Roland Fantom , Zenology, Zencore

  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2134
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 87  

01-10-21 11.23

Ciao a tutti, non scrivo più da un pezzo, anche se leggo il forum frequentemente. Ho acquistato in questi giorni la nuova Fantom, ma sto facendo un po' di confusione sulla nuova architettura ed in particolare in ciò che concerne la parte zencore e tutto ciò che ruota intorno al cloud.

Se non ho capito male, Zenology è una sorta di strumento virtuale dove poi tramite Roland Cloud Manager posso farcirlo a mio piacimento con le espansioni scaricabili, confermate?

Queste espansioni si possono anche scaricare sugli strumenti compatibili con la tecnologia zencore (Fantom, fa, ecc).

Ora il mio dubbio è questo: se creo una patch con la Fantom, con vari split/layer, effetti, ovviamente bilanciamento di volumi, e tutto quello che concerne, questa patch posso copiarla ad esempio dentro un RD88 e mi ritrovo tutto allo stesso modo?

Poiché la fantom la utilizzo solo in casa, mi farebbe comodo crearmi delle patches su uno strumento e poi trasferirle su una FA, un RD88 o qualcos'altro che invece potrei usare per le prove o quando suono dal vivo.

Adesso ho anche un RD2000 che è uno strumento facile ed immediato, ma da quello che ho capito non è zencore e quindi non è possibile trasferire i suoni, quindi potrei valutare di sostituirlo con una FA o un RD88.

Grazie
  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1887
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 342  

01-10-21 11.54

Non sono un esperto, ma intanto posso dirti che di sicuro la serie FA non ha/supporta ZenCore, per cui non va bene per fare quello che dici.
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1421
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 221  

01-10-21 12.07

confermo, FA non e' ZENCORE... invece credo che tu possa farlo con RD88 e funzioni come dici tu...
pero' non avendo nè Fantom né RD88 vado a ragionamento su quello che ho letto in giro...

vediamo se arriva zaphod o altri che hanno strumenti zencore... emo
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2134
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 87  

01-10-21 12.09

@ d_phatt
Non sono un esperto, ma intanto posso dirti che di sicuro la serie FA non ha/supporta ZenCore, per cui non va bene per fare quello che dici.
Si grazie dell'informazione. Ricordavo male. Rimarrebbe dunque solo la RD88.

Mi è venuto un altro dubbio nel frattempo. La Fantom ha la tecnologia V-Piano, la RD88 mi pare di no. Se quindi creo una patch con 1 pianoforte, come la trasferisco su RD88?
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3771
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 236  

01-10-21 14.46

@ Gta_v6_24v
Si grazie dell'informazione. Ricordavo male. Rimarrebbe dunque solo la RD88.

Mi è venuto un altro dubbio nel frattempo. La Fantom ha la tecnologia V-Piano, la RD88 mi pare di no. Se quindi creo una patch con 1 pianoforte, come la trasferisco su RD88?
Appunto mi sembra che RD88 non possa contenere tutte le opzioni come il
Fantom.. e tra queste anche i pianoforti!! Ti resta il Fantom 8 😂😂
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2134
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 87  

01-10-21 14.55

@ berlex65
Appunto mi sembra che RD88 non possa contenere tutte le opzioni come il
Fantom.. e tra queste anche i pianoforti!! Ti resta il Fantom 8 😂😂
Però è strano, in quanto pubblicizzano come punto di forza proprio la possibilità di trasferire i suoni tra strumenti dotati di questo standard/tecnologia. A questo punto compro 2 strumenti uguali e trasferisco i suoni, ma questa è una cosa fattibile da una vita.
  • berlex65
  • Membro: Expert
  • Risp: 3771
  • Loc: Siena
  • Status:
  • Thanks: 236  

01-10-21 15.04

@ Gta_v6_24v
Però è strano, in quanto pubblicizzano come punto di forza proprio la possibilità di trasferire i suoni tra strumenti dotati di questo standard/tecnologia. A questo punto compro 2 strumenti uguali e trasferisco i suoni, ma questa è una cosa fattibile da una vita.
Si hai ragione però come ti dicevo “mi pare” ... mi ricordo che si roland cloud un po’ di tempo fa guardavo la tabella di cosa potevi caricare e RD88 aveva un po’ di limitazioni .., può essere che abbiano cambiato. O ritrovi questa info o attendi qualcuno che dia più certezze.
Ciaooo
  • MicheleJD
  • Membro: Senior
  • Risp: 424
  • Loc: Milano
  • Status:
  • Thanks: 90  

