Demo logic x e session strings

benjomy 7/10/2016

come da titolo demo realizzata con i suoni di Logic X e Session String della Antive

0:00
0:00
Commenti: COMMENTA
BB79 7/10/2016
@ benjomy
come da titolo demo realizzata con i suoni di Logic X e Session String della Antive

Ascolta la demo nel Lab: Ascolta la demo
molto evocativa, tema semplice ma dall'incedere efficacemente drammatico.emoemo

Sul finale avrei preferito una ritmica più classica, che sò...cassa o grandi tamburi dal sapore imponente. la batteria infatti non mi convince. emoemo

L'unica cosa che proprio non mi piace è il riverbero da caverna.
Specialmente sulle prime battute non rende giustizia alla timbrica del piano...

a meno che Tu non cercassi proprio questo ...emoemoemo

Cyrano 7/10/2016
D'accordo con BB sul riverbero

Una curiosità: gli archi li hai registrati ad accordi o voce per voce?
benjomy 7/10/2016
Rispomdo a entrambi..
Il riverbero e il suono "falso" era voluto...l'idea era di un suono non teoppo realistico.. da synth.. infatti non ho usato alcun vst.
@ cyrano.. tutto accordi
Cyrano 7/10/2016
@ benjomy
Rispomdo a entrambi..
Il riverbero e il suono "falso" era voluto...l'idea era di un suono non teoppo realistico.. da synth.. infatti non ho usato alcun vst.
@ cyrano.. tutto accordi
Dunque ti propongo un "trucchetto" che spesso rende ancora più verosimili gli arrangiamenti di archi: scriviti la sezione voce per voce (violini I, violini II, viole, violoncelli e bassi) e poi registrale una per volta (talvolta anche doppiando una sezione su una pista separata).

I vantaggi?

1) La linea melodica di ogni voce acquisterà indipendenza nei legati, staccati ed altre articolazioni
2) le lievi differenze di fase tra ogni traccia renderanno più veristico il tutto
3) avrai la massima libertà di post-editing degli eventi midi, degli effetti etcetera su ogni voce
4) sarà possibile fare micro correzioni dell'armonizzazione in modo molto più semplice
Edited 7 Ott. 2016 11:19
benjomy 7/10/2016
@ Cyrano
Dunque ti propongo un "trucchetto" che spesso rende ancora più verosimili gli arrangiamenti di archi: scriviti la sezione voce per voce (violini I, violini II, viole, violoncelli e bassi) e poi registrale una per volta (talvolta anche doppiando una sezione su una pista separata).

I vantaggi?

1) La linea melodica di ogni voce acquisterà indipendenza nei legati, staccati ed altre articolazioni
2) le lievi differenze di fase tra ogni traccia renderanno più veristico il tutto
3) avrai la massima libertà di post-editing degli eventi midi, degli effetti etcetera su ogni voce
4) sarà possibile fare micro correzioni dell'armonizzazione in modo molto più semplice
Edited 7 Ott. 2016 11:19
Grazie del consiglio. Sempre gradito
In realta non sono tutti accordi .. emo alcune parti sono registrate. Voce per voce ( viole poi violini).. ma tendenzialmente sulla stessa traccia. Ma d'ora in poi farò tracce separate per ogni voceemo
benjomy 7/10/2016
Ad essere sincero, ripensandoci, c'e gia qualche voce separata adesempio nel finale sono tre diverseemo
Cyrano 7/10/2016
@ benjomy
Ad essere sincero, ripensandoci, c'e gia qualche voce separata adesempio nel finale sono tre diverseemo
emoemo
Asterix 7/10/2016
@ Cyrano
Dunque ti propongo un "trucchetto" che spesso rende ancora più verosimili gli arrangiamenti di archi: scriviti la sezione voce per voce (violini I, violini II, viole, violoncelli e bassi) e poi registrale una per volta (talvolta anche doppiando una sezione su una pista separata).

I vantaggi?

1) La linea melodica di ogni voce acquisterà indipendenza nei legati, staccati ed altre articolazioni
2) le lievi differenze di fase tra ogni traccia renderanno più veristico il tutto
3) avrai la massima libertà di post-editing degli eventi midi, degli effetti etcetera su ogni voce
4) sarà possibile fare micro correzioni dell'armonizzazione in modo molto più semplice
Edited 7 Ott. 2016 11:19
E' una tecnica che uso anche quando scrivo parti di pad e tappeti, perché così puoi anche separare leggermente nel panorama stereo e usare suoni lievemente diversi per equalizzazione o effetti (basta banalmente sfasare il chorus con un periodo di pochi centesimi di secondo diverso), e rende tutto più vivo, do solito per i pad scrivo a 3 voci.
Come diceva il mio prof. di armonia: "non cangurate!"
vin_roma 7/10/2016
Cyrano ha scritto:
Dunque ti propongo un "trucchetto" che spesso rende ancora più verosimili gli arrangiamenti di archi: scriviti la sezione voce per voce (violini I, violini II, viole, violoncelli e bassi) e poi registrale una per volta (talvolta anche doppiando una sezione su una pista separata).

Ma non eri un jazzista? Che c' azzecchi co' ingegnamenti da arrangiatore midi? emo
Cyrano 7/10/2016
@ vin_roma
Cyrano ha scritto:
Dunque ti propongo un "trucchetto" che spesso rende ancora più verosimili gli arrangiamenti di archi: scriviti la sezione voce per voce (violini I, violini II, viole, violoncelli e bassi) e poi registrale una per volta (talvolta anche doppiando una sezione su una pista separata).

Ma non eri un jazzista? Che c' azzecchi co' ingegnamenti da arrangiatore midi? emo
emo
benjomy 7/10/2016
@ vin_roma
Cyrano ha scritto:
Dunque ti propongo un "trucchetto" che spesso rende ancora più verosimili gli arrangiamenti di archi: scriviti la sezione voce per voce (violini I, violini II, viole, violoncelli e bassi) e poi registrale una per volta (talvolta anche doppiando una sezione su una pista separata).

Ma non eri un jazzista? Che c' azzecchi co' ingegnamenti da arrangiatore midi? emo
le categorie sono nella mente delle persone..
io ho abbandonato la musica classica per questo.. troppe categorie.. troppe divisioni fra "buono" e "cattivo>"emo