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 303  

11-01-20 01.13

In ogni caso da studente di matematica, programmatore e musicista faccio complimenti sinceri ai creatori di questi strumenti che trovo meravigliosi, nutro profonda ammirazione per le vostre impressionanti capacità tecniche.
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9280
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1177  

11-01-20 13.59

d_phatt ha scritto:
i motori sonori comuni tra il Gemini e il Crumar Seven e tra il Gemini e il Crumar Mojo sono identici oppure presentano delle differenze?


Tutti i motori sonori del Seven sono identici a quelli del Gemini, eccetto il motore del piano acustico a modelli fisici che nel Gemini non c'è.

  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

11-01-20 14.11

@ ziokiller
d_phatt ha scritto:
i motori sonori comuni tra il Gemini e il Crumar Seven e tra il Gemini e il Crumar Mojo sono identici oppure presentano delle differenze?


Tutti i motori sonori del Seven sono identici a quelli del Gemini, eccetto il motore del piano acustico a modelli fisici che nel Gemini non c'è.

Approfitto: il porting del piano a modelli fisici anche sul Gemini è nei vostri programmi (prima o poi) o escluso (qualsiasi sia il motivo, limiti HW o scelta di posizionamento prodotto)?
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1698
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 303  

11-01-20 15.04

@ ziokiller
d_phatt ha scritto:
i motori sonori comuni tra il Gemini e il Crumar Seven e tra il Gemini e il Crumar Mojo sono identici oppure presentano delle differenze?


Tutti i motori sonori del Seven sono identici a quelli del Gemini, eccetto il motore del piano acustico a modelli fisici che nel Gemini non c'è.

Ok, grazie mille! Acquisterò prossimamente il Gemini perché sono comunque costretto al formato expander. Però il Seven messo su un palco sarebbe davvero spettacolare.
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9280
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1177  

12-01-20 19.58

@ maxpiano69
Approfitto: il porting del piano a modelli fisici anche sul Gemini è nei vostri programmi (prima o poi) o escluso (qualsiasi sia il motivo, limiti HW o scelta di posizionamento prodotto)?
Al momento no. Benché l'hardware del Gemini e quello del Seven siano pressoché identici, ci sono delle piccole differenze che non ci consentono di aggiungere il motore del piano a modelli fisici anche sul Gemini.

In ogni caso stiamo lavorando ad un nuovo robot per il campionamento dei pianoforti acustici, quindi entro quest'anno prevediamo di rilasciare almeno due o più campioni nuovi di pianoforti.
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

12-01-20 20.51

@ ziokiller
Al momento no. Benché l'hardware del Gemini e quello del Seven siano pressoché identici, ci sono delle piccole differenze che non ci consentono di aggiungere il motore del piano a modelli fisici anche sul Gemini.

In ogni caso stiamo lavorando ad un nuovo robot per il campionamento dei pianoforti acustici, quindi entro quest'anno prevediamo di rilasciare almeno due o più campioni nuovi di pianoforti.
Grazie emo (molto interessante il discorso del robot) emo
  • piattica
  • Membro: Senior
  • Risp: 509
  • Loc: Bergamo
  • Status:
  • Thanks: 42  

13-01-20 06.37

@ ziokiller
Al momento no. Benché l'hardware del Gemini e quello del Seven siano pressoché identici, ci sono delle piccole differenze che non ci consentono di aggiungere il motore del piano a modelli fisici anche sul Gemini.

In ogni caso stiamo lavorando ad un nuovo robot per il campionamento dei pianoforti acustici, quindi entro quest'anno prevediamo di rilasciare almeno due o più campioni nuovi di pianoforti.
è possibile fare upgrade del motore FM per leggere i file DX7?
  • clouseau57
  • Membro: Supporter
  • Risp: 10445
  • Loc: Napoli
  • Status:
  • Thanks: 516  

13-01-20 17.01

@ Dantes
Che spettacolo avere un Genio "Verified" in questo Forum!
Ti dovrebbero pagare un tanto al post!emo
Eh caro Edmond Dantes , c'e' chi puo' e chi non puo'.......lui puo'..emo
  • JohnBarleycorn
  • Membro: Expert
  • Risp: 2000
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 45  

14-06-20 16.29

Salve, innanzi tutto complimenti per il gemini, gran macchina, sono già possessore di un gemini rack e in attesa di DMC122 con espansione.
Una richiesta tecnico-migliorativa, sarebbe possibile implementare un midi cc da assegnare alla selezione dei 15 motori sonori in maniera da poterli gestire tramite master esterna, magari spostando la selezione dei preset e campionamenti di gva1 e sample player all'interno delle rispettive pagine di editing.
Sarebbe anche molto utile poter copiare le impostazioni dei singoli motori tra le varie patch, queste 2 modifiche, a mio avviso, ne incrementerebbero le già enormi potenzialità, facilitando l'utilizzo in live e nella gestione dei presets
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9280
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1177  

14-06-20 20.16

JohnBarleycorn ha scritto:
sarebbe possibile implementare un midi cc da assegnare alla selezione dei 15 motori sonori in maniera da poterli gestire tramite master esterna

Questa è stata già suggerita da un'altra persona ed è attualmente nella to-do-list per un eventuale prossimo aggiornamento (ripeto eventuale, significa che non è garantito che ci sia).