02-10-21 09.40

berlex65 ha scritto:
Appunto mi sembra che RD88 non possa contenere tutte le opzioni come il
Fantom.. e tra queste anche i pianoforti

io inizialmente ero esaltatissimo da questa possibilità (non suono più live, ma sto a milano per lavoro e torno a casa nei weekend. poter condividere le patch tra due strumenti non identici sarebbe molto comodo) ma poi leggendo ho iniziato a maturare qualche il dubbio.
per avere compatibilità di patch tra due strumenti devono avere gli stessi identici motori sonori, ma non è così osservando rd88, jupiter x/xm e fantom…
probabilmente si possono condividere solo le patch fatte con il motore base, ma a questo punto viene meno buona parte del gioco!
posso capire se avessero concepito almeno una compatibilità parziale ma più significativa: esempio rd88 compatibile con pianoforte, tonewheel e motore base di fantom..
ok non sarebbe compatibile con i model expansion tipo jupiter e juno ma per uno stage piano basterebbe.
(Forse fantom e jupiter sono messi meglio, ma non ho mai approfondito.)
peccato, avrei preso in considerazione l accoppiata fantom 8 e rd88 (anche se economicamente abbastanza impegnativa..) magari sarà così nella prossima evoluzione del rd88
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2134
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 87  

03-10-21 23.53

@ MicheleJD
berlex65 ha scritto:
Appunto mi sembra che RD88 non possa contenere tutte le opzioni come il
Fantom.. e tra queste anche i pianoforti

io inizialmente ero esaltatissimo da questa possibilità (non suono più live, ma sto a milano per lavoro e torno a casa nei weekend. poter condividere le patch tra due strumenti non identici sarebbe molto comodo) ma poi leggendo ho iniziato a maturare qualche il dubbio.
per avere compatibilità di patch tra due strumenti devono avere gli stessi identici motori sonori, ma non è così osservando rd88, jupiter x/xm e fantom…
probabilmente si possono condividere solo le patch fatte con il motore base, ma a questo punto viene meno buona parte del gioco!
posso capire se avessero concepito almeno una compatibilità parziale ma più significativa: esempio rd88 compatibile con pianoforte, tonewheel e motore base di fantom..
ok non sarebbe compatibile con i model expansion tipo jupiter e juno ma per uno stage piano basterebbe.
(Forse fantom e jupiter sono messi meglio, ma non ho mai approfondito.)
peccato, avrei preso in considerazione l accoppiata fantom 8 e rd88 (anche se economicamente abbastanza impegnativa..) magari sarà così nella prossima evoluzione del rd88
Stavo valutando la stessa accoppiata (fantom 8 ed RD88), ma a questo punto non ha senso.
Non so se potrebbe aver senso l’acquisto di una master da lasciare nella saletta dove proviamo ed un’integra o altro expander) da portarmi dietro in modo da potermi preparare i suoni a casa. Un problema sarebbe però che con gli expander non ho mai lavorato e quindi temo siano un po’ ostici da programmare ed interfacciare con la master
  • maxipf
  • Membro: Expert
  • Risp: 2566
  • Loc: Torino
  • Status:
  • Thanks: 169  

04-10-21 07.30

@ Gta_v6_24v
Stavo valutando la stessa accoppiata (fantom 8 ed RD88), ma a questo punto non ha senso.
Non so se potrebbe aver senso l’acquisto di una master da lasciare nella saletta dove proviamo ed un’integra o altro expander) da portarmi dietro in modo da potermi preparare i suoni a casa. Un problema sarebbe però che con gli expander non ho mai lavorato e quindi temo siano un po’ ostici da programmare ed interfacciare con la master
tutti gli strumenti zen-core sono compatibili tra di loro, ma solo per quel che riguarda i suoni zen-core, i model banks, il V-piano, SN ed il TWO non sono compatibili, almeno per adesso, con altri strumenti sui quali non siano implementati.

Se ho capito bene, i parametri utilizzabili dello zen-core sono circa un migliaio, molti dei quali però "nascosti" e non richiamabili direttamente dalla tastiera, da qui la non-compatibilità dei suoni sopracitati con strumenti che non li prevedono.

Un connazionale, Benedetto Schiavone, benis.it, aveva trovato il modo, tramite Zenology, di poter rendere compatibili i Model Bank con gli strumenti che non li hanno attraverso i sysex, ma pare che nell'ultimo FW Roland di Fantom abbia bloccato questa possibilità.

Speriamo che in futuro la compatibilità tra strumenti zen-core sia implementata, o per lo meno venga rilasciato un editor stand-alone.

  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15803
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 2110  

04-10-21 08.54

ZEN Core è, di fatto, un nuovo processore che equipaggia a vario titolo gli ultimi prodotti Roland, oltre ad essere un sistema host per strumenti virtuali, che necessitano di un PC per funzionare. Bisogna dire la verità che Roland ha fatto un po' di confusione e non è riuscita perfettamente nell'intento di spiegare come funzioni davvero tutta la "baracca".
Il fatto di poter "condividere" le patches costruite con uno strumento o con l'analogo strumento virtuale e poterle scambiare senza soluzione di continuità, ha alcuni ostacoli che potrebbero emergere durante il percorso. Uno dei limiti a mio avviso imperdonabili è che ZEN COre su PC avrebbe dovuto essere un Editor Librarian per Fantom e JupiterX, mentre di fatto, il passaggio delle patches avviene esclusivamente tramite supporto USB. Nel 2021 questo è veramente grottesco. Non so cosa sarebbe costato in termini di fatica per i programmatori implementare un sistema di dialogo tramite sys-ex tra gli strumenti hardware ed il software, resta il fatto che, a mio modesto avviso, ZEN Core è una delle tante, tantissime, occasioni mancate a Roland di costruire un sistema veramente solido e duraturo, oltre che innovativo. Voglio dire, se tutta la ricchezza in termini di dotazioni hardware, come i motori di sintesi presenti in Fantom e Jupiter X, fossero gestibili in maniera diretta dalla controparte software, sarebbe una meraviglia. D'altro canto, con un PC performante, la disponinilità di potenza offerta dal sistema ZEN Core tramite l'abbonamento Pro (che, comunque, ricordo ha un costo di 199 dollari USA all'anno - non certo regalato) è letteralmente straordinaria - fatto salvo che non è tutto oro quello che luccica. Ecco perché, da un certo punto di vista, ho preferito dare la precedenza ad uno strumento hardware invece che al solo software.
Ci sarebbe da eccepire anche sulla politica commerciale di Roland, nel senso che un abbonamento Pro a Roland Cloud è vantaggioso principalmente per un professionista, uno che vive di musica, nel senso che mette a disposizione una quantità sterminata di strumenti virtuali, patches, effetti plug-in, motori di sintesi da fare paura. Il rovescio della medaglia è che, dopo un anno si diventa titolari solamente di UNO strumento virtuale a scelta... Insomma, come dicevo, tutto questo va bene per chi lavora con la musica 7 giorni su 7. Per me che sono un hobbista evoluto, sarebbero solo soldi sprecati, perché il tempo per riuscire a sfruttare tutta questa enorme ricchezza non ce l'ho.

p.s. dimenticavo di aggiungere... Il risultato sonoro di una patch ZEN Core caricata su strumenti compatibili NON HA la stessa qualità per tutti.

Sono curioso di vedere il successore di RD-2000, che sicuramente implementerà ZEN-Core.
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2134
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 87  

04-10-21 09.32

michelet ha scritto:
Sono curioso di vedere il successore di RD-2000, che sicuramente implementerà ZEN-Core.

In realtà un po' mi rode che non sia compatibile giù l'attuale RD...Se lo fosse stato mi avrebbe risolto un bel problema....creavo le patch con la fantom a casa che salvavo su una chiavetta per poi caricarle su RD (che in teoria se non mi sfugge qualcosa, salvo zencore ha tutti i motori di fantom)
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1421
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 221  

04-10-21 09.41

grazie michelet, spiegato bene...
quindi strumenti Zencore, possono "passarsi" suoni solo fatti con la parte "zencore"... che volendo si possono anche pre-preparare al pc e poi passare ai vari strumenti,
che oltretutto (penso per colpa dei soliti convertitori) comunque non suoneranno perfettamente uguali tra una macchina e l'altra...

se ho ben capito...

quindi si, al netto della parte economica, anche a me non pare sto gran affare (almeno per ora)...

posso capire che se avessero fatto strumenti "SOLO" zencore.. che avessero suonato uguali, sarebbero stati limitati... per cui un RD88 sarebbe sostanzialmente stato un Fantom senza sequencer e con meno comandi sul pannello... ma boh, pare anche a me un po' un'occasione sprecata...emo
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5281
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 539  

04-10-21 10.47

toniz1 ha scritto:
quindi strumenti Zencore, possono "passarsi" suoni solo fatti con la parte "zencore"... che volendo si possono anche pre-preparare al pc e poi passare ai vari strumenti,
che oltretutto (penso per colpa dei soliti convertitori) comunque non suoneranno perfettamente uguali tra una macchina e l'altra...

Esatto, tramite il vst Zenology puoi farti un suono al pc e trasferirlo (mediante chiavetta, questo lo trovo un sistema veramente fuori dal tempo) sullo strumento che ha il motore sonoro Zen core. Il resto (V-piano, organo Vk uscito da poco su Fantom, piani supernatural di RD88) NON sono trasferibili. Come dire: compatibilità parziale, solo sul motore sonoro comune, il resto è specifico delle varie macchine. Zencore è un motore sonoro poliedrico e bensuonante, ma non ci trovi organi che suonino meglio di VK8, o piani più belli del V-piano - e nemmeno dei SuperNatural - quindi di fatto lo ritengo come un sintetizzatore che suona bene (anche su RD88), con molta versatilità per quanto riguarda suoni generalisti (con un occhio di riguardo ai synth) ma se andiamo nello specifico di piani e organi segna il passo. Personalmente, più che la possibilità di avere Zenology disponibile (che come Vst è pesante per il mio Macbook i7 con 16Gb di ram, seppur del 2014), avrei gradito un editor, con possibilità di salvare in tempo reale i suoni. So che mi inimico Riccardo Gerbi dicendo questo emo, ma è il mio pensiero e sono certo che avrei un workflow più snello.
  • wildcat80
  • Membro: Expert
  • Risp: 3517
  • Loc: Genova
  • Status:
  • Thanks: 556  

04-10-21 10.56

zaphod ha scritto:
(mediante chiavetta, questo lo trovo un sistema veramente fuori dal tempo)

Se pensi che anche gli aggiornamenti firmware ti tocca farli così, con la chiavetta rigorosamente formatta dallo strumento e non da PC/MAC...
  • zaphod
  • Membro: Guru
  • Risp: 5281
  • Loc: Savona
  • Status:
  • Thanks: 539  

04-10-21 12.08

@ wildcat80
zaphod ha scritto:
(mediante chiavetta, questo lo trovo un sistema veramente fuori dal tempo)

Se pensi che anche gli aggiornamenti firmware ti tocca farli così, con la chiavetta rigorosamente formatta dallo strumento e non da PC/MAC...
Diciamo che tutta questa farraginosità, unita ad un’interfaccia non propriamente user friendly, mi ha portato a relegare RD88 a masterkeyboard per usare i suoni pianistici di NE6…
  • michelet
  • Membro: Supporter
  • Risp: 15803
  • Loc: Venezia
  • Status:
  • Thanks: 2110  

04-10-21 12.11

toniz1 ha scritto:
posso capire che se avessero fatto strumenti "SOLO" zencore.. che avessero suonato uguali, sarebbero stati limitati... per cui un RD88 sarebbe sostanzialmente stato un Fantom senza sequencer e con meno comandi sul pannello... ma boh, pare anche a me un po' un'occasione sprecata...