JohnBarleycorn ha scritto:
magari spostando la selezione dei preset e campionamenti di gva1 e sample player all'interno delle rispettive pagine di editing

Questo purtroppo non può essere fatto perché andrebbe a sconvolgere la struttura dello strumento invalidando praticamente tutti i preset. Anche se i motori sono 15, il conteggio degli strumenti possibili include anche tutti i sub-preset del GVA-1 e i multisample del GSP-01.

  • JohnBarleycorn
  • Membro: Expert
  • Risp: 2000
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 45  

14-06-20 20.32

ziokiller ha scritto:
Questa è stata già suggerita da un'altra persona ed è attualmente nella to-do-list per un eventuale prossimo aggiornamento (ripeto eventuale, significa che non è garantito che ci sia).

Sarebbe fantastico Guido, comunque grazie per aver creato gemini e tutto ciò che contiene, uno strumento veramente notevole. Ora, col dmc122 in arrivo, me lo potrò godere al meglio (il fratellino in rack andrà fisso in sala prove così non devo stare ogni volta a collegare scollegare e portarmelo su e giù)
  • Steruny
  • Membro: Senior
  • Risp: 693
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 58  

14-06-20 20.53

@ maxpiano69
Grazie emo (molto interessante il discorso del robot) emo
Hanno assunto mazinga
  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

14-06-20 21.04

@ Steruny
Hanno assunto mazinga
Si, 5 mesi fa, ma poi l'hanno messo in quarantena per il CoViD emo
  • Steruny
  • Membro: Senior
  • Risp: 693
  • Loc: Cagliari
  • Status:
  • Thanks: 58  

14-06-20 21.09

@ maxpiano69
Si, 5 mesi fa, ma poi l'hanno messo in quarantena per il CoViD emo
emoemoemo
  • JohnBarleycorn
  • Membro: Expert
  • Risp: 2000
  • Loc: Sassari
  • Status:
  • Thanks: 45  

24-06-20 12.48

Salve,
sono possessore di un modulo Rack del Gemini e da poco ho acquistato un nuovo modulo per l'espansione interna del DMC122, in entrambi i modelli ho riscontrato un segnale wifi piuttosto debole, ma, mentre con il rack riuscivo comunque a gestirlo, con il nuovo modulo ho continue disconnessioni dalla rete, funzionamento intermittente dell'app e continui rallentamenti e blocchi, oltre alla potenza , sembrerebbe che problema sia dovuto ad un segnale sporco. Ho verificato con 5 periferiche (due tablet android, 2 smartphones android ed un laptop windows), e tutti presentano la medesima problematica. Temo che il doppio involucro (dmc+gemini) abbia un effetto deleterio sulla qualità di un segnale che, già in uscita, non sembrerebbe troppo potente.
Credo che la soluzione sarebbe molto semplice e gratuita semplicemente spostando il dongle wifi del gemini fuori dallo chassis metallico (cosa che ho già fatto sul modulo rack dove il problema è sparito del tutto), ma temo che la cosa inficierebbe la garanzia, d'altronde lo strumento, così come è non è pienamente fruibile, chiedo qui, anche vista la presenza di GSI nel forum, se esita una soluzione alternativa a questo problema senza dover smontare il gemini rompendo i sigilli e, di fatto, perdendo la garanzia.
P.S. guardando dalla fessura dove si connette il gemini al DMC, se vede che intorno al dongle sembrerebbe esserci una qualche schematura con un foglio in rame, non vorrei sia quella a sporcare il segnale wifi del gemini
  • ziokiller
  • Membro: Supporter
  • Risp: 9280
  • Loc: Treviso
  • Status:
  • Thanks: 1177  

24-06-20 14.50

@ JohnBarleycorn
Salve,
sono possessore di un modulo Rack del Gemini e da poco ho acquistato un nuovo modulo per l'espansione interna del DMC122, in entrambi i modelli ho riscontrato un segnale wifi piuttosto debole, ma, mentre con il rack riuscivo comunque a gestirlo, con il nuovo modulo ho continue disconnessioni dalla rete, funzionamento intermittente dell'app e continui rallentamenti e blocchi, oltre alla potenza , sembrerebbe che problema sia dovuto ad un segnale sporco. Ho verificato con 5 periferiche (due tablet android, 2 smartphones android ed un laptop windows), e tutti presentano la medesima problematica. Temo che il doppio involucro (dmc+gemini) abbia un effetto deleterio sulla qualità di un segnale che, già in uscita, non sembrerebbe troppo potente.
Credo che la soluzione sarebbe molto semplice e gratuita semplicemente spostando il dongle wifi del gemini fuori dallo chassis metallico (cosa che ho già fatto sul modulo rack dove il problema è sparito del tutto), ma temo che la cosa inficierebbe la garanzia, d'altronde lo strumento, così come è non è pienamente fruibile, chiedo qui, anche vista la presenza di GSI nel forum, se esita una soluzione alternativa a questo problema senza dover smontare il gemini rompendo i sigilli e, di fatto, perdendo la garanzia.
P.S. guardando dalla fessura dove si connette il gemini al DMC, se vede che intorno al dongle sembrerebbe esserci una qualche schematura con un foglio in rame, non vorrei sia quella a sporcare il segnale wifi del gemini
Intanto ti consiglio subito di scrivere un messaggio direttamente al produttore (Crumar) tramite il form di contatto che trovi in fondo a questa pagina.