Gli strumenti che hanno più in comune sono Fantom (che giustamente è la ammiraglia) e Jupiter X/Xm. RD-88 non so esattamente che cosa abbia in comune con i tre strumenti appena citati, ma definirlo un Fantom senza sequencer e con meno controlli sul pannello è davvero esagerato. emo
Ad inizio anno (2021) ero molto indeciso tra Fantom e Jupiter X, perché le ritengo macchine davvero interessanti e, nel contempo, non ho mai tenuto in considerazione Roland Cloud perché avere tutta quella quanttà di strumenti virtuali, vincolata ad un PC e, conseguentemente, ad un sistema operativo lo trovo "pericoloso" in senso lato. Per inciso la mia intuizione è stata ampiamente suffragata dalle numerose lamentele degli utenti che hanno evidenziato un funzionamento non proprio efficiente. Da utente di Roland Cloud, versione gratuita, posso dire di non essere per nulla soddisfatto, anzi. Per scaricare banchi di suoni ZEN Core aggiuntivi (peraltro a pagamento) è un'operazione un po' farraginosa e tuttto ciò non depone molto a favore di Roland.
Se da un lato Jupiter X ha al suo interno vari Model Bank (motori di sintesi) accessibili tramite controllo diretto, grazie a slider e knob, dall'altra Fantom ha la medesima dotazione (eccettuato il motore di JD-800 che dovrebbe essere rilasciato prossimamente, sembra a pagamento) ma un numero di controlli molto più limitato, che rendono meno immediata la programmazione dei Model Bank.
L'ideale - su questo Roland a mio modesto avviso ha sbagliato clamorosamente - sarebbe stato avere un software ZEN Core per programmare direttamente i Model Bank e tutti i motori di sintesi contenuti in Fantom e Jupiter X: due piccioni con una fava.
Non solo, tutta la parte Librarian per organizzare le patches sarebbe letteralmente fondamentale alla gestione di strumenti così complessi. Del resto, lo vedo anch'io, sono più le volte che organizzo banchi suoni completi di quelle che apporto modifiche o programmo patches da zero.


  • d_phatt
  • Membro: Expert
  • Risp: 1887
  • Loc: Perugia
  • Status:
  • Thanks: 342  

04-10-21 12.25

Premesso che dire che non sono un fan dei software ad abbonamento sarebbe un eufemismo...detto ciò, Roland con i suoi nuovi hardware molto ben progettati e ben suonanti ha fatto un bel lavoro, specie con la multisintesi del Fantom che ormai sotto molti aspetti è al livello del Kronos.

Tuttavia l'ecosistema sembra "mozzato", e non tanto sotto il punto di vista della compatibilità, che è comunque un plus, ma sotto il punto di vista software per PC. L'assenza di un librarian è fragorosa...

P.s. ho appena realizzato quanto bene si sposino NE e RD88...bravo zaphod, specie sotto il punto di vista MIDI e synth RD integra ciò che l'Electro non ha...
  • toniz1
  • Membro: Expert
  • Risp: 1421
  • Loc: Verona
  • Status:
  • Thanks: 221  

04-10-21 12.26

michelet ha scritto:
Gli strumenti che hanno più in comune sono Fantom (che giustamente è la ammiraglia) e Jupiter X/Xm. RD-88 non so esattamente che cosa abbia in comune con i tre strumenti appena citati, ma definirlo un Fantom senza sequencer e con meno controlli sul pannello è davvero esagerato.


Si emo non volevo farla troppo lunga (anche perche' non conosco bene nè RD nè Fantom attuale)... intendevo che se dentro avessero avuto solo ed esclusivamente i suoni zencore le poche altre cose che sarebbero potute cambiare erano solo la keybed, il "vestito", le connessioni, lo schermo, etc.etc.... era quello il senso.

ciaoooo
  • Gta_v6_24v
  • Membro: Expert
  • Risp: 2134
  • Loc: L'Aquila
  • Status:
  • Thanks: 87  

04-10-21 17.34

@ toniz1
michelet ha scritto:
Gli strumenti che hanno più in comune sono Fantom (che giustamente è la ammiraglia) e Jupiter X/Xm. RD-88 non so esattamente che cosa abbia in comune con i tre strumenti appena citati, ma definirlo un Fantom senza sequencer e con meno controlli sul pannello è davvero esagerato.


Si emo non volevo farla troppo lunga (anche perche' non conosco bene nè RD nè Fantom attuale)... intendevo che se dentro avessero avuto solo ed esclusivamente i suoni zencore le poche altre cose che sarebbero potute cambiare erano solo la keybed, il "vestito", le connessioni, lo schermo, etc.etc.... era quello il senso.

ciaoooo
Sarebbe bello se tutti i vari "motori" fossero racchiusi in zencore. Diciamo quindi che l'unico modo per avere un backup completo sarebbe quello di comprare un'altra fantom emo