Ti posso dire che il problema delle disconnessioni nonostante il segnale buono è dovuto al modo in cui molti dispositivi mobile funzionano da qualche anno a questa parte (ti ricordo che Gemini è uscito nel 2015, vuol dire che è stato progettato fra il 2014 e il 2015). Fino a qualche tempo fa potevi collegare uno smartphone o tablet ad una rete locale anche in assenza di internet, invece da qualche anno i nuovi sistemi operativi controllano costantemente che ci sia una connessione ad internet, e se questa non c'è la wifi viene disconnessa nell'intento di cercarne un'altra con disponibilità di internet, oppure per usare una connessione 4G. All'inizio tutti i sistemi operativi avevano delle opzioni molto chiare per far decidere all'utente se restare connessi in assenza di internet, poi pian piano queste opzioni sono state spostate sempre più nei meandri delle opzioni per far in modo che l'utente medio non le trovi facilmente.

Riassumendo: il tuo smartphone o tablet si collega all'hot-spot WiFi del Gemini, stabilisce la connessione e comincia a verificare di avere un accesso verso internet, che ovviamente col Gemini non c'è perché si instaura una rete locale con due soli peer, quindi il dispositivo mobile fa cadere la connessione per cercarne un'altra. Se non ne trova un'altra, si riconnette al Gemini e ricomincia tutto daccapo.

Purtroppo la colpa non è del Gemini, la stessa cosa potrebbe accadere con qualunque altro dispositivo, che sia un router, una fotocamera, un'action-cam, una cornice digitale, un DVR, ecc. ce ne sono tantissimi di dispositivi che creano il loro hot-spot per accedere alla configurazione. Bisognerebbe scavare nelle opzioni del sistema operativo del dispositivo mobile e abilitare l'opzione che permette al dispositivo di restare agganciato ad una rete WiFi anche in assenza di gateway verso Internet.

  • maxpiano69
  • Membro: Supporter
  • Risp: 20002
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 2202  

24-06-20 15.16

@ ziokiller
Intanto ti consiglio subito di scrivere un messaggio direttamente al produttore (Crumar) tramite il form di contatto che trovi in fondo a questa pagina.

Ti posso dire che il problema delle disconnessioni nonostante il segnale buono è dovuto al modo in cui molti dispositivi mobile funzionano da qualche anno a questa parte (ti ricordo che Gemini è uscito nel 2015, vuol dire che è stato progettato fra il 2014 e il 2015). Fino a qualche tempo fa potevi collegare uno smartphone o tablet ad una rete locale anche in assenza di internet, invece da qualche anno i nuovi sistemi operativi controllano costantemente che ci sia una connessione ad internet, e se questa non c'è la wifi viene disconnessa nell'intento di cercarne un'altra con disponibilità di internet, oppure per usare una connessione 4G. All'inizio tutti i sistemi operativi avevano delle opzioni molto chiare per far decidere all'utente se restare connessi in assenza di internet, poi pian piano queste opzioni sono state spostate sempre più nei meandri delle opzioni per far in modo che l'utente medio non le trovi facilmente.

Riassumendo: il tuo smartphone o tablet si collega all'hot-spot WiFi del Gemini, stabilisce la connessione e comincia a verificare di avere un accesso verso internet, che ovviamente col Gemini non c'è perché si instaura una rete locale con due soli peer, quindi il dispositivo mobile fa cadere la connessione per cercarne un'altra. Se non ne trova un'altra, si riconnette al Gemini e ricomincia tutto daccapo.

Purtroppo la colpa non è del Gemini, la stessa cosa potrebbe accadere con qualunque altro dispositivo, che sia un router, una fotocamera, un'action-cam, una cornice digitale, un DVR, ecc. ce ne sono tantissimi di dispositivi che creano il loro hot-spot per accedere alla configurazione. Bisognerebbe scavare nelle opzioni del sistema operativo del dispositivo mobile e abilitare l'opzione che permette al dispositivo di restare agganciato ad una rete WiFi anche in assenza di gateway verso Internet.

Interessante, in effetti ci sta che il problema stia li nel caso di smartphone/tablet, quindi almeno a livello casalingo la soluzione potrebbe essere di collegare sia il Gemini che lo smartphone/tablet alla WLAN casalinga; altrimenti mi domando se, configurando viceversa lo smartphone/tablet come hotspot e facendo agganciare il Gemini a quella rete WiFi (ad-hoc) la cosa funzionerebbe, forse (?